Home Area Nord Fiuggi. Pagamenti nelle Pubbliche Amministrazioni, il sindaco Alioska Baccarini: “la nostra città,...

Fiuggi. Pagamenti nelle Pubbliche Amministrazioni, il sindaco Alioska Baccarini: “la nostra città, come tanti altri piccoli Comuni, fa registrare un segno positivo”

Fiuggi

“Se è vero che i recenti dati Eurostat, diffusi da Confartigianato, secondo cui nel 2017 l’Italia ha avuto un debito commerciale della P.A. verso le imprese per beni e servizi pari al 2,8% del Pil, con un debito delle pubbliche amministrazioni nei confronti delle imprese che sta lentamente scendendo ma che resta il secondo più alto di Europa, è altrettanto vero che nel nostro piccolo i Comuni, come la città di Fiuggi, fanno registrare un segno positivo nei tempi di pagamento a terzi”.

A dichiararlo è il sindaco Alioska Baccarini commentando i dati pubblicati dal ministero dell’Economia e Finanze relativi al primo semestre del 2019, concernente il tempo medio di pagamento ponderato (cioè il numero di giorni che intercorrono tra la data di emissione della fattura e la data di pagamento, ponderata con l’importo della fattura).

“Balza agli occhi di tutti i dati confortanti del ministero che mettono in evidenza un andamento positivo dovuto al buon lavoro della nostra amministrazione e degli uffici comunali, a cui va il mio personale ringraziamento. Rispetto al secondo semestre del 2018 – ha sottolineato il sindaco – risultano notevolmente migliorati i tempi del pagamento: addirittura il nostro Comune, a livello provinciale, è il primo che ha fatto un balzo in avanti nella riduzione dei giorni di adempimento. Siamo passati da 93 a 60 giorni, un taglio nei tempi di attesa di oltre un mese. Un risultato straordinario che possiamo ancora migliorare. Quello che abbiamo raggiunto è un obiettivo importante perché spesso e volentieri è proprio dai tempi di pagamento delle pubbliche amministrazioni che dipende la sopravvivenza delle piccole e medie aziende che operano sul territorio, con ripercussioni a volte negative nei confronti di lavoratori e imprenditori”.