Home Anagni Il Generale di Brigata Marco Minicucci, comandante della Legione Carabinieri Lazio, in...

Il Generale di Brigata Marco Minicucci, comandante della Legione Carabinieri Lazio, in visita ad Anagni nella casa comunale e nella caserma di via G. Giminiani

Questa mattina – lunedì 23 dicembre – il Comandante della Legione Carabinieri Lazio Generale di Brigata Marco Minicucci, si è recato in visita presso la Compagnia Carabinieri di Anagni dove è stato ricevuto dal Tenente Marcello Colella, Comandante in sede vacante della Compagnia Carabinieri di Anagni.

SONY DSC


L’Alto Ufficiale ha incontrato tutti i Comandanti delle Stazioni e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia; durante il colloquio con il personale, il Comandante di Legione ha confermato l’alta considerazione per i militari che operano a stretto contatto con i cittadini esortandoli a continuare a svolgere il proprio servizio sempre con massimo impegno e buon senso che, da sempre, contraddistingue l’Arma dei Carabinieri, con l’obiettivo primario di garantire la sicurezza anche e soprattutto attraverso la continua vicinanza alle persone.
Il Generale nell’occasione, ha poi salutato il Vescovo della diocesi di Anagni e Alatri, Monsignor Lorenzo Loppa ed il sindaco avv.to Daniele Natalia nella sede comunale.

da sinistra: il ten. Marcello Colella; il gen. di Brigata Marco Minicucci; il sindaco di Anagni Daniele Natalia e il presidente del consiglio comunale Giuseppe De Luca

“Un incontro proficuo, uno scambio interessante di vedute sul nostro territorio e sul futuro che immaginiamo per esso – ha dichiarato il primo cittadino – Anagni è legata da sempre all’Arma dei Carabinieri che sono simbolo di devozione e senso dello Stato e della Nazione. Quella odierna è stata una gradita visita ed al generale Minicucci abbiamo voluto donare i due volumi sulla storia del Palazzo comunale”. Doveroso e sincero è stato anche il saluto finale del Tenente Colella che, a nome di tutto il personale della Compagnia di Anagni, ha calorosamente ringraziato il signor Generale Marco Minicucci per la vicinanza dimostrata.