Home Cultura e spettacoli Il Natale che abbatte le barriere: la Fondazione Boccadamo e l’IC Ferentino...

Il Natale che abbatte le barriere: la Fondazione Boccadamo e l’IC Ferentino Primo festeggiano il successo del loro progetto

Tonino Boccadamo con gli ospiti nella consegna degli attestati di merito da parte della Fondazione Boccadamo

Leggerezza, Ottimismo, Buonumore, Impegno e Autoironia. Le parole chiave che da ormai trent’anni accompagnano l’operato del gruppo rock “Ladri di Carrozzelle” hanno riecheggiato durante il concerto “Natale in Musica – Concerto solidale per abbattere le barriere”, organizzato dalla Fondazione Boccadamo, con la collaborazione dell’IC Ferentino 1.


Gremito di bambini, accompagnati da genitori e parenti, il teatro Nestor ha ospitato il 18 Dicembre uno spettacolo che ha fatto divertire e riflettere, coinvolgendo grandi e piccoli grazie alla bravura e alla simpatia dei musicisti “speciali”, che hanno saputo fare delle loro disabilità un punto di forza, accomunati dalla passione per la musica. Il messaggio inviato dal palco è stato chiaro: le fragilità esistono, ma non devono essere un limite, se impariamo a guardarle con occhi nuovi.
Un pensiero che ha trovato riscontro anche nelle parole e negli interventi delle autorità presenti, con il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, il sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo, il sindaco e l’assessore di Fumone, Maurizio Padovano e Francesco Buccitti, e l’onorevole Pasquale Ciacciarelli, presidente della commissione sport, cultura e spettacolo della Regione Lazio.


Ad accompagnare il pubblico attraverso il viaggio musicale offerto dai “Ladri di Carrozzelle”, la bravissima attrice di origine cassinate, Claudia Conte, vicina alla Fondazione Boccadamo per l’amicizia che la lega al suo fondatore, Tonino Boccadamo.
Ed è stato proprio il Commendator Boccadamo a racchiudere, nel suo intervento, il senso della serata, rivolgendosi soprattutto ai tanti bambini presenti, affinché siano loro i primi ad imparare a crescere, rispettando le fragilità altrui, perché così si migliora la società tutta e si diventa uomini e donne migliori.
A Tonino Boccadamo ha fatto eco la Dirigente del Primo Circolo di Ferentino, la dottoressa Angela Marone, che ha sottolineato come il messaggio inviato attraverso il concerto fosse il modo migliore per riscoprire il senso profondo del Natale.


Insieme, il presidente della Fondazione Boccadamo e la Dirigente hanno consegnato gli attestati di merito ai partner della serata, Intesa Sanpaolo e l’associazione “50&Più” di Frosinone, ringraziandoli per la sensibilità mostrata nei confronti dell’evento e delle sue finalità