Home Area Nord La Lega Giovani di Ferentino “sperimenta” la nuova segnaletica turistica “multimediale”: “un...

La Lega Giovani di Ferentino “sperimenta” la nuova segnaletica turistica “multimediale”: “un vero e proprio flop”

Riportiamo di seguito – integralmente e senza modifiche – la nota firmata dal segretario politico della Lega di Ferentino avv. Patrizio Coppotelli e dal segretario provinciale Lega Giovani della Provincia di Frosinone Maria Veronica Rossi:

Ferentino presenta un invidiabile patrimonio culturale con innumerevoli monumenti e luoghi d’interesse, ma ancora una volta si rivela la superficialità e l’inefficacia delle scelte dell’Amministrazione per l’attenzione allo sviluppo turistico.
La nuova segnaletica turistica “multimediale”, come si legge in un comunicato stampa, a detta dell’Amministrazione sarebbe “interattiva” e “guiderà il visitatore alla scoperta della città e fornirà indicazioni per raggiungere di maggiore interesse”, ma, come constatato di fatto anche dai ragazzi della Lega Giovani di Ferentino e da turisti sul posto, tutto ciò non si è rivelato veritiero. I turisti possono usufruire di cartelloni multimediali con una breve descrizione del punto d’attrazione, ed i
più curiosi potranno scannerizzare un QR code che porterà sul sito della Pro Loco Ferentino, ma in ogni caso la pagina web della pro loco si limiterà a dare una più ampia descrizione del luogo, senza fornire indicazioni verso altri siti archeologici nelle vicinanza. Quindi, questi cartelli di hi-tec e di interazione non hanno nulla per di più utile al turista: il problema sorge dopo aver letto le informazioni riportate, momento in cui il turista stesso non riceve più indicazioni e interazioni multimediali che indichino dove continuare il percorso! Infatti, è frequente che il turista di turno ha problemi nel cercare monumenti, orari di apertura o altre informazioni utili. A riguardo è frequente segnalazioni come la seguente “avete visto il cartello che descrive la cattedrale? Io ci ho messo un po’ perché è difficile trovarlo dato che è stato collocato davanti lo stabile di fronte la Chiesa,
imboscato tra le macchine…”. Normalmente in altre città, seppure non dotate di un patrimonio storico e culturale come quello di Ferentino, ma di tutto rispetto, i servizi per il turista ci sono: a Ferentino no! Così, è spontaneo domandarsi: come mai? La segnaletica turistica deve essere sicuramente migliorata, così come ad esempio, e non a titolo esaustivo, la predisposizione strategica di bagni pubblici e l’installazione di raccoglitori per mozziconi e carta di piccolo taglio ( es. scontrini. etc.) nel centro, per un paese come Ferentino che in quanto a patrimonio storico non ha eguali. Per incentivare il turismo bisogna sicuramente offrire molti più servizi organizzati, affinché la città di Ferentino possa essere di supporto ed allo stesso tempo possa offrire anche nuove opportunità lavorative ai cittadini ed ai commercianti nel settore turistico. Ad oggi nulla di buono sembra sia stato fatto, molte sono le lacune, e di fatto non si è mai visto alcun turista venire da fuori a visitare la città ed apprezzare, ad eccezione del patrimonio culturale, i servizi che ad oggi la città stessa offre: solo lamentele per mancanza di servizi e difficoltà nel trovare i monumenti aperti. La Lega chiede come mai l’Amministrazione da tempo non si occupa di incentivare fattivamente il turismo e di affrontare il tema in questione aprendone un confronto costruttivo, che con la presente espressamente
espressamente chiede.