Home Anagni “Anagni, città dei Papi”: alla sala della Ragione del palazzo comunale la...

“Anagni, città dei Papi”: alla sala della Ragione del palazzo comunale la proiezione del documentario del 1951 con straordinarie immagini d’epoca della città di Anagni; previsto l’intervento di autorevoli studiosi di storia locale

“Anagni, città dei Papi”: questo il titolo dell’interessante documentario d’epoca diretto nel 1951 da Adolfo Pizzi, regista zagarolese, recuperato, restaurato e digitalizzato dalla redazione di anagnia.com in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Anagni e grazie al contributo di BancAnagni, che verrà proiettato alla sala della Ragione domenica prossima 15 dicembre alle ore 18.00. Nel filmato – della durata di circa dodici minuti – sono mostrati alcuni caratteristici scorci della città di Anagni e parecchi volti di persone vissute in quell’epoca; buona parte del documentario è dedicato alla storia della Cattedrale, con straordinarie immagini d’epoca in cui sono riconoscibili il vescovo di allora, mons. Giovan Battista Piasentini, e gli altri canonici. La voce narrante è quella di Salvatore Sibilia, nato a Torino ma anagnino d’adozione, docente, giornalista, fecondissimo e pregevole scrittore, critico, storico e romanziere mentre le musiche del documentario sono invece affidate al coro diretto dal maestro Paolo D’Avoli. La proiezione del documentario “Anagni, città dei Papi” sarà preceduto da quella dell’altro filmato, sempre risalente ai primi anni degli anni ’50, già presentato a cura di questa redazione il 7 dicembre 2017. Per l’occasione, nella sala della Ragione sarà allestita una mostra fotografica con immagini fotografiche d’epoca della città di Anagni. All’evento – inserito nel programma dei festeggiamenti natalizi organizzati dall’amministrazione comunale – parteciperanno il sindaco di Anagni avv. Daniele Natalia, l’assessore alla Cultura dott. Carlo Marino, il direttore responsabile del quotidiano anagnia.com dott. Ivan Quiselli; è previsto, inoltre, l’intervento di alcuni autorevoli studiosi di storia locale.