I Carabinieri della stazione di Anagni agli ordini del mar. Massimo Crescenzi, al termine dei previsti accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà tre giovani anagnini. Si tratta di un 26enne, già censito per reati contro la persona ed il patrimonio, un 20enne, anche lui già censito per reati contro la persona ed un 21enne incensurato; i tre – stando a quanto riferiscono i Carabinieri in una nota inviata a questa redazione – si sono resi responsabili dei reati di minaccia, lesioni e danneggiamento aggravato in concorso. Nella sera dello scorso 25 maggio, infatti, all’interno di un noto esercizio commerciale ubicato nel centro storico di Anagni, per futili motivi (ritenevano eccessivo il prezzo dei prodotti che stavano acquistando), dapprima hanno minacciato e hanno aggredito con calci e pugni due dipendenti del locale, i quali hanno riportato lievi lesioni. A seguito del diverbio, i due hanno danneggiato anche alcune suppellettili del locale.