Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Masseria Erasmi, quando la Passione si fa olio

Giusto gusto è una rubrica a cura di Ivan Quiselli

Il nostro viaggio alla scoperta delle migliori tradizioni enogastronomiche locali italiane ci porta oggi sulle terre che incorniciano la suggestiva zona collinare di Castilenti, nel cuore teramano del verde Abruzzo, dove ha sede la Masseria Erasmi dove, dal 1895, la tradizione incontra la ricerca continua. Semplice e ambiziosa, la sua filosofia è attenzione alla massima qualità. La raccolta a mano, la cosiddetta brucatura, la conservazione, il trasporto con apposite cassette, la molitura eseguita entro le 12 ore successive, fanno degli oli della Masseria Erasmi uno scrigno di sapori autentici della secolare dieta mediterranea.
Vi presentiamo, di seguito, alcuni dei prodotto della Masseria Erasmi più apprezzati:

IL CLASSICO
Un extravergine di primo raccolto che esprime deciso le caratteristiche della sua terra d’origine. La notevole presenza di note aromatiche fa prediligere l’uso di questo olio su piatti di una certa consistenza per una cucina equilibrata, ricca di sapori e aromi.

DOP PRETUZIANO DELLE COLLINE TERAMANE
Puro, unico, certificato, caratterizzato da un buon sapore medio fruttato con leggere sensazioni di amaro e piccante, è ottenuto da olive delle varietà Leccino, Frantoio e Dritta. Profumi e sapori che il consumatore ritrova in questo olio “prezioso”, la cui qualità è garantita dalla DOP.

IL MONOCULTIVAR CASTIGLIONESE
Extravergine di oliva monovarietale a diffusione limitata. Olio di colore giallo verdognolo, dal fruttato medio intenso, molto delicato, tendenzialmente dolce con note appena percettibili di amaro e piccante,  rappresenta un’autentica prelibatezza per il palato.
 
Per maggiori informazioni sull’azienda e sui prodotti della Masseria Erasmi, invitiamo i nostri lettori a visitare il sito Internet dell'azienda.


TI POTREBBERO INTERESSARE

“Sto sempre andando a casa. Sto sempre andando alla casa di mio Padre.” Con questa frase il poeta tedesco Novalis rispose alla domanda che gli posero in un’intervista: “Qual è il senso della sua arte?” In questa stessa frase, credo, si racchiude il senso dell’ultimo libro di Susanna Tamaro La Tigre e l’Acrobata, edito da La nave di Teseo.
Valerio Marra con il suo nuovo lavoro cambia completamente genere, ricamando un romanzo giallo di altissima qualità. Tutto ha inizio con il ritrovamento del cadavere di una giovane donna nei pressi del lago Albano, nella tranquilla cittadina di Castel Gandolfo. Il caso verrà assegnato al giovane sostituto commissario Festa che assieme allo spumeggiante ed eccentrico Agente Russo, daranno vita a un'emozionate indagine, ricca di colpi di scena, lasciando il lettore senza fiato.
Oggi vi parlerò di “Mario non sbaglia”, un thriller di un anagnino acquisito, Luca di Gialleonardo. La quarta di copertina ci dice: “Licia Ferrante è una valida investigatrice, ma i clienti scarseggiano e lei ha bisogno di soldi.
Il panorama degli esordienti letterari italiani è un mondo misto e variegato dove, all'interno di oceani di mediocrità, si riesce ogni tanto a scovare qualche verde isola interessante e dalle prospettive promettenti. Il libro "Le Ombre di Nahr", scritto da Luca Sciacchitano e pubblicato dalla case editrice romana Watson Edizioni, rientra nel novero di queste particolarità. La trama ci racconta di un ex paracadutista della folgore e mercenario, Salvatore Pumo, che viene contattato nel cuore della notte da Laura Zaferani, dirigente dell'unità di crisi della Farnesina.
Noto con il nome di Citrus lemon, appartenente alla famiglia delle Rutaceae, il limone è un agrume molto apprezzato per le sue numerose proprietà benefiche e proprio per questo motivo, fin dall’antichità, veniva considerato una sorta di “panacea per tutti i mali”. Il frutto del limone è giallo all’esterno e bianco internamente, la sua polpa spugnosa è suddivisa in spicchi e si presenta aspra e succosa, mentre la buccia risulta ruvida e particolarmente utile per ricavare essenze, quali la pectina. I semi contenuti nel frutto vengono macinati e utilizzati per ricavare un olio essenziale, particolarmente aromatico, utile in cucina e per la produzione di detersivi.