Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Beve qualche bicchiere di troppo, infastidisce i clienti di un bar e poi sviene. Quando si riprende aggredisce i sanitari del 118 e i militari: arrestato dai Carabinieri di Colleferro

15 maggio 2018

Una notte “sopra le righe” per un 63enne di origini romene, ma da tempo residente ad Artena, gli è costata l’arresto da parte dei Carabinieri della Stazione di Artena con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. I militari sono intervenuti in un bar del centro storico, dopo aver ricevuto la segnalazione da parte del proprietario per uomo che stava arrecando disturbo agli altri avventori dopo essersi ubriacato.

Leggi...
Colleferro. Arrestato dai Carabinieri per evasione dagli arresti domiciliari
Carpineto Romano. Bovini sprovvisti di marchi auricolari: avviato il protocollo del Ministero della Salute
COLLEFERRO – E’ costata cara la giornata di shopping di una 63enne di origini romene, residente nel Comune di Segni, che, benché sottoposta alla misura cautelare degli arresti domiciliari, è stata pizzicata dai Carabinieri al mercato generale di Colleferro mentre faceva compere. La donna era già stata fermata dai militari qualche settimana fa poiché sorpresa a rubare effetti personali ai pazienti dell'ospedale di Colleferro. Avrebbe dovuto trovarsi ai domiciliari poiché alcune settimane fa era stata sorpresa a rubare effetti personali ai degenti dell'ospedale di Colleferro
Nella mattinata dello scorso venerdì, nei pressi del tratto interno al Comune di Montelanico della strada provinciale per Segni denominata via C. Fabrizi, si è tenuto un incontro in loco per la consegna dei lavori di realizzazione di un nuovo tratto fognario. Alla presenza dei tecnici di Acea e della ex Provincia di Roma, del Tecnico Comunale e del Vicesindaco del comune lepino, del rappresentante della ditta incaricata dei lavori, nonché alla presenza di Mario Cacciotti, Vicepresidente del Consiglio della Città Metropolitana di Roma Capitale, da sempre vicino e sensibile nell’aiutare i piccoli comuni del comprensorio e non solo, è stato effettuato un sopralluogo congiunto con tutte le parti e con alcuni cittadini che, sopraggiunti sul posto, hanno manifestato soddisfazione per il nuovo lavoro in corso.
COLLEFERRO – Rimane alta l’attenzione dei Carabinieri della Compagnia di Colleferro sulla prevenzione e la repressione del fenomeno dello spaccio di droga. I Carabinieri della Stazione di Colleferro hanno arrestato una 29enne bulgara, senza occupazione, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso di un servizio nei pressi dei locali notturni, i militari hanno notato subito movimenti ed incontri apparsi riconducibili a cessioni di stupefacente e hanno proceduto al controllo della 29enne. In suo possesso sono state rinvenute dosi di cocaina pronte per essere spacciate. La successiva perquisizione scattata nella sua abitazione ha consentito di sequestrare quattordici grammi della stessa sostanza, un bilancino di precisione e 300 euro, ritenuti provento della sua attività illecita. La sostanza stupefacente, destinata alla piazza di spaccio locale, avrebbe fruttato al dettaglio circa 1.200 euro. La pusher è stata sottoposta agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo. All’esito del giudizio, l’attività dei Carabinieri è stata convalidata in attesa di giudizio definitivo
53 anni anni di storia, oltre mezzo secolo di connubio tra il Colleferro Rugby e la città di Colleferro che rischia di concludersi nel peggiore dei mondi; la responsabilità principale – secondo la dirigenza del club che ieri, martedì 24 aprile, ha indetto una conferenza stampa per dare notizia di quanto sta accadendo – è da addebitarsi all’amministrazione comunale rea, si è detto, di “privilegiare solamente il fattore economico nello stilare la gara per l’affidamento dell'impianto “M.Natali” di Colleferro.
Da Ina Camilli, rappresentante Comitato residenti Colleferro, riceviamo la nota che segue e che pubblichiamo integralmente di seguito:
“Il 19 aprile, congiuntamente all'assessore all'Ambiente Giulio Calamita e al Presidente della commissione Industria, Marco Gabrielli, ho firmato la richiesta di adesione al protocollo di intesa MATTM, MISE, REGIONE LAZIO e INVITALIA sul “Bacino del Fiume Sacco” (D.M. n. 321/2016 S.I.N.)”; è quanto dichiara il Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna. Come portavoce dei nove comuni dell’ex Provincia di Roma, all'interno dell'area di crisi del SLL di Frosinone, il Sindaco di Colleferro ha ritenuto opportuno richiedere ufficialmente l'adesione al protocollo. “I fondi e le strategie – spiega ancora Sanna – messi a disposizione per la bonifica e per la riqualificazione industriale devono essere spesi ascoltando le esigenze del territorio, partendo dal basso. Le amministrazioni locali non possono perdere anche quest’occasione”.
Il 24 aprile 2017, Colleferro si è svegliata con un importante cambiamento: sparivano i cassonetti dalla nostra città. “Ricorderemo quei giorni di un anno fa soprattutto per gli incivili che, dando il peggio di loro stessi, gettavano tonnellate di rifiuti in ogni angolo di strada – si legge in una nota inviata a questo giornale dall’ufficio stampa del Comune di Colleferro – una reazione ad un cambiamento positivo assurda e inqualificabile. Un gesto senza senso che solo pochi mesi dopo è stato dimenticato, soppiantato dal lavoro degli addetti e dall’impegno dei cittadini virtuosi.
E’ stato inaugurato questa mattina con una cerimonia in grande stile il rinnovato Museo Archeologico del territorio Toleriense, presenti le massime autorità civili e militari della città di Colleferro. Il Museo Archeologico Comunale è stato ufficialmente aperto il 4 dicembre 1986, realizzato con il patrocinio della Società Bpd Difesa e Spazio, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica per il Lazio.
Gorga. Agli arresti domiciliari, i Carabinieri vanno a casa sua per prelevarlo e portarlo in tribunale ma lo trovano al bar mentre chiacchiera con gli amici: arrestato
Artena. Controllo straordinario da parte dei Carabinieri della Compagnia di Colleferro
I rappresentanti sindacali e i lavoratori di Lazio Ambiente spa hanno incrociato le braccia - oggi - per protestare contro la mancata erogazione degli stipendi di marzo e nei confronti della crisi societaria che sta mettendo sul lastrico decine di famiglie. "Abbiamo deciso di manifestare nuovamente, oggi, perché è da più di quattro anni che il management, la politica locale e regionale conoscono i problemi di Lazio Ambiente e, malgrado ciò, ancora nulla di concreto è stato fatto
Ieri - lunedì 9 aprile - la giunta comunale capitanata dal sindaco Pierluigi Sanna, con la delibera n. 54 avente come oggetto “Presa d'atto della procedura relativa della costituzione del servizio di igiene urbana-adozione atti e relativa pubblicazione”, ha dato il primo via alla pubblicazione della documentazione necessaria e propedeutica alla nascita del nuovo consorzio. “Stiamo arrivando alla fine del processo preparatorio di una società destinata a durare decenni e non pochi anni” – afferma il Sindaco Sanna.
Un vero e proprio negozio di sostanze stupefacenti con orario continuato di apertura. E’ quanto scoperto dai Carabinieri della Compagnia di Colleferro – in campo dalle prime luci dell’alba supportati dal personale del Nucleo Carabinieri Cinofili di Santa Maria di Galeria – che stanno dando esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misure cautelari, emessa dal Gip del Tribunale di Velletri su richiesta della locale Procura, per 6 persone, tra cui una donna, (4 in carcere e 2 in regime di arresti domiciliari) accusate a vario titolo di far parte di un sodalizio criminale dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti.
Ariane 5 ha portato a termine con successo la sua seconda missione del 2018 posizionando correttamente in orbita due satelliti: DSN-1/Superbird-8 e HYLAS 4. DSN-1/Superbird 8 è un satellite per telecomunicazione dell’operatore giapponese SKY Perfect JSAT. Equipaggiato con ripetitori ad alte performance, il satellite fornirà servizi di telecomunicazione soprattutto al mercato giapponese.
L'Amministrazione di Carpineto Romano, dal 4 al 8 aprile, sarà in Polonia in occasione del Viaggio della Memoria. Insieme all'Amministrazione ci saranno anche le classi terze della Scuola Secondaria dell'Istituto Comprensivo “Leone XIII”, le quali avranno la possibilità di visitare Cracovia, Auschwitz, Wieliczka e Wadowice, luoghi simbolo degli ultimi settant'anni di Storia.
E’ “scandalo buche” in via Consolare Latina prima traversa, in territorio di Segni: la via che collega via Casilina con Fontana Dell'Oste in territorio di Colleferro è teatro, da diverse settimane, di incidenti stradali e danni ai veicoli per molte migliaia di euro. Malgrado la gravità della situazione e per quanto le buche su detta via rappresentino senz'altro un grave problema per la sicurezza di tutti, dai pedoni agli automobilisti, ma in particolare per ciclisti e motociclisti ai quali possono provocare rovinose cadute, ad oggi ancora nessuno degli enti preposti si è premurato di intervenire.
Emissioni ai minimi e investimenti per la sostenibilità, ma anche passione, competenza e amore per il proprio lavoro: ecco il bilancio della nostra visita alla cementeria ItalCementi di Colleferro
Un grave incidente stradale si è verificato questa sera al Km 592.9 dell'Autostrada del Sole A1 in direzione di Napoli; nel sinistro sono rimaste coinvolte due vetture; secondo le prime fonti i feriti sarebbero più di uno. A seguito dell'incidente si sono formati nove chilometri di coda. L'uscita consigliata provenendo da Firenze è San Cesareo su A1 Diramazione Roma sud - GRA. In alternativa si consiglia di uscire a San Cesareo, sulla Diramazione per Roma Sud, percorrere la Strada Statale Casilina, per rientrare a Colleferro.
Design sofisticato e atmosfera glamour negli ambienti, genuinità e accuratezza nelle preparazioni e fantasia a intermediari zero alla base straordinarie ricette: nasce a Colleferro Organetti Restaurant and Food nuovo esclusivo locale deputato al mangiar bene per la gioia dei palati più esigenti
Carpineto Romano. Precipita per decine di metri e batte violentemente la testa dentro la grotta di Ouso di Pozzo Comune, in località Pian della Faggeta; lo ritrovano privo di sensi. Recuperato e trasportato d'urgenza in ospedale
Il Consiglio Comunale di Carpineto Romano, nella seduta del 22/03/2018, ha approvato il Bilancio di previsione 2018 – 2020. Il Bilancio approvato si caratterizza per i seguenti obiettivi prioritari: massimo contenimento possibile della pressione fiscale, massima equità del prelievo, sostegno alle imprese locali, interventi sullo stato sociale per tutelare le famiglie in difficoltà a causa della crisi economica, mantenimento della qualità dei servizi sociali,
I Carabinieri della Compagnia di Colleferro hanno arrestato una donna, 63enne di Segni, con numerosi precedenti, con l’accusa di tentato furto. Già denunciata per analogo reato all’interno di alcuni ospedali della Capitale, lo scorso pomeriggio, la ladra ha tentato di farlo anche nell’ospedale di Colleferro. Sorpresa dal personale sanitario, che ha allertato il 112, mentre rovistava tra gli effetti personali dei pazienti ricoverati nel reparto di ortopedia, la donna è stata bloccata dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, intervenuti immediatamente sul posto. Ricostruito e accertato quanto accaduto, i Carabinieri hanno accompagnato l’arrestata a casa, dove è stata sottoposta agli arresti domiciliari.
Rimane alta l’attenzione dei Carabinieri della Compagnia di Colleferro sulla prevenzione e la repressione del fenomeno dello spaccio di droga. I militari del Nucleo operativo e radiomobile hanno arrestato un 42enne italiano, originario di Lariano, disoccupato e con precedenti, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Un 41 enne di Segni è stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Colleferro per maltrattamenti in famiglia che la mamma 63enne e la nonna 84enne erano costrette a subire, dando esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Velletri su richiesta della locale Procura della Repubblica.
Traffico internazionale di stupefacenti: oltre 640 chilogrammi di hashish nascosti tra le cipolle a bordo di un autoarticolato: la Guardia di Finanza di Colleferro arresta tre persone, due rumeni e un italiano
Vige il massimo riserbo sull'importante operazione portata a termine questa mattina dai militari della Guardia di Finanza di Colleferro agli ordini del cap. Ivan Cesari che hanno sequestrato un ingentissimo quantitativo di droga (foto in alto) abilmente occultata alla vista all'interno di alcuni bancali che contenevano cipolle. Al momento non si hanno dettagli circa il quantitativo preciso né sulla natura della sostanza; restiamo in attesa di conoscere i dettagli dell'operazione dal comunicato che verrà diramato forse nelle prossime ore dal Comando provinciale della Guardia di Finanza di Roma.
Guardia di Finanza di Roma: intercettato e arrestato a Valmontone un corriere della droga. Sequestrati oltre due chilogrammi di cocaina GUARDIA DI FINANZA, ROMA: INTERCETTATO E ARRESTATO A VALMONTONE CORRIERE DELLA DROGA. SEQUESTRATI OLTRE 2 CHILI DI COCAINA.
Visualizza tutti gli articoli