Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Elezioni per il presidente della Provincia di Frosinone: si vota il 31 ottobre

22 settembre 2018

Si terrà mercoledì 31 ottobre, dalle ore 8 alle ore 20, l’elezione del Presidente della Provincia di Frosinone. Il Presidente Antonio Pompeo ha firmato i decreti che fissano la data delle consultazioni e la costituzione dell'Ufficio Elettorale.

Leggi...
Torna a far discutere ad Anagni la vicenda della delibera a difesa della sanità della zona nord della Ciociaria realizzata dai sindaci della zona nell’estate del 2016.
Elezioni provinciali 2018. Antonio Pompeo lancia la sua candidatura con il sostegno di 50 sindaci: "abbiamo restituito dignità e prestigio all'ente; rafforziamo la casa dei Comuni"
Vincenzo De Palo (Forza Italia Anagni): "bene il confronto fra il Prefetto di Frosinone e i Comuni del comprensorio area nord Ciociaria"; ora insistere di più sul concetto di sinergia territoriale ed istituzionale"
Il Prefetto di Frosinone Ignazio Portelli ha incontrato questo pomeriggio per un confronto generale sui temi di interesse i sindaci del comprensorio a nord dellla provincia di Frosinone; all'incontro hanno preso parte i sindaci di Anagni, Acuto, Ferentino, Filettino, Fiuggi, Fumone, Guarcino, Paliano, Patrica, Piglio, Serrone, Sgurgola, Supino e Vico Nel Lazio.
Anagni. Consiglio comunale: maggioranza e opposizione compatte nella difesa degli interessi del territorio; si aprono spiragli per quanto riguarda la riapertura del Punto di Primo Intervento. Le parole dell'assessore regionale Alessio D'Amato
Presidenza della Provincia, il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani dice no e ringrazia
Riportiamo di seguito, in forma integrale, una nota stampa inviata a questa redazione dai responsabili di Fiuggi Civica, gruppo civico che siede tra gli scranni dell'opposizione consigliare della città termale; ringraziamo Fiuggi Civica per aver scelto di condividere con la nostra redazione e con i nostri lettori il comunicato che segue:
Il capogruppo di Anagni Terra Nostra Daniele Tasca, candidato a sindaco della coalizione battuta al ballottaggio da Daniele Natalia, firma la mozione presentata dal Movimento 5 Stelle per far entrare il Comune di Anagni nel circuito SPRAR, il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, servizio del Ministero dell'Interno che in Italia gestisce i progetti di accoglienza, di assistenza e di integrazione dei richiedenti asilo a livello locale. Il gesto provoca una fibrillazione con il gruppo di Casapound, che aveva rappresentato il partito di maggioranza della coalizione proprio di Tasca. Il leader di Casapound Anagni Valeriano Tasca si dichiara “sconcertato per la decisione nella quale non ci riconosciamo assolutamente”. Chiarendo di aver già creato un gruppo autonomo in consiglio. Se non è una spaccatura, poco ci manca. Tutto è successo ieri, quando, come detto, il MoVimento 5 Stelle ha presentato presso il Comune di Anagni una mozione per chiedere l'ingresso del Comune nel sistema dello SPRAR. Un modo per far sì che a gestire la presenza dei rifugiati in zona siano i Comuni e non solo la Prefettura. Fino ad ora infatti ad occuparsi della vicenda era appunto la Prefettura con il sistema dei CAS (Centri di Accoglienza Straordinaria) che di fatto poi bypassavano il sistema dei Comuni. Spesso provocando tensioni tra i Comuni e la Prefettura. Secondo i 5 Stelle, l'adesione allo SPRAR permetterebbe al Comune di gestire direttamente il flusso dei rifugiati, consentendo
La maggioranza diserta le riunioni delle commissioni consigliari, l'opposizione insorge: "Anagni tornata nelle nebbie dell'approssimazione amministrativa"
Trasparenza, sicurezza del territorio, cultura, ottimizzazione del servizio rifiuti, ampliamento del cimitero comunale, messa in sicurezza delle infrastrutture comunali, sviluppo degli adempimenti di programmazione introdotto dal nuovo sistema contabile, programmazione del fabbisogno del personale nel triennio 2018/2020, ottimizzazione delle entrate.
Si è tenuta oggi la seduta del Consiglio comunale di Ferentino, la terza per l’amministrazione bis del sindaco Antonio Pompeo. Tutti approvati a larga maggioranza i punti all’ordine del giorno, argomenti di natura finanziaria e amministrativa che potranno permettere alla compagine guidata da Antonio Pompeo di programmare e realizzare i tanti progetti e le opere in cantiere. In particolare, via libera alla verifica dello stato di attuazione dei programmi 2018-2020, pienamente in linea con quanto precedentemente indicato, e all’approvazione del Dup 2019-2021.
Nodo Sanità in Alta Ciociaria, la nota dell'avv. Alioska Baccarini, sindaco di Fiuggi: "resteremo vigili e operativi sulla vicenda senza mai abbassare la guardia"
Anagni – Alla sua prima esperienza amministrativa, l’assessore Carlo Marino non si mostra affatto intimorito dal peso delle deleghe che gli sono state affidate: bilancio, tributi, cultura, spettacolo, turismo. Ottimista ed entusiasta, si dice intenzionato a lasciare il segno anche simbolicamente, e fin dal suo primo atto: “Sono in carica dal 16 luglio e abbiamo subito programmato l’estate anagnina; fin dalla grafica del manifesto degli eventi, voglio che emerga la forza della novità, che siamo una squadra giovane e volenterosa.
Anagni. L'assessore Carlo Marino: "ogni scelta sul Bilancio sarà politica"; al via la programmazione dell'amministrazione Natalia"
Anagni. Assestamenti, debiti fuori bilancio e contenziosi. Primo consiglio comunale operativo dell’amministrazione guidata dal sindaco Daniele Natalia
"Anagni Città della Cultura del Lazio 2019": il dott. Nello Di Giulio, consigliere comunale, interroga il sindaco per sapere quali progetti ed attività l’amministrazione comunale abbia messo in campo e quali linee strategiche intende seguire
Amministrazione Natalia, anno zero. Al lavoro nel suo ufficio di Palazzo da Iseo, il neo sindaco appare entusiasta e motivato: si dice determinato a fare del proprio meglio per governare la città che lo ha eletto giusto un mese fa. Un compito che, per il primo cittadino, sembra assumere anche i tratti di un’opportunità di riscossa: “Voglio riscattare – dice - la mia generazione politica”, anche provando a riallacciare i nodi di percorsi interrotti, mai portati a termine, come ad esempio nell’ambito delle opere pubbliche: “Il destino mi ha messo in condizione di poter completare lavori avviati 15 anni fa”. Gli abbiamo rivolto alcune domande.
«Persone che per rivendicare i propri diritti arrivano a gesti estremi come incatenarsi in segno di protesta è un pugno allo stomaco per tutta una comunità»; ne sono convinti quelli di Vertenza Frusinate che dalla tarda serata di ieri sono incatenati in assemblea permanente al palazzo della Provincia di Frosinone.
Riceviamo e pubblichiamo, di seguito, la nota stampa inviata a questa redazione dal meetup Anagni 5 Stelle:
Anagni. Convocata per il 30 luglio prossimo alle 18.30 la seduta di consiglio comunale per parlare di commissioni consiliari, equilibri di bilancio e riconoscimento dei debito fuori bilancio
Ferentino. Il Sindaco Antonio Pompeo presenta al consiglio le linee programmatiche per il nuovo mandato
Un consiglio comunale dominato dalle dichiarazioni di principio e dall’assenza di toni concitati. Fin quasi alla fine. Quando, sulla mancata presenza degli allegati di una delibera l’opposizione è uscita polemicamente dall’aula. Questa la sintesi del consiglio comunale che si è tenuto nel pomeriggio di sabato 14 luglio nella Sala della Ragione del comune di Anagni. Un consiglio importante, visto che si trattava del primo dell'era Natalia.
Anagni – Tanto tuonò che piovve. La giunta Natalia è cosa fatta, il sindaco porta a casa un importante risultato politico mentre Fratelli d’Italia, primo partito della coalizione di governo, è stato costretto a fare un passo indietro, accontentandosi dell’assessorato allo sport e di tre consiglieri delegati. La concessione che il primo cittadino ha fatto alle richieste del partito di Giorgia Meloni - che nei giorni scorsi aveva puntato i piedi chiedendo che ad Alessandro Cardinali fosse affidato un assessorato con deleghe di primo piano, come lavori pubblici e grandi opere
Presentate questa mattina al palazzo comunale di Anagni i nuovi assessori; ecco quali sono le deleghe assegnate
Anagni. Daniele Natalia sindaco trova la quadra: ecco i nomi dei nuovi assessori. Le deleghe saranno assegnate entro la giornata di venerdì 13 luglio
Sono ore decisive ad Anagni per la formazione della giunta che affiancherà nell'opera di governo il sindaco Daniele Natalia. "Nonostante sia il dato di natura politica a catturare l'attenzione dei cittadini in questo momento, va detto che l'amministrazione Natalia non è ferma, ma sta gettando le basi per i progetti futuri a breve termine", si legge in una nota inviata a questa redazione dall'ufficio del sindaco. Ha dichiarato Daniele Natalia
Il Circolo di Rifondazione Comunista “Che Guevara” di Anagni apre le porte della sua sede e inaugura la Casa del Popolo “Vittorio Arrigoni” facendo avanzare un percorso politico iniziato a fine marzo con la ricostituzione del Circolo stesso. L’evento di inaugurazione è stato molto partecipato, con attivisti arrivati da varie zone della Provincia di Frosinone e dal sud della Provincia di Roma. Oltre agli interventi di carattere politico, ci sono stati spazi di condivisione e momenti ricreativi, con musica e cibo.
Anagni. Giunta comunale, Fratelli d'Italia punta i piedi con il sindaco Daniele Natalia: "a noi l'assessorato ai Lavori pubblici e il vice-sindaco"; e indica il nome di Alessandro Cardinali
Anagni – Il nodo della giunta non è ancora del tutto sciolto, ma intanto – nel rispetto dei termini di legge – è stato convocato il primo Consiglio comunale dell’amministrazione targata Daniele Natalia. L’insediamento della nuova assise avverrà sabato prossimo, 14 luglio, alle ore 17.30, presso la Sala della Ragione di Palazzo d’Iseo. All’ordine del giorno il giuramento del sindaco e la presentazione del programma di governo, la verifica della condizioni di compatibilità degli eletti, l’insediamento dei Consiglieri e le surroghe. Si procederà quindi all’indicazione della commissione elettorale e all’elezione del Presidente della massima assise.
Visualizza tutti gli articoli