Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Anagni. Proogetto di Urbanistica Partecipata, la nota del consigliere di opposizione Simone Ambrosetti: "il lupo perde il pelo ma non il vizio"

27 maggio 2017

La decisa opposizione del Consigliere Comunale Simone Ambrosetti non risparmia il Proogetto di Urbanistica Partecipata presentato nei giorni scorsi alla Sala della Ragione del Palazzo Civico, alla presenza del Sindaco Bassetta e della sua maggioranza. "Rieccoci di nuovo - ironizza la vera voce dell'opposizione rappresentata da Simone Ambrosetti - stessi metodi, non c’è che dire. Il lupo perde il pelo ma non il vizio.

Leggi...
Gianni Bernardini, consigliere comunale eletto nelle fila del Partito Socialista Italiano, non cede, anzi rilancia sulla questione riguardante l’indennità percepita dall’assessore comunale Luca Bacchi; al sindaco di Ferentino Antonio Pompeo, infatti, e per conoscenza anche a al presidente del Consiglio comunale Giuseppe Iorio, al segretario comunale di Ferentino Franco Loi e alla prefetta di Frosinone Emilia Zarrilli, ha inviato una terza interrogazione a risposta scritta ed urgente, con contestuale richiesta di accesso agli atti, sulla vicenda.
In un comunicato congiunto inviato a questa redazione "Noi con Salvini" e "Fratelli D’Italia" di Ferentino ribadiscono il loro impegno a mantenere le distanze "da tutto ciò che riguarda la vecchia politica e da tutti coloro che professano il cambiamento anche avendo dietro le spalle i soliti noti". "Entrambe gli esponenti, Maria Veronica Rossi per Noi con Salvini ed Edoardo Mastrogiacomo per Fratelli D’Italia - si legge nella nota - puntano su una politica nuova e pulita che richiami veramente il valore e il senso civico nei confronti degli abitanti di Ferentino. La politica non si fa con false promesse o con imbrogli, perché tutto ciò ci ha condotti a questo fallimento.
Ad Anagni il Consigliere Comunale Simone Ambrosetti (La Rete dei Cittadini), da diversi mesi all'opposizione, punta il dito sul Piano Comunale di Protezione Civile.
“Uno scenario desolante quello dell’ultimo consiglio comunale di Ferentino sul bilancio consuntivo, dove la maggioranza guidata da Antonio Pompeo non ha saputo dare nemmeno un cenno di risposta sulla grave crisi finanziaria della società partecipata Aulo Quintilio e sul degrado urbano dell’ edificio Paolini”;
Poco meno di mezz’ora per parlare di conto consuntivo e di debiti fuori bilancio. E per approvare tutto. Seduta alla camomilla quella di consiglio comunale che si è tenuta nel tardo pomeriggio di venerdì 12 maggio ad Anagni. Una seduta con diverse assenze, sia tra i banchi della maggioranza ( De Luca Roiati e Floridi) , che tra quelli dell’opposizione ( Fenicchia e Versi). A tenere banco è stato, visto l’argomento, l’assessore al bilancio Aurelio Tagliaboschi. Che ha illustrato una situazione dei conti in miglioramento rispetto agli anni precedenti, ma ancora non tale da poter dimostrare tranquillità
Una risposta “parziale ed incompleta” ma pur sempre una risposta che, di fatto, confermerebbe le anomalie delle somme indebitamente percepite dall’assessore comunale Luca Bacchi; ne è convinto Gianni Bernardini, consigliere comunale di minoranza, che nei giorni scorsi aveva presentato una dettagliata interrogazione al primo cittadino Antonio Pompeo, relativa, appunto, ai compensi del sopracitato componente della giunta della città gigliata.
Nel dibattito in corso in questi giorni relativo all'emergenza rifiuti di Roma si inserisce con la nota che segue anche il presidente di Gioventù Nazionale di Anagni Filippo Del Monte:
Il comitato dei garanti del comune di Anagni ha ammesso uno dei quesiti referendari presentato qualche mese fa dalla sezione locale di Noi con Salvini, sulla questione della ex polveriera.
Anagni. Polemiche per la rinuncia di De Luca alla sub delega alla Protezione Civile. Simone Ambrosetti: “ora dica il perché”.
Con una comunicazione ufficiale, il consigliere comunale anagnino di maggioranza Giuseppe De Luca, ha deciso di rimettere nelle mani del sindaco Fausto Bassetta la sub delega alla protezione civile che gli era stata affidata all’indomani del suo passaggio in maggioranza. Il consigliere, entrato in consiglio nei banchi dell’opposizione, essendosi candidato con la coalizione che aveva come aspirante sindaco Roberto Cicconi, aveva infatti deciso di passare con bassetta, insieme allo stesso Cicconi qualche mese fa.
E' una provincia in controtendenza rispetto ai dati nazionali quella di Frosinone. Nel resto del Paese si è registrato circa un terzo dei votanti in meno rispetto al 2013, poco meno di un milione di elettori perso in un giro di segreteria. E poi, affluenza dimezzata nelle regioni rosse. Al netto dei legittimi trionfalismi, se l'esito delle primarie Partito Democratico è da ricercare nei numeri, in provincia di Frosinone il segretario provinciale Simone Costanzo parla di "straordinaria giornata di partecipazione democratica" con oltre 700 votanti in più rispetto alle ultime elezioni primarie che si sono tenute nel 2013. Dietro la riconferma - indiscutibile - di Matteo Renzi alla guida della segreteria dem, nelle cifre ufficiali rese note dal segretario provinciale Simone Costanzo si leggono i segnali di un partito che cambia pelle.
Un consiglio comunale colmo di tensione e colpi di scena quello tenutosi nel Palazzo comunale giovedì scorso. Secondo quanto riferiscono fonti vicine alla minoranza, il sindaco Antonio Pompeo è apparso più volte impacciato ed evasivo nelle risposte, mentre cercava consensi dalla sua maggioranza. Tutta la politica di centrodestra prende posizione su determinate situazioni, ognuno puntualizzando alcuni punti su i quali fare chiarezza.
Una interrogazione a risposta scritta ed urgente e il contestuale accesso agli atti, in copia, sull’indennità di funzione percepita dall’assessore comunale Luca Bacchi; a presentarla, nei giorni scorsi, è stato il consigliere comunale del PSI Gianni Bernardini. L’atto è stato poi illustrato nel corso della seduta di consiglio comunale che si è tenuta nella sede comunale
Di seguito pubblichiamo integralmente e senza modifiche la nota inviata a questa redazione da Vincenzo De Palo, esponente politico di Forza Italia: con questo mio comunicato inviato alla redazione di anagnia.com, chiedo ufficialmente delucidazioni al Sindaco di Anagni Fausto Bassetta e al segretario anagnino del PD Francesco Sordo, su tre punti fondamentali per
Pubblichiamo, di seguito, un comunicato stampa inviato a questa redazione da Marco Maddalena, capogruppo consiliare di Sinistra Italiana a Ferentino:
Piglio. Nuovo assestamento nella giunta guidata da Mario Felli: Domenica Celletti lascia per impegni lavorativi. Al suo posto entra Mauro Federici
Ancora polemiche, in città, per la decisione presa nei giorni scorsi dall'amministrazione comunale di affidare l'incarico di riorganizzare il contenzioso tributario ad un noto professionista anagnino; al di là della riconosciuta competenza sul ramo del professionista in questione ciò che fa discutere è soprattutto il compenso previsto per tale incarico: per portare a termine i procedimenti giurisdizionale aventi ad oggetto le controversie di natura tributaria tra i contribuenti anagnini e l'ente locale, il professionista intascherà quasi 34mila euro.
"Il lavoro di sinergia tra Regione Lazio, Comune di Anagni e consorzio ASI dà i suoi frutti, con l'attivazione del depuratore nella zona industriale atteso da tanti anni". È quanto si legge nella nota diffusa dal Partito Democratico di Anagni, su iniziativa del segretario Francesco Sordo, dell'assessore Aurelio Tagliaboschi e dei consiglieri Dem Egidio Proietti, Sandra Tagliaboschi e Maurizio Bondatti, quest'ultimo anche consigliere delegato all'Ambiente dell'amministrazione provinciale di Frosinone.
Il Prefetto di Frosinone Dott.ssa Emilia Zarrilli, con proprio decreto, in data 07 aprile 2017, nelle more dell'adozione del provvedimento di scioglimento del civico consesso, da parte del Presidente della Repubblica, ha sospeso, a seguito delle dimissioni contestuali rassegnate da parte di sette Consiglieri in data 3 aprile c.m., il Consiglio Comunale di Fiuggi con la nomina a Commissario Prefettizio del Vice Prefetto Dott. Francesco Tarricone, con i poteri spettanti al Consiglio Comunale, alla Giunta e al Sindaco.
E' aperto il tesseramento di Gioventù Nazionale, il movimento giovanile di Fratelli d'Italia, che terminerà il 7 maggio prossimo. "Tesserarsi con Gioventù Nazionale significa scegliere di non piegarsi al modello di "giovane" che la società vorrebbe imporci", spiega Filippo Del Monte, responsabile locale di GN. Che aggiunge: "significa voglia di lottare per la propria terra con azioni concrete, perché il futuro non ce lo regalerà nessuno, ma abbiamo il diritto ed il dovere di costruircelo.
La decisione scellerata e vigliacca di esponenti del mio partito, di pugnalare alle spalle l’amministrazione civica Fiuggi Unita con Sindaco F. Martini, di cui hanno fatto parte, con la complicità e la direzione della “cupola” che ha gestito e gestisce in modo settario e padronale il circolo di Fiuggi, avrà conseguenze gravissime per la città e per la credibilità del Pd. Un atto consumato nel giorno stesso del congresso di circolo e tenuto nascosto ai partecipanti, ignari, fino al mio intervento nella sede congressuale. Le motivazioni, di cui leggo in questi giorni sulla stampa, perché si sono guardati bene dal discuterle nella sede deputata, il Consiglio Comunale, sono pretestuose e irresponsabili, attinenti più alla psicologia di bassa lega che alla politica.
La nota che segue è stata inviata a questa redazione da Riccardo Ambrosetti (Fratelli d'Italia); la pubblichiamo integralmente e senza modifiche, ringraziando Riccardo di aver voluto condividerla con la nostra redazione e con i nostri lettori:
Di seguito pubblichiamo integralmente la lettera di dimissioni dei Consiglieri Comunali Martina Innocenzi, Tullio Ambrosi, Marco Fiorini e Alessandro Battisti depositata questa mattina al protocollo dell'Ente contestualmente alle dimissioni degli altri consiglieri di minoranza.
Anagni. Congresso Partito Democratico, Matteo Renzi stravince tra gli iscritti: per lui 204 voti. Andrea Orlando si ferma a 28, per Michele Emiliano solo un voto.
"Talvolta chi non sa o non può sostenere un confronto, scappa. Spesso travolgendo tutti e tutto, compreso se stesso, senza un valido motivo, ma soprattutto senza una prospettiva sensata. Quando questo qualcuno ha una responsabilità pubblica, la cosa può diventare tragica. Per ora solo tragicomica!"; sono queste le parole affidate alla sua bacheca di Facebook dal sindaco di Fiuggi Fabrizio Martini, ancora virtualmente in carica almeno fino a lunedì mattina quando davanti alla dott.ssa Ivana De Camillo, notaio, Martina Innocenzi, Marco Fiorini, Tullio Ambrosi ed Alessandro Battisti tutti ex componenti della "Fiuggi Unita" da circa sette anni al governo della città, rassegneranno le proprie dimissioni. Un atto che segnerà la storia della città termale; storia della quale sono protagonisti anche i consiglieri di minoranza Alioska Baccarini, Francesca Terrinoni e Nicola Della Morte, anch'essi firmatari dell'atto davanti al notaio.
E' stato approvato il Bilancio di previsione del Comune di Anagni. Il via libera all'importante documento contabile, una manovra di 31 milioni di euro, è arrivato nella seduta di giovedì 30 marzo, aperta con un minuto di raccoglimento per la morte del giovane Emanuele Morganti di Alatri per esprimere il cordoglio della città e l'invito, espresso dal sindaco Fausto Bassetta, a “riflettere sulla direzione che sta prendendo la società” e a dire “no” alla violenza.
Dai responsabili di "Noi con Salvini - Anagni" riceviamo la seguente nota che di seguito pubblichiamo in forma integrale e senza modifiche:
Il Consiglio Comunale di Carpineto Romano nella seduta del 28/03/2017 ha approvato il Bilancio di previsione 2017 -2019. Il documento è di centrale importanza per il ciclo di programmazione e controllo dell’ente. Deve assolvere contemporaneamente le funzioni di indirizzo politico-amministrativo, economico-finanziario ed informativo, nonché esprimere con chiarezza e precisione gli obiettivi, il fabbisogno finanziario e la sostenibilità dello stesso.
"Azione Popolare e Colleferro 2.0 scendono in piazza sabato 25 marzo alle ore 17.30 a Piazza Gobetti, e lo fanno con lo slogan "La ricreazione è finita" che vuole essere un richiamo a tutti coloro rimasti sordi al suono della campanella.
Visualizza tutti gli articoli