Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Ferentino. Avevano tentato di rubare rame dallo stabilimento dismesso della Prinz Bräu, in zona stazione: due ferentinesi - entrambi 34enni - arrestati dai Carabinieri del reparto Radio Mobile di Anagni

29 maggio 2017

I Carabinieri del reparto Radio Mobile coordinato dal Luog.te Giovanni Leo hanno tratto in arresto - questa notte - due persone di Ferentino, entrambi classe 1983 ed entrambi già gravati da pregiudizi di polizia, poiché sorpresi a rubare materiale in rame dagli stabilimenti dismessi della Prinz Bräu, nella zona della stazione di Ferentino.

Leggi...
Ieri sera - sabato 27 maggio - ad Anagni, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia hanno arrestato, con l'accusa di violazione della normativa sull’immigrazione, un giovane di nazionalità albanese. L’uomo è stato fermato e controllato dai militari mentre passeggiava nel centro cittadino, sebbene avesse a suo carico, da circa quattro mesi, un decreto di espulsione dal territorio Nazionale emesso dall’Ufficio Territoriale del Governo di Brescia. Lo straniero, come disposto dall’autorità giudiziaria competente, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo.
Anagni. Tre gravi incidenti in poche ore: sulla via Anticolana auto travolge un ciclista che viene elitrasportato a Roma. In via del Muraglione tre feriti e auto ribaltata. In pieno centro investito un pedone
Nella serata di ieri, martedì 23 maggio, a Ferentino, lungo la via Morolense, i militari della locale Stazione, nel corso di un mirato servizio finalizzato al controllo del territorio e contrasto alle violazioni sulle norme per la tutela dell’ambiente, hanno accertato la presenza di una discarica abusiva consistente in alcuni sacchi di rifiuti solidi organici.
Nella serata di ieri, ad Anagni, i militari della locale Stazione agli ordini del mar. Massimo Crescenzi, hanno tratto in arresto un 41enne del posto, separato, già censito per reati specifici, poiché ritenuto responsabile di atti persecutori continuati.
Anagni. Cade dalle scale, trasportata a Roma in eliambulanza Una giovane di Anagni è stata elitrasportata a Roma dopo essere caduta dalle scale della sua abitazione; le condizioni della ragazza, fortunatamente, non dovrebbero essere gravi. In via precauzionale e per consentire tutte le cure mediche del caso si è comunque optato per il trasferimento in una struttura ospedaliera della Capitale. L'elicottero, fatto intervenire direttamente dal personale dell'automedica chiamata in soccorso della ragazza, è atterrato attorno alle 7 nell'area del campo sportivo di via san Magno.
Un uomo di 54 anni è morto questa mattina in contrada Verano a Paliano mentre era intento ad effettuare dei lavori di potatura di una siepe; secondo una prima ricostruzione effettuata dai Carabinieri, l'uomo - che si trovava a bordo di un cestello aereo - ha inavvertitamente toccato i fili dell'alta tensione ed è deceduto sul colpo. Sul posto si sono portati i Carabinieri della stazione di Paliano agli ordini del mar. Damiano Belloni e il personale dell'Ares 118 dell'ospedale di Colleferro ma al loro arrivo per l'uomo non c'era più niente da fare.
Un giovane residente a Ferentino - classe 1996 - è stato arrestato dai Carabinieri della locale stazione coordinati dal mar. Raffaele Alborino poiché nella sua abitazione sono state rinvenute ben 53 dosi di cocaina, dal peso di 0.20 grammi circa cadauna, sostanze utilizzate per il taglio, dei bilancini di precisione e diverse armi bianche improprie, tra cui alcuni coltelli e alcune sciabole. L'operazione è stata portata a termine dai militari dopo che per diverse settimane erano stati approntati pedinamenti ed intercettazioni ambientali. Il giovane - residente con la famiglia nel centro storico della città gigliata - si trova ora recluso in stato di fermo nelle celle di sicurezza della caserma dei Carabinieri di via G. Giminiani ad Anagni in attesa del rito direttissimo.
Due persone sono state arrestate tra ieri - mercoledì 17 maggio - e oggi dai Carabinieri della stazione di Ferentino coordinati dal mar. Raffaele Alborino; il primo è un 58enne proveniente dal Marocco, ma domiciliato in provincia di Frosinone, già noto alle Forze dell’Ordine per reati inerenti l’immigrazione clandestina e la violazione di misure di prevenzione, in esecuzione di ordinanza di carcerazione emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone, dovendo lo stesso espiare una pena di 4 mesi per violazione degli obblighi della misura di prevenzione applicatagli per immigrazione clandestina.
Due auto rubate, strani segni vicino ai citofoni e diversi tentativi di furto nelle abitazioni di località Vadoscuro di Piglio. Indagano i Carabinieri agli ordini del mar. Domenico Serpico Cittadini terrorizzati da croci e strani simboli apparsi davanti alle loro abitazioni, proprio accanto ai campanelli. Croci a forma di "x", mezzelune a forma di "c", lineette parallele leggermente inclinate. Si tratterebbe di un codice utilizzato da malviventi e topi d'appartamento. Una segnaletica che, seppur di per sé innocua, nasconde preoccupanti insidie: pare infatti ad uso e utilizzo dei ladri, che la adoperano per preparare i colpi nelle abitazioni, indicando così le principali caratteristiche dell’appartamento o degli inquilini. E' quanto accaduto nella notte tra martedì e mercoledì in località Vadoscuro di Piglio, periferia del paese, dove ignoti malviventi hanno rubato due autovetture e tentato il colpo in diverse abitazioni dopo aver tagliato reti di recinzione e scassinato portoni e finestre. "Oltre a questi tentativi di infrazioni la banda di ladri ha provveduto ad effettuare su ogni citofono, di varie abitazioni, dei segni distintivi (ben conosciuti) - ci spiega Gino, nostro lettore, che ringraziamo per le foto e per la segnalazione. Di quanto accaduto sono stati informati i Carabinieri agli ordini del mar. Domenico Serpico. "Spero che tale segnalazione sia utile a tutti i miei concittadini, di prestare la massima attenzione e di segnalare alle forze dell'ordine persone e sit
Un grave incidente stradale si è verificato attorno alla mezzanotte di ieri - domenica 14 maggio - lungo la superstrada Ferentino-Sora, all'altezza del km 2.850 in direzione di Sora; Maurizio Berardi, 37enne residente ad Alatri, ha perduto la vita, altre due persone sono rimaste ferite. La dinamica di quanto accaduto è tuttora al vaglio dei Carabinieri della stazione di Ferentino, competenti per territorio, tra i primi ad accorrere sul posto.
Il personale della Compagnia Carabinieri di Anagni nelle nottate del 10 e 11 maggio ha eseguito un servizio di controllo del territorio che ha visto coinvolti i militari delle Stazioni dipendenti e del Nucleo Operativo e Radiomobile. Nel corso del servizio sono stati conseguiti i seguenti risultati:
I Carabinieri di Colleferro hanno dato esecuzione ad un’ordinanza emessa dal Giudice per le Indagini preliminari del Tribunale di Velletri su richiesta della locale Procura della Repubblica nei confronti di cinque persone resesi responsabili, a vario titolo, del reato di rapina aggravata in concorso. Una persona è stata sottoposta alla misura degli arresti domiciliari e quattro all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Si tratta di giovani di età compresa tra i 18 e i 20 anni, residenti nella provincia di Roma.
Controllo dei territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Anagni: due persone arrestate tra Anagni e Ferentino
Sarebbe stata un malore - un infarto o un ictus - la causa della morte del 46enne bulgaro Hristov Georgiev residente da diversi anni a Colleferro che questa mattina attorno alle 6 mentre si stava recando a lavoro insieme ad altri dipendenti della ditta edile per cui lavorava si è sentito male chiedendo al conducente di accostare e di farlo scendere. Una volta messi i piedi a terra l'uomo ha immediatamente chiamato il figlio che chiedendogli di raggiungerlo per riportarlo a casa, mentre nel frattempo gli altri operai proseguivano verso la Capitale. L'uomo però non ce l'ha fatta tanto che il figlio, una volta sopraggiunto sul posto lo ha trovato riverso sull'asfalto privo di vita. Attorno a lui due pattuglie della Polizia Stradale e un'ambulanza dell'Ares 118.
Sono ad ora sconosciute le cause che hanno portato alla morte del giovane il cui corpo è stato rinvenuto questa mattina sul tratto autostradale che collega Colleferro a Roma sud dagli agenti della Polizia Stradale operanti in quella zona; alcuni testimoni riferiscono della presenza di un corpo riverso sull'asfalto e ricoperto da un lenzuolo bianco macchiato di sangue. La Polizia Stradale è al lavoro per tentare di capire cosa sia successo: le ipotesi ora al vaglio degli inquirenti sono due, quella dell'incidente stradale e quella dell'omicidio. Sull'episodio verrà fatta luce soltanto a partire dalle prossime ore.
Nella tarda serata di ieri ad Alatri, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radio Mobilie della locale Compagnia coordinata dal cap. Antonio Contente, nell’ambito di un predisposto servizio teso a contrastare il consumo e lo spaccio di droga, hanno tratto in arresto per detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso un 21enne, una 26enne, una 24enne ed un minorenne del luogo, già censiti per reati legati agli stupefacenti.
Nel pomeriggio di ieri - lunedì 8 maggio - a Ferentino i Carabinieri della locale Stazione coordinati dal mar. Raffaele Alborino hanno denunciato in stato di libertà per il reato di ricettazione un 52enne già censito per reati contro il patrimonio e la persona. I militari dopo breve inseguimento, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno sorpreso e bloccato l’uomo a bordo di un autoveicolo risultato rubato nella mattinata di ieri ad un cittadino di Ferentino. L’autoveicolo è stato restituito al legittimo proprietario.
Nella tarda mattinata di oggi, lunedì 8 maggio, a Morolo, i militari della locale Stazione, nel corso di un servizio di controllo del territorio hanno tratto in arresto una 24enne cittadina nigeriana, domiciliata nel capoluogo, prostituta, (censita per violazione delle leggi sull’immigrazione), in quanto destinataria di Decreto di espulsione dal territorio nazionale, responsabile tra l'altro del reato di violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale.
E' stata trasportata in ambulanza in ospedale la donna investita mentre attraversava le strisce pedonali in via G. Giminiani, ad Anagni, a pochi metri dal frequentato bar Rossi. Sul posto sono immediatamente intervenuti, oltre al personale dell'Ares 118, anche i Carabinieri della locale stazione coordinati dal mar. Massimo Crescenzi. Le condizioni della donna, fortunatamente, non dovrebbero essere gravi.
Nel pomeriggio del 3 maggio scorso, i Carabinieri di Veroli, in collaborazione con quelli delle Compagnie di Sora e Subiaco, in ottemperanza all’ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Frosinone – Ufficio Esecuzioni Penali, hanno tratto in arresto un 26enne domiciliato a Veroli, un 31enne domiciliato a Sora ed una 30enne domiciliata in provincia di Roma, tutti di nazionalità romena e già censiti per reati contro il patrimonio.
Dall'avv. Riccardo Coppotelli di Anagni riceviamo la nota che segue e che pubblichiamo integralmente di seguito:
Collocare animali in ambienti inadatti alla loro naturale esistenza, inadeguati dal punto di vista delle dimensioni, della salubrità e delle condizioni tecniche integra la "sottoposizione a comportamenti insopportabili per le caratteristiche etologiche dell'animale" punita dall'art. 544 ter del codice penale in quanto forma di maltrattamento di animali
Un 35enne di Sora con piccoli precedenti per droga è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile della locale Compagnia, per maltrattamenti in famiglia, violenza privata e lesioni personali. Poco prima, un privato cittadino aveva comunicato telefonicamente al 112 di aver visto un uomo armato di coltello minacciare una donna. Sul posto segnalato i militari hanno trovato una donna in lacrime, fuori dal portone, in evidente stato di agitazione e con alcuni segni di percosse. Ai militari ha riferito di essere stata picchiata e minacciata con un coltello dal marito, che si era chiuso in casa.
Ieri mattina, domenica 30 aprile, a Paliano, i Carabinieri della locale Stazione agli ordini del mar. Damiano Belloni, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Frosinone per detenzione illecita di sostanza stupefacente un 22enne del luogo, già noto alle Forze dell’Ordine per reati specifici. Il giovane, controllato a bordo della propria autovettura, è stato sorpreso in possesso di sette grammi di marijuana già suddivisa in 17 dosi e con materiale per il confezionamento. Nel medesimo contesto operativo, è stato segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo di Frosinone per uso personale non terapeutico di sostanza stupefacente un 24enne, incensurato, trovato in possesso di un grammo dello stesso tipo di sostanza stupefacente.
Due persone - marito e moglie - sono rimasti feriti in un incidente stradale che si è verificato nel primo pomeriggio di oggi, domenica 30 aprile, in via Chivi San Benedetto, appena fuori Ferentino.
Tre persone - due giovani anagnini e un albanese - sono state tratte in arresto ieri sera, giovedì 27 aprile, dai Carabinieri dell'aliquota Radiomobile del NORM di Anagni agli ordini del mar. Giovanni Leo poiché trovati in possesso di 250 grammi di marijuana già suddiviso in dosi e già pronto per essere immesso sul mercato locale. Lo stupefacente era all'interno della loro autovettura che è stata sottoposta ad un controllo in via della Peschiera. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire materiale utilizzato per la pesature e il confezionamento delle dosi. I tre, rispettivamente nati nel 1997, 1998 e 1997 - al momento - si trovano nelle rispettive abitazioni di Anagni in attesa del processo con rito direttissimo.
Controlli di Pasqua dei Carabinieri della Compagnia di Anagni : sei persone proposte per irrogazione del foglio di via obbligatorio, una arrestata a Piglio e due denunciati a Ferentino
I Carabinieri della Stazione di Anagni, in collaborazione con i colleghi del Nucleo Operativo e Radio Mobile della Compagnia e con quelli della Stazione di Paliano, hanno denunciato in stato di libertà un 54enne del posto per omissione di soccorso nel caso di incidente con persone ferite e porto di oggetti atti ad offendere.
Hanno aspettato il grande flusso di auto previsto per le giornate di Pasqua e pasquetta poi, per la seconda volta in pochi giorni, hanno messo a segno un altro colpo: la sorpresa è stata amara anche stamattina per Stefano Lupo, titolare - con la famiglia - del distributore Q8 di via Cerere Navicella, da tutti conosciuto con il distributore di Pierino. I ladri, per rubare, hanno utilizzato la stessa tecnica utilizzata nei giorni scorsi:
Visualizza tutti gli articoli