Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Il tiratore anagnino Riccardo Ranzani ai Campionati Europei con la sua Sabatti 308w multiradiale

14 settembre 2019

Dopo che per il terzo anno consecutivo Riccardo Ranzani si è laureato Campione Italiano Juniores di tiro a 300 m per la specialità Arma Libera tre Posizioni e per la specialità Arma Libera a Terra, una nuova sfida si preannuncia ora per il tiratore anagnino e per la sua Sabatti.
Riccardo è stato infatti convocato dall’UITS per le specialità di Arma Libera 3x40 ed Arma Libera a Terra nella squadra nazionale che rappresenterà l’Italia ai prossimi Campionati Europei che si svolgeranno a Tolmezzo (UD) dal 21 al 26 Settembre prossimi.
I convocati italiani, oltre a Riccardo, sono: Marco De Nicolo del Gruppo Sportivo Fiamme Gialle per le specialità AL3x40. ALT e Mixed Standing, Simone Verrillo della Sezione TSN di Monza per l’Arma Libera a Terra e Daria Gonnelli del TSN Roma, unica rappresentante femminile, che gareggerà nella AL3x40 Donne,  Arma Libera a Terra  Donne  e Mixed Standing in coppia con De Nicolo.
Riccardo in questo periodo sta mettendo a punto le armi e le munizioni per la gara, lavorando sia sull’ormai collaudatissima STR 308w MRR utilizzata dal 2017 che ha all’attivo ora circa 5000 colpi tirati in queste ultime tre stagioni, e che ha conquistato ben 5 titoli italiani in totale (tre di AL3p e due di ALT) e 4 nuovi record italiani di categoria ad oggi ancora imbattuti, sia sul nuovo STR 6BR MRR Arma Libera che è tuttora in fase di collaudo. La decisione definitiva sull’arma (o sulle armi) da portare in gara sarà presa nei prossimi giorni, in base all’ esito delle prossime prove ed allenamenti.
“Le armi (il 308W e il 6BR) vanno ambedue bene, ad ora danno prestazioni eccellenti tuttavia stiamo lavorando cercando di perfezionare al massimo la ricarica del 6BR in quanto ritengo che quest’arma che già ora fornisce rosate degne di rilievo abbia ancora ampi margini di miglioramento - spiega Riccardo ad anagnia.com - il prossimo week-end sarò a Colle Val d’Elsa per due giorni di allenamento, poi continuerò sfruttando il campo di tiro del Poligono Legio Silent di Ferentino, infine spero di riuscire a fare un test-event direttamente a Tolmezzo, una sorta di allenamento di rifinitura per prendere confidenza con le linee su cui gareggeremo”.


TI POTREBBERO INTERESSARE

L’Unione Italiana Tiro a Segno, Federazione sportiva affiliata al Coni che presiede in Italia allo sport del Tiro accademico, ha pubblicato in questi giorni sul proprio sito istituzionale i gruppi di merito per la stagione 2019.
Sono iniziate domenica scorsa 21 febbraio presso il Poligono del TSN Roma di Viale Tor di Quinto le gare valide per la seconda prova di qualificazione ai Campionati Italiani di Tiro a Segno 2016, e sin dal primo turno il Tiro a Segno di Veroli ha riscosso un importante successo. Il tiratore anagnino Riccardo Ranzani gareggiando nella specialità olimpica di carabina a 10 metri è stato protagonista - infatti - di una prestazione eccellente, totalizzando 593 punti su 600, punteggio che gli è valso oltre al record personale anche il nuovo primato regionale Juniores.
Il tiratore anagnino Riccardo Ranzani Campione Italiano Juniores 2018 di Arma Libera 3 Posizioni e Arma Libera a Terra a 300m e già tester e testimonial per la nota casa armiera Sabatti ha concluso oggi un nuovo importante accordo di sponsorizzazione con il marchio Accuracy Reloading di Giffoni Valle Piana (SA).
Ottimo piazzamento per il tiratore anagnino Riccardo Ranzani che alla gara internazionale di tiro a segno che si è tenuta nell'ultimo fine settimana a Trzin (Slovenia) ha conquistato un'ottima seconda posizione, subito dopo il giapponese Akihito Shimizu; Riccardo - che fa parte della Sezione TSN di Veroli - ha gareggiato nella specialità olimpica di carabina ad aria compressa. Ora, per Riccardo il prossimo impegno internazionale sarà il 23 e il 24 Gennaio ad Innsbruck (Austria) con la partecipazione alla gara Meyton Cup, organizzata dalla federazione di tiro austriaca. In bocca al lupo al nostro giovane atleta!