Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Il tiratore anagnino Riccardo Ranzani Campione Italiano per il terzo anno consecutivo con la sua Sabatti 308w Multiradiale

8 luglio 2019

Per il terzo anno consecutivo il tiratore anagnino Riccardo Ranzani è Campione Italiano Juniores di tiro a 300 m per la specialità Arma Libera 3 Posizioni e per la specialità Arma Libera a Terra.

Si è infatti conclusa ieri a Carrara, nel poligono della Marina Militare il Campionato UITS/ISSF di tiro accademico a 300m, Riccardo che porta i colori del Tiro a Segno di Roma con la sua Sabatti STR 308w Multiradiale ha vinto sia la gara di Arma Libera 3 posizioni, sia quella di Arma Libera a Terra, tra l’altro entrambe con due punteggi di ottimo valore tecnico.

Nella gara di 3 Posizioni svoltasi di primo mattino con 574/600 punti totali il nostro tiratore ha sfiorato il record italiano (579/600), che già detiene e che fu stabilito lo scorso anno proprio a Carrara, in questa specialità ha inoltre realizzato nella frazione a terra ben due parziali di 99/100.

Nella gara a terra disputata invece nel pomeriggio, oltre a vincere con 587 punti su 600 ha realizzato ben due serie perfette , in cui ha realizzato il massimo punteggio possibile di 100/100, risultato ancora più interessante e tecnicamente significativo se si pensa che queste due serie sono state messe a segno dopo ben 40 colpi di gara e quindi con canna sicuramente non pulita e oltretutto molto calda, vista anche la temperatura esterna di oltre 33 ° (nel tiro accademico non c’è tempo per raffreddare la canna o per pulirla tra le serie o tra colpo e colpo).

La STR 308w MRR utilizzata da Riccardo (la stessa dal 2017) ha all’attivo ora circa 4000 colpi tirati in queste tre stagioni, ma continua a dare certezza di rosate di ottimo livello come è possibile vedere dai bersagli di gara, la stessa nelle stagioni agonistiche 2017, 2018 e 2019 ha inoltre permesso a Riccardo di conquistare ben 5 titoli italiani in totale (tre di AL3p e due di ALT), e di stabilire 4 nuovi record italiani di categoria, ad oggi ancora imbattuti.

“Sono felicissimo di questi due risultati, è stata una stagione a 300m estremamente complicata, ho avuto molti impegni sia agonistici che di studio (Riccardo studia Ingegneria a Tor Vergata) che purtroppo hanno limitato le mie possibilità di allenamento, è stato un periodo abbastanza duro, ma alla fine i risultati ripagano del duro lavoro fatto, colgo l’occasione per ringraziare tutti quelli che mi hanno supportato e continuano a supportarmi, l’ Ing. Sabatti con le sue armi, la Meyer&Company con il suo abbigliamento tecnico , l’ Accuracy Reloading che mi aiuta a mettere a punto le munizioni necessarie e la JK di Gennaro Pellegrino che mi assiste con i suoi accessori da tiro. Ora però non c’è tempo per riposare perché dal 23 al 25 Luglio ci saranno i Campionati Italiani a 10 e 50 m a Bologna, e anche li vedremo di dare il meglio”.

 

 



TI POTREBBERO INTERESSARE

L’Unione Italiana Tiro a Segno, Federazione sportiva affiliata al Coni che presiede in Italia allo sport del Tiro accademico, ha pubblicato in questi giorni sul proprio sito istituzionale i gruppi di merito per la stagione 2019.
Sono iniziate domenica scorsa 21 febbraio presso il Poligono del TSN Roma di Viale Tor di Quinto le gare valide per la seconda prova di qualificazione ai Campionati Italiani di Tiro a Segno 2016, e sin dal primo turno il Tiro a Segno di Veroli ha riscosso un importante successo. Il tiratore anagnino Riccardo Ranzani gareggiando nella specialità olimpica di carabina a 10 metri è stato protagonista - infatti - di una prestazione eccellente, totalizzando 593 punti su 600, punteggio che gli è valso oltre al record personale anche il nuovo primato regionale Juniores.
Il poligono di tiro di Napoli ha ospitato questo fine settimana le gare della prima edizione del Trofeo Ranking 2016 di Tiro a Segno. Alla competizione organizzata dalla Unione Italiana Tiro a Segno e valida per la qualificazione ai Campionati Italiani 2016 hanno partecipato circa 300 atleti di ogni categoria provenienti da ogni parte d’Italia, che si sono sfidati nelle discipline olimpiche di carabina e pistola.
Ottimo piazzamento per il tiratore anagnino Riccardo Ranzani che alla gara internazionale di tiro a segno che si è tenuta nell'ultimo fine settimana a Trzin (Slovenia) ha conquistato un'ottima seconda posizione, subito dopo il giapponese Akihito Shimizu; Riccardo - che fa parte della Sezione TSN di Veroli - ha gareggiato nella specialità olimpica di carabina ad aria compressa. Ora, per Riccardo il prossimo impegno internazionale sarà il 23 e il 24 Gennaio ad Innsbruck (Austria) con la partecipazione alla gara Meyton Cup, organizzata dalla federazione di tiro austriaca. In bocca al lupo al nostro giovane atleta!