Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Ventesima Giornata di Campionato di Prima categoria Girone G: la SSD Piglio Calcio 1968 dà lezioni di stile allo Sporting Tor Bella Monaca

11 marzo 2018

Ventesima Giornata di Campionato di Prima categoria Girone G
SSD PIGLIO Calcio 1968- SPORTING TOR BELLA MONACA: 4-1
SSD Piglio Calcio 1968: Neccia D,  Tufi G,  Turi,  Scarfagna, Tufi F, Alessandri, Franceschetti, Salvi, Neccia V, D’Alessandris, Parenti. Allenatore Francesco Meloni
A Disposizione: Federici,  Falamesca L, Alessandri, Bruni. Ercoli, Falamesca.
SPORTING TOR BELLA MONACA: Campagnoli, Gentili, Seydi, Valentino G, Vernile, Alberta, Abatecola, Valentino F, Carboni, Giusrto, Porfirio.
A disp: Taglieri
Arbitro:  MASUMECI di CASSINO
Marcatori: all’8’Pt Carboni, al 18’Pt Tufi F., al 49’St Bruni, ll’80 e all’85 Neccia V.
PIGLIO: La SSD Piglio strapazza lo Sporting Tor Bella Monica.
Vince agevolmente sullo Sporting Tor Bella Monica l’undici pigliese  di mister Meloni che  centrano la prima vittoria che ha ridato fiducia e ha spezzato la serie di delusioni dei precedenti incontri sotto la nuova guida tecnica e tornano a respirare dopo un digiuno durato circa un mese tra sconfitte e pareggi.
I padroni di casa dopo essere andati sotto di un gol si sono scatenati e non hanno lasciato nessuna possibilità di reazione alla squadra ospite che nulla ha potuto contro i pigliesi scesi in campo  per dominare la gara in lungo ed in largo. Un risultato che è l’esatta quantificazione dei valori in campo.  Mister Meloni dopo la partita ha così dichiarato:
Sono felice per il risultato e soprattutto x questi ragazzi che cercavano questa vittoria da tanto tempo. Non è mai facile vincere soprattutto dopo essere andati sotto ma sapevo benissimo che la squadra facesse bene per tenacia e volontà messa in campo dai miei giocatori”.
Ma veniamo alla cronaca: 
Partono bene gli ospiti che vanno in vantaggio all’8’ del Primo Tempo con Carboni con un tiro da 30 metri.  I ragazzi di mister Meloni iniziano a giocare e subito schiacciano il Tor Bella Monaca nella propria metà campo e trovano il pareggio  al 18’ Pt con Tufi Francesco abile a sfruttare un calcio piazzato di D’Alessandris.
Prima dello scadere del Primo Tempo è Franceschetti che spreca l’occasione per il sorpasso che arriva invece al 49’ del Secondo Tempo  con Bruni, subentrato a Parenti, che anticipa il portiere ospite. La partita viene controllata bene dai ragazzi di Meloni che chiudono i conti con Neccia Valerio che con una doppietta  fissa il risultato finale a 4-1 per i padroni di casa.

Giorgio Alessandro Pacetti
 
 

TI POTREBBERO INTERESSARE

Seconda giornata di campionato di Prima Categoria Girone G, Scontro ad alta quota, Piglio in cerca della conferma
Undicesima giornata di campionato di Prima Categoria Girone G SSD PIGLIO Calcio 1968 – GIARDINETTI GARBATELLA
La colpa è solo per la siccità? Nel caratteristico laghetto dell’Inzuglio è sparita l’acqua. L’amara segnalazione è sempre di Giorgio Alessandro Pacetti che con queste due foto vuole evidenziare l’accaduto. Peccato!!! Anche a Piglio, c’era una volta, come nelle fiabe un laghetto. Giorgio Alessandro Pacetti
CAMPIONATO DI PRIMA CATEGORIA GIRONE G: SSD Piglio Calcio 1968- Bellegra 1962: 6-0 PIGLIO; Il Piglio bussa 6 volte
Un nutrito gruppo di turisti americani, per la seconda volta, si recheranno in visita a Piglio giovedì prossimo 16 Aprile; qui trascorreranno una intera giornata, visiteranno la chiesa di San Rocco-Madonna della Valle dove sono conservati gli affreschi giotteschi, la storica Casa Massimi-Berucci, il convento e la chiesa di San Lorenzo, la Rocca Medievale del Castello Orsini, dove è previsto l’incontro con il Sindaco Mario Felli e l’Assessore alla cultura Celletti.A fare da “Cicerone” sarà Giorgio Alessandro Pacetti, nella sua doppia veste di storico locale e scopritore degli affreschi custoditi nella chiesa di San Rocco. Ci saranno anche padre Angelo di Giorgio, superiore del convento e Rettore della chiesa di San Lorenzo, e Manfredi Berucci della casa Massimi Berucci.