Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Tiro a Segno. Trofeo delle Regioni 2017. Vittoria di squadra per il team di carabina juniores del Lazio in cui milita anche il tiratore anagnino Riccardo Ranzani

13 novembre 2017

Avevamo appena finito di scrivere del nuovo impegno di Riccardo Ranzani come tester della Sabatti, che già Riccardo torna a far parlare di se per i propri risultati in gara.
Si è conclusa infatti ieri a Napoli la XXI Edizione del Trofeo delle Regioni di Tiro a Segno, in questa gara nelle  specialità di Carabina e Pistola ad aria compressa a m 10  si sfidano i migliori talenti giovanili del tiro italiano in una gara esclusivamente a squadre cui partecipano le 8 rappresentative regionali che hanno meglio figurato nell’ anno agonistico trascorso.

Riccardo ovviamente schierato nella squadra di carabina juniores del Lazio ed assieme ai suoi compagni di squadra Lorenzo Schiaffi (Roma) e Mauro Vittori (Velletri) ha portato a casa una bella vittoria davanti alla Toscana ed al Veneto,   per la quale gli atleti del Lazio sono stati premiati dal Direttore Tecnico della Nazionale Italiana Valentina Turisini.
Riccardo ci ha dato qualche impressione a caldo sulla competizione:
“Il Trofeo delle Regioni è una gara un poco particolare, in primis perché è una gara solo a squadre, in cui non c’è classifica individuale, per assurdo una gara a squadre nel tiro è psicologicamente più difficile di una individuale, perché in questa gara non tiri solo per te , ma hai anche la responsabilità di tirare bene per i tuoi compagni di squadra, che giustamente si aspettano che tu faccia il tuo risultato,  e questo peso psicologico si sente eccome, in secondo luogo perché è la gara che di fatto chiude la stagione agonistica ed è molto sentita essendo di fatto un campionato italiano per regioni.
Per quanto mi riguarda la mia gara è stata abbastanza sofferta, soprattutto perché non sto attraversando nella specialità a 10 m un periodo di ottima forma, i tanti impegni ai 50m ed ai 300m mi hanno un po’ distolto dall’ aria compressa e devo sicuramente tornare a lavorarci sopra per esprimermi al livello migliore, però in una gara a squadre la gara non si vince grazie agli exploit individuali, ma grazie ad una elevata media di tutti i componenti,  proprio come abbiamo fatto io, Mauro e Lorenzo,  comunque tutto sommato è stato un buon modo di chiudere la stagione a 10m”.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Ottimo piazzamento per il tiratore anagnino Riccardo Ranzani che alla gara internazionale di tiro a segno che si è tenuta nell'ultimo fine settimana a Trzin (Slovenia) ha conquistato un'ottima seconda posizione, subito dopo il giapponese Akihito Shimizu; Riccardo - che fa parte della Sezione TSN di Veroli - ha gareggiato nella specialità olimpica di carabina ad aria compressa. Ora, per Riccardo il prossimo impegno internazionale sarà il 23 e il 24 Gennaio ad Innsbruck (Austria) con la partecipazione alla gara Meyton Cup, organizzata dalla federazione di tiro austriaca. In bocca al lupo al nostro giovane atleta!
Tiro a Segno - Alpencup 2017 Bologna – Prima gara stagionale con la maglia azzurra per Ranzani (TSN Veroli)
Sono iniziate domenica scorsa 21 febbraio presso il Poligono del TSN Roma di Viale Tor di Quinto le gare valide per la seconda prova di qualificazione ai Campionati Italiani di Tiro a Segno 2016, e sin dal primo turno il Tiro a Segno di Veroli ha riscosso un importante successo. Il tiratore anagnino Riccardo Ranzani gareggiando nella specialità olimpica di carabina a 10 metri è stato protagonista - infatti - di una prestazione eccellente, totalizzando 593 punti su 600, punteggio che gli è valso oltre al record personale anche il nuovo primato regionale Juniores.
Fine settimana di gara al Tiro a Segno Roma: tra i protagonisti anche il tiratore anagnino Riccardo Ranzani in rappresentanza del Tiro a Segno di Veroli