Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Epatologia, nell'aula magna dell'Università "La Sapienza" di Roma il meeting annuale dell’AISF: Andrea Aglitti, giovane medico epatologo pigliese, chiamato a presentare il lavoro del suo team

23 febbraio 2019

Le nuove sfide per gli studiosi delle malattie del fegato, oggi sempre più attenti alla medicina preventiva, al centro del convegno nazionale dell’Associazione Italiana Studio Fegato che si è tenuto, nei giorni scorsi, nell'aula magna dell'Università di Roma La Sapienza; nel corso dell'edizione di quest'anno i maggiori esperti italiani hanno esposto nuove tesi e dibattuto su argomenti di particolare interesse scientifico, confrontandosi su temi di notevole rilevanza epatologica. Il panorama delle malattie del fegato, infatti, è in continua evoluzione e così il ruolo dell’epatologo: lo sa bene il dott. Andrea Aglitti, il giovanissimo medico pigliese che nei giorni del convegno è stato chiamato sul palco per presentare uno dei quattro lavori portati a termine assieme al suo team: Andrea, infatti, fa parte di un gruppo di medici internisti che - nell'ospedale di Salerno - si occupa in particolar modo di Epatologia: il gruppo di cui fa parte Andrea, diretto dal prof. Marcello Persico, oltre ad essere un punto di riferimento epatologico in Campania nonostante il numero limitato e la giovane età dei componenti del gruppo, riesce a fare ricerca di buon livello in ambito epatologico.
"Il nostro campo di ricerca riguarda le epatopatie virali, le epatopatie metaboliche (steatosi epatica) ed i tumori del fegato - spiega Andrea ad anagnia.com - con il nostro gruppo abbiamo presentato quattro lavori: tre sono stati presentati sotto forma di poster, riguardanti il trattamento dell’epatite C nei pazienti con insufficienza renale cronica, nei pazienti attualmente detenuti ed uno sul rischio cardiovascolare nei pazienti con steatosi epatica (fegato grasso). Il quarto lavoro è stato accettato come comunicazione orale, ed ho avuto il piacere di presentarlo all’assemblea generale". Il progetto presentato da Andrea davanti al folto pubblico di epatologi è un progetto di screening sulla prevalenza dell’infezione dell’epatite C nella popolazione di tossicodipendenti seguiti presso i centri delle dipendenze (Ser.D) della provincia di Salerno: "la prevalenza dell’infezione di epatite C nella popolazione tossicodipendente è un dato ad oggi non conosciuto in Italia, in quanto non vengono effettuati programmi di screening per l’infezione dell’epatite C in questa popolazione a rischio - spiega ancora Andrea - tale dato oggi assume rilevanza in considerazione dell’attuale disponibilità di farmaci per l’epatite C con alta efficacia e che stanno cambiando la storia di tale patologia".
Un grande soddisfazione, dunque, non soltanto per questo giovane professionista - diplomatosi nel 2008 presso il Liceo Scientifico di Anagni e successivamente laureatosi in Medicina e Chirurgia nel 2015 presso l’Università di Tor Vergata con 110/110 con lode - ma per l'intero paese di Piglio che va certamente fiero della straordinaria caparbietà e dell'impegno di questo giovane professionista. Ad Andrea - che dall'anno della laurea frequenta la Scuola di Specializzazione in Medicina Interna presso l’Università di Salerno nel gruppo del prof. Marcello Persico - giungano i nostri migliori auguri e quelli dei nostri lettori per una carriera sempre più luminosa e ancor più piena di soddisfazioni.


TI POTREBBERO INTERESSARE

La Segreteria Nazionale SNAMI, Sindacato dei Medicina di Famiglia, in sinergia con la 4S-Società Scientifica SNAMI per la Salute, istituzione di ricerca dello SNAMI, con il sostegno della Contatto-Archimedica di Torino, leader nel campo formativo per la sanità, e con il supporto non condizionante della Menarini, ha organizzato in tutta Italia la campagna “Medico Amico” con informativa specifica sull'ipertensione arteriosa: 16 settembre Hypertension Day.
Inaugurato ad Anagni, al civico n. 17/b di via G. Giminiani, AemmeMedica, il prestigioso studio medico specialistico gestito da Alessandro e Mirko e coordinato dal dott. Antonio Necci, direttore sanitario. Nella struttura, accogliente e riservata, dotata di macchinari di ultima generazione, si potranno prenotare visite specialistiche in andrologia, angiologia, cardiologia, chirurgia addominale, chirurgia vascolare, neurochirurgia, dermatologia, dietologia, endocrinologia, fisioterapia, gastroenterologia, ginecologia, geriatria, medicina estetica, medicina legale, neurologia, nefrologia, nutrizionista, oncologia, ortopedia, osteopatia, otorino, pediatria, psichiatria, urologia, pneumologia, reumatologia, ematologia e diagnostica con ecografi. AemmeMedica si trova ad Anagni in via Giovanni Giminiani 17/B; per informazioni si può inviare una mail a questo indirizzo info@aemmemedica.it o si può telefonare al seguente numero di telefono: 0775728391.
Nei giorni scorsi - a Fiuggi - si è tenuta l'ottava edizione di "Recentia Hernica", giornate angiologiche erniche, sul tema "La patologia vascolare al femminile e non solo"; l'evento - rivolto principalmente a medici di medicina generali, specialisti in angiologia medica, chirurgia vascolare, chirurgia generale, cardiologia, diabetologia, reumatologia, medicina interna, dermatologia e neurologia - ha visto la partecipazione di numerosi professionisti provenienti da tutta Italia. Contestualmente,
Una assemblea pubblica sulla grave emergenza della sanità provinciale e territoriale. Si terrà Il prossimo venerdì, 14 novembre, alle ore 16.30, presso la Sala polivalente del comune di Piglio. Interverranno: i rappresentanti del Coordinamento Provinciale Sanità; gli esponenti del comitato “Salviamo l’Ospedale di Anagni”.
"Il lavoro del Presidente Zingaretti e della direttrice Mastrobuono, sta portando la sanità provinciale, dal baratro in cui era stata gettata dalle gestioni del passato, finalmente a livelli accettabili. La strada è ancora lunga e difficile, ma le premesse per una sanità all'altezza delle attese della nostra comunità ci sono tutte."