Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Anagni, ospedale. La nota del comitato "Adesso basta!"; e alcune considerazioni a margine...

18 febbraio 2019

Pubblichiamo una nota del comitato "Adesso Basta" e, di seguito, alcune nostre considerazioni a margine:

"Dopo le dichiarazioni del Sindaco Natalia, sulla situazione di stallo che troviamo tutt'oggi nella città di Anagni e nei paesi interessati, il comitato spontaneo ADESSO BASTA, prende atto della volontà del Sindaco di continuare a chiedere per tutti i cittadini quello che sarebbe l'inizio di una situazione emergenziale, più consona alla nostra popolazione.
Ed è sempre e comunque disposto ad appoggiare QUALSIASI FORZA POLITICA che aiuti a portare avanti la nostra sacrosanta richiesta.
Continueremo a non cadere nelle strumentalizzazioni di chi prova continuamente a screditare il nostro operato, senza peraltro vedere nessuna azione decisa da parte loro ma solo critiche. Ed inoltre stiamo sempre attenti a non influenzare o cadere nella trappola di chi per guerre intestine si sta spaccando al proprio interno.
In questo lungo periodo tranquillo....non siamo stati fermi, abbiamo colloquiato con tante figure per capire come e quando potremo avere le giuste risposte.
Siamo sempre pronti a tornare in modo duro a fare la battaglia, senza però prendere in giro nessuno, usando il cittadino per creare effetti speciali.
Non cadiamo nel tranello di chi per motivi personali provi ad entrare nel movimento, che ribadiamo, è di tutti quelli che vogliono conquistare qualcosa di concreto e che si allinei comunque alle direttive guida di chi dal primo giorno è in trincea e non lo fa sporadicamente come hobby....
Non siamo i primi a fare questa lotta e non saremo gli ultimi, sapevamo delle difficoltà e della durata della battaglia, ma sappiamo pure che mai e poi mai faremo entrare tarli nel nostro movimento....
Appoggiamo chi la pensa come noi e unisce, e allontaneremo sempre chi proverà a dividere la nostra realtà
Continuiamo con il Sindaco Natalia e con chi veramente viaggia con noi per ottenere quello che chiediamo".

-------------------------------------

Considerazioni a margine:
All’epoca della tragedia di Annamaria Ascenzi questo giornale fu il primo a dare atto al comitato Adesso Basta di voler dare un senso a quella morte assurda, cercando davvero di cambiare le cose. Cercando di fare qualcosa per la mancanza di una reale sanità nella zona nord della provincia di Frosinone. Quella rabbia popolare sfociò in una delle più partecipate manifestazioni della storia recente della zona. 5000 persone unite nel nome di Annamaria. Per chiedere “mai più morti assurde”. Purtroppo però poi la realtà è cambiata. E, spiace dirlo, il comitato è diventato sempre meno apartitico e sempre più vicino all’attuale amministrazione. La prova, se ce ne fosse bisogno, sta nel comunicato che gli esponenti del Comitato hanno diffuso dopo la nota del Sindaco Natalia. Nota nella quale il primo cittadino assicurava di voler continuare il proprio impegno a difesa della sanità locale. Tutto giusto e legittimo, per carità. Ma, va detto, anche, per onestà intellettuale, il sindaco ripete da tempo sulla sanità le stesse cose. Senza che, al momento, siano arrivati risultati concreti. Magari non sarà nemmeno colpa sua. Ma la realtà è questa. Del resto, un sindaco che sulla sanità si era comportato in modo spesso (magari non per colpa sua) inconcludente, ad Anagni c’era già stato. Il colonnello Bassetta. Contro le cui note piene di promesse in tanti si erano scagliati. Basta ricordare, ad esempio, quanto l’Idv scrisse nel dicembre del 2015: “è passato un anno e mezzo, e il nostro, oramai, ex ospedale, continua inesorabilmente a perdere pezzi, nella più totale indifferenza di Bassetta e la sua amministrazione”. Sdegno giusto. Ora invece Natalia diffonde una nota in cui, dopo mesi, invita “la Regione e la ASL a prendere in considerazione, stavolta con serietà ed oltre ogni steccato politico, l’idea di dotare Anagni di un pronto soccorso con la presenza di medici specialisti (cardiologi ed anestesisti) h24, così da poter garantire il trattamento della quasi totalità delle emergenze-urgenze”. Parole giuste, per carità. Ma quantomeno già dette. Parole, in questo caso, accolte così dal comitato Adesso Basta; “ (il comitato) prende atto della volontà del Sindaco di continuare a chiedere per tutti i cittadini quello che sarebbe l'inizio di una situazione emergenziale, più consona alla nostra popolazione”. E, tanto per essere chiari, “continuiamo con il sindaco Natalia e con chi veramente viaggia con noi per ottenere quello che chiediamo.” Tutto legittimo, per carità. Al comitato stanno con Natalia. Basta dirlo chiaramente.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Riceviamo e pubblichiamo la nota del comitato Adesso Basta sull’incontro tenutosi oggi con la dirigenza dell’Asl di Frosinone.
"Adesso basta!!!", comitato libero pro-ospedale di Anagni, chiama a raccolta i cittadini di Anagni; tanti alla riunione pubblica indetta nel piazzale del Carrefour ad Osteria della Fontana
Un brindisi, con tanto di panettone, davanti all’ex ospedale. Con il gradito arrivo di Babbo Natale a distribuire doni e caramelle ai più piccoli. Così oggi, domenica 23 dicembre, ad Anagni gli esponenti del comitato Adesso Basta hanno voluto salutare i cittadini nell’imminenza delle festività natalizie, ricordando che però rimane sempre alta l'attenzione per la difesa della sanità cittadina.
Anagni. Sanità; il sindaco Daniele Natalia replica al consigliere regionale Mauro Buschini: "progetto hub: se non inserito in un contesto più ampio è dislocazione logistica dei mezzi di soccorso del 118"
Anagni. Sanità ancora al centro del dibattito pubblico in città e nei paesi limitrofi; il sindaco Daniele Natalia lancia l'idea: "realizzare un nuovo pronto soccorso in zona Anticolana baricentrica rispetto a comuni vicini, autostrada e zona industriale"