Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Piglio. Domenica 3 febbraio si torna a donare il sangue a favore dell’ospedale pediatrico "Bambino Gesù" di Roma

18 gennaio 2019

Dopo il grande successo dello scorso anno con la raccolta di ben 347 flaconi di sangue a favore dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù, Domenica 3 Febbraio, in occasione della “41ma Giornata per la vita” istituita a livello nazionale dalla Chiesa Cattolica, sempre a Piglio, presso la sala “Polivalente” dalle ore 8,00 alle ore 11,00, si torna a donare il sangue giunta alla 53ma donazione alla presenza del centromobile di prelievo dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù. Giovanni Pizzale presidente dell’Associazione pigliese e Antonio Tufi, membro del direttivo dell’Ass. Donatori Sangue del Bambino Gesù, sono soddisfatti e orgogliosi  perché sono stati raccolti complessivamente  ben 5.500 flaconi nelle 52 precedenti donazioni, effettuate a Piglio dando un forte contributo  e una continua presenza  laddove le necessità lo richiedano.  Se poi a questo risultato si aggiungono altre 50 donazioni di sangue presso l’Ospedale pediatrico di Roma e le 50 donazione di Emocomponenti, (Plasma, Piastrine e altro) purtroppo sempre più necessari per i pazienti con patologie oncologiche, da parte dei nostri donatori  che si recano a Roma  in  ospedale, allora possiamo essere doppiamente orgogliosi di annoverare tra i cittadini pigliesi un gruppo così numeroso che si presta a fornire atti encomiabili di solidarietà e di senso civico.
A tutti i donatori viene garantito il controllo dell’integrità fisica e la perfetta osservanza delle disposizioni di legge previste a favore dei donatori.
In particolare la donazione potrà essere effettuata solo previo accertamento del reale stato di idoneità alla donazione.
Ai donatori sarà rilasciata una tessera sulla quale vengono memorizzati i dati anagrafici, il gruppo sanguigno ed i risultati delle analisi.
Quindi, una ragione in più per donare il proprio sangue: "Chi dona il sangue -a detta degli esperti- è meno esposto al “diabete 2”, non insulino- dipendente".
Per essere un donatore di sangue occorre avere buona salute e almeno 18 anni, pesare almeno 50 chili e non avere sofferto di malattie importanti (ad esempio affezioni cardiovascolari, ulcera gastroduodenale). Le donne in età fertile possono donare il sangue due volte all’anno, non debbono farlo durante le mestruazioni o la gravidanza e per un anno dopo il parto.

Giorgio Alessandro Pacetti


TI POTREBBERO INTERESSARE

Durante i tre giorni della sagra dell’Uva che si terrà a Piglio venerdì 30 settembre, sabato 1° e domenica 2 ottobre 2016, il gruppo donatori di sangue di Piglio ha organizzato la festa del donatore, giunta all’ottava edizione, con un pranzo sociale per sabato 1° ottobre ore 13,00, presso la cantina del Sig. Francesco Noro, sita in Piazza Castello, e con un gazebo per la sensibilizzazione ed informazione sulla donazione del sangue e sui metodi di donazione come da locandina allegata.
Piglio: Donati altri 84 flaconi di sangue al Bambino Gesù di Roma. Tutti in fila a donare il sangue!
Durante i tre giorni della sagra dell’uva che si terrà a Piglio Venerdì 5, Sabato 6 e Domenica 7 Ottobre 2018, il gruppo donatori di sangue di Piglio ha organizzato la festa del donatore, giunta alla decima edizione, con un pranzo sociale per Sabato 6 Ottobre ore 13,00, presso la cantina del Sig. Francesco Noro, sita in Piazza Castello, e con un gazebo per la sensibilizzazione ed informazione sulla donazione del sangue e sui metodi di donazione.
Solidarietà, volontariato e donazione nell’istituto Comprensivo “Ottaviano Bottini” di Piglio. Premiati i migliori elaborati
Con la tradizionale sfilata dei donatori di sangue, alla quale hanno partecipato i donatori provenienti da tutta Italia, si è conclusa nei giorni scorsi, a Viareggio, la due giorni del 54° Congresso della FIDAS (Federazione Italiana Associazioni Donatori Sangue) e la 34ma Giornata del Donatore in formazioni regionali ben coordinate, con striscioni, emblemi, costumi, folclore, bande musicali e con tanto entusiasmo. E’ stata anche l’occasione di fare il punto sulle donazioni di sangue.