Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

ASL di Frosinone. Banditi 24 posti tra psichiatria, ortopedia, neurochirurgia, neonatologia e medicina e chirurgia d’accettazione e d’urgenza

13 gennaio 2019

Sono stati banditi e saranno pubblicati sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio del 15 gennaio prossimo i bandi di concorso della Asl di Frosinone per un totale di 24 posti distribuiti tra psichiatria, ortopedia, neurochirurgia, neonatologia e medicina e chirurgia d’accettazione e d’urgenza. Sono inoltre in valutazione ulteriori bandi per un totale di 7 posti per radiologia, chirurgia generale e malattie dell’apparato respiratorio. Sempre il 15 gennaio verranno inoltre pubblicati ulteriori avvisi per un totale di 7 posti.

“Stiamo mettendo in campo uno sforzo importante per garantire e implementare l’assistenza sanitaria del territorio – ha spiegato l’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato – Si apre una nuova stagione di concorsi pubblici. Ad oggi sono già 1.800 le trasformazioni da contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato avvenute attraverso le procedure delle cosiddette norme Madia, mentre le nuove assunzioni di personale medico e sanitario ammontano a circa 1.000 unità reclutate attraverso concorsi pubblici. Dobbiamo proseguire su questa strada per dare certezze ai tanti professionisti e un servizio sempre migliore ai cittadini”.
"Intervenire con nuove assunzioni di personale medico per accrescere il numero e la qualità delle prestazioni sanitarie in provincia di Frosinone era al centro della programmazione regionale. Dalle parole ai fatti: si apre una nuova stagione di concorsi pubblici e sono in arrivo 31 nuovi medici distribuiti tra psic­hiatria, ortopedia, neurochirurgia, neon­atologia e medicina e chirurgia d’accett­azione e d’urgenza. Implementeranno le piante organiche dei nostri ospedali. Nuovo personale che garantirà un ulteriore passo verso una sanità adeguata alle esigenze dei cittadini. Ci sono ancora criticità, vogliamo continuare a lavorare per risolverle al meglio": lo dichiara in una nota il capogruppo pd Lazio Mauro Buschini


TI POTREBBERO INTERESSARE

Una riunione per fare il punto della situazione ed organizzare le iniziative a difesa della sanità ciociara al rientro dalle vacanze. A partire, ma non solo, dalla situazione dell’ospedale di Anagni. È quella che si è tenuta ieri sera a Frosinone tra gli esponenti del Coordinamento provinciale della sanità.
Sanità, mancano medici nei Pronto soccorso, 2000 in meno. Il consigliere provinciale Gianluca Quadrini si appella al presidente Nicola Zingaretti e al Ministro della Salute: ”servono rinforzi”
Negligenza, imperizia ed imprudenza nel trattare un paziente di 61 annni di Ferentino, poi deceduto, che fece ricorso alle cure del pronto soccorso dell'ospedale "F. Spaziani" di Frosinone: due medici indagati per omicidio colposo
Questa mattina giovedì 27 novembre il Sindaco di Paliano, Domenico Alfieri, ha partecipato alla manifestazione scaturita dalla riunione del 18 novembre scorso tra i Sindaci della Valle del Sacco per dire NO al trasferimento a Palestrina dei reparti di ostetricia e ginecologia, pediatria e neonatologia dell'ospedale Parodi Delfino di Colleferro. Con Alfieri c’era anche il Consigliere Comunale delegato alla sanità pubblica e alla tutela salute del cittadino nonché operatore sanitario dell’ospedale di Colleferro, Maria Grazia D’Aquino.
Con grande enfasi la ASL di Frosinone comunica che è stato raggiunto un accordo con i medici di medicina generale per la gestione di alcuni servizi importanti. Per Anagni si prevede l’apertura, giorno e notte, di ambulatori per la gestione delle piccole urgenze ad opera dei medici di medicina generale, i medici di famiglia per intenderci. Noi del comitato Salviamo l’Ospedale di Anagni riteniamo che questa iniziativa avrà come conseguenza la fine definitiva di quello che rimane del nostro ospedale.