Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Anagni. Il comitato civico "Adesso basta" organizza un corteo nel giorno della cerimonia di commemorazione dei Caduti che si terrà in piazza Cavour

25 ottobre 2018

Nuovo appuntamento per dire "no" al depotenziamento dei servizi sanitari nell'area nord della provincia di Frosinone; ad organizzarlo, ancora una volta, è il comitato civico "Adesso basta" che domenica 4 novembre prossimo, prima della cerimonia di commemorazione ai caduti che si terrà in piazza Cavour, sfilerà in un corteo che partirà dal gazebo allestito davanti all'ex ospedale di Anagni. La manifestazione - alla quale tutti potranno aderire - inizierà alle ore 15.00 e avrà come scopo quello di informare la cittadinanza riguardo alla "Marcia dei 100 giorni" prevista per il nove novembre prossimo che partendo da porta Cerere si concluderà con un sit-in davanti alla struttura della ASL di via A. Fabi a Frosinone.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Riceviamo e pubblichiamo la nota del comitato Adesso Basta sull’incontro tenutosi oggi con la dirigenza dell’Asl di Frosinone.
Più di duemila firme in meno di sei ore. È iniziata a gran velocità la raccolta di firme organizzata dai responsabili del comitato spontaneo “Adesso basta” per chiedere la sospensione della delibera di chiusura del Punto di Primo Intervento dell’ex ospedale di Anagni.
"Adesso basta!!!", comitato libero pro-ospedale di Anagni, chiama a raccolta i cittadini di Anagni; tanti alla riunione pubblica indetta nel piazzale del Carrefour ad Osteria della Fontana
Dal comitato spontaneo "Adesso basta" riceviamo la nota che segue e che pubblichiamo in forma integrale e senza modifiche: Il comitato spontaneo "Adesso basta", dopo un’attenta valutazione effettuata insieme ai professionisti del settore, relativa alla proposta del Commissario della ASL Dott. Luigi Macchitella e del capogruppo Pd Mauro Buschini riguardante l’istituzione del POM, ne ha constatato l’estrema inutilità. Avendo inoltre tristemente constatato anche l’ennesima presa in giro da parte dei su citati personaggi il comitato si fa ancora di più fortemente portavoce degli utenti CHIEDENDO irrevocabilmente ed immediatamente le loro dimissioni. Tale richiesta verrà portata a conoscenza sia del Presidente della Regione Lazio Zingaretti che delle testate giornalistiche nazionali. E' il territorio che lo urla: "Adesso basta!".
Ospedale di Anagni. "POM: ennesima colossale presa in giro", la nota di Antonio Necci: "apprezzamento per il comitato "Adesso basta"; totale biasimo per PD e M5S. Il tempo è stato galantuomo e ha smascherato i recitanti"