Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Taglio del nastro (tra le polemiche) per la casa della Salute di Ferentino: i fantocci impiccati e la nota al vetriolo del comitato "Riprendiamoci la Sanità" rovinano la festa all'avv. Antonio Pompeo

28 luglio 2017

Apertura tra le polemiche per la casa della Salute di Ferentino che ieri pomeriggio - giovedì 27 luglio - è stata inaugurata alla presenza del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, del presidente della Provincia di Frosinone e sindaco di Ferentino Antonio Pompeo e dal commissario straordinario dell'A.S.L. di Frosinone dott. Luigi Macchitella. La giornata di ieri è iniziata per i ferentinesi con l'intera città popolata da fantocci appesi un po' ovunque, ognuno con un messaggio diverso di protesta contro l'apertura della casa della Salute. Nei confronti di questa singolare forma di protesta il sindaco Antonio Pompeo aveva manifestato l'intenzione di sporgere querela nei confronti di ignoti.
Nel corso della mattinata è poi giunta la nota del comitato "Riprendiamoci la Sanità", che di seguito riportiamo integralmente:

 
Alla luce degli ultimi accadimenti, della protesta contro l'inaugurazione della "casa del niente", il Comitato Riprendiamoci la Sanità, si dissocia dall'iniziativa "istituzionale" e non sarà presente al taglio del nastro. La venuta del Presidente Zingaretti è mera campagna elettorale, come del resto quella degli amministratori locali, in prossimità delle prossime elezioni. Non verrà fornito alcun nuovo servizio! Semplicemente il vecchio presidio Giorgio Pompeo, già ampiamente depotenziato, cambierà nome ma non la sostanza. La SALUTE è un diritto che va garantito e non uno slogan elettorale. Se si è creato un Comitato a difesa di quest'ultima ed ancora ha motivo di esistere e, in questo caso di manifestare ampio dissenso, è perché, oltre all'effettiva carenza di prestazioni sanitarie, non viene rispettata una popolazione intera ed una delibera di un Consiglio Comunale convocato proprio sulla Sanità. Se qualcuno ha la memoria corta(o fa finta), la gente ricorda perfettamente.

Non è certamente dello stesso avviso l'avv. Antonio Pompeo che, invece, in occasione della inaugurazione della casa della Salute ha dichiarato quanto segue: "oggi è certamente una giornata di festa per la nostra città e per l’intero comprensorio. Dopo anni di chiusure in ambito sanitario si volta pagina grazie al lavoro che sta facendo la Regione Lazio, insieme all’Asl di Frosinone e, in questo caso, anche attraverso l’impegno dell’amministrazione comunale di Ferentino.
Non si può non ricordare infatti che fino al 2013, al momento dell’insediamento di questa amministrazione non era scritto in nessun documento ufficiale regionale che Ferentino avrebbe avuto una Casa della Salute. Con la nostra tenacia e il nostro impegno, fatto di atti amministrativi partiti con una delibera di giunta comunale, la numero 97 del 9 agosto 2013, affiancato da una costante azione politica nei confronti della Regione, il 6 novembre 2014 l’atto aziendale della Asl approvato dall’Assemblea dei sindaci prevedeva alle pagine 56 e 57, l’apertura a Ferentino della Casa della salute.
Avevamo preso un impegno con la città, con i cittadini e con il territorio: quello di fare del tutto per tutelare e garantire, come scritto nella nostra Costituzione, il diritto alla salute. Attraverso un efficace gioco di squadra, la promessa è stata mantenuta.
Ringrazio il Presidente Zingaretti e il Commissario Macchitella, con l’auspicio che questa struttura socio sanitaria in cui sono attivi già importanti poliambulatori ed essenziali prestazioni per interventi di cure primarie, possa essere potenziata sempre di più, proprio per venire incontro alle esigenze dell’ampio bacino di utenza che copre, integrandosi pienamente con la rete territoriale degli ospedali e dei servizi sanitari”.


TI POTREBBERO INTERESSARE

EUROPEE, ANTONIO POMPEO A FERENTINO ACCOGLIE L’EUROPARLAMENTARE NICOLA DANTI
Non solo Ferentino avrà la Casa della Salute, ma in questi giorni è partito l’iter per l’apertura prevista nel 2016 e che ha visto il circostanziato sopralluogo che hanno effettuato presso il Presidio sanitario “Giorgio Pompeo” di Ferentino, il responsabile del Distretto sanitario territoriale della Asl di Frosinone dott. Francesco Carrano, congiuntamente all’ingegner Palmieri, responsabile della progettazione tecnica, accompagnati dal sindaco Antonio Pompeo e dall’assessore alla sanità Franco Martini. La Casa della Salute sarà realizzata secondo il modello organizzativo prospettato nel decreto V00428 del 4 ottobre 2013 dal Presidente Zingaretti e previsto dall’Atto aziendale della professoressa Mastrobuono del 6 novembre 2014, con l’impegno dell’apertura operativa nel 2016.
Ferentino si sveglia tra le polemiche, proprio nel giorno dell'inaugurazione della casa della Salute, prevista per oggi pomeriggio alle ore 16; in tutte le zone della città, infatti, i ferentinesi hanno trovato "appesi" un po' ovunque dei fantocci, ognuno con una scritta diversa: "AAA cercasi sanità"; "La casa della salute è un grande bluff"; "casa della salute = scatola vuota". Il messaggio finora rimasto anonimo lanciato nei quartieri della città gigliata è finalizzato ad attirare l'attenzione dei media,
Casa della salute Marco Valeri (Forza Italia), consigliere comunale di opposizione a Ferentino, interviene sulla Casa della Salute dopo aver saputo che nella struttura non è possibile rimuovere i punti di sutura. L’episodio ha riguardato un cittadino di Ferentino che pensava di potersi rivolgere agli operatori sanitari del suddetto presidio. Al contrario si sarebbe sentito dire di recarsi all’ospedale di Frosinone.