Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Ferentino. Fantocci impiccati protestano contro l'apertura della casa della Salute prevista per oggi pomeriggio

27 luglio 2017

Ferentino si sveglia tra le polemiche, proprio nel giorno dell'inaugurazione della casa della Salute, prevista per oggi pomeriggio alle ore 16; in tutte le zone della città, infatti, i ferentinesi hanno trovato "appesi" un po' ovunque dei fantocci, ognuno con una scritta diversa: "AAA cercasi sanità"; "La casa della salute è un grande bluff"; "casa della salute = scatola vuota". Il messaggio finora rimasto anonimo lanciato nei quartieri della città gigliata è finalizzato ad attirare l'attenzione dei media, dei cittadini e della politica sulla desertificazione dei servizi sanitari, sempre più allarmante in provincia di Frosinone.
La singolare ma pacifica protesta arriva proprio nel giorno in cui in città è previsto l'arrivo del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti che inaugurerà la struttura di piazza dell'Ospizio; "non conosciamo gli autori di questa significativa forma di protesta - hanno commentato alcuni cittadini di Ferentino - ma ne comprendiamo il senso e le ragioni: non dimentichino il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il presidente della Provincia di Frosinone e sindaco di Ferentino Antonio Pompeo che, finora, il sistema delle Case della Salute si sta dimostrando sostanzialmente un flop, a partire dalle tempistiche di apertura".
Ma c'è anche, in città, chi trova che l'apertura della casa della Salute in piazza dell'Ospizio sia un'ottima soluzione quale sede territoriale di riferimento alla quale rivolgersi ogni giorno per i diversi servizi socio sanitari tra cui quelli per le patologie croniche (come ad esempio il diabete o lo scompenso cardiaco). Del resto, con l'avvio della Casa delle Salute di Ceprano partiranno le seguenti nuove attività: Area dell'accoglienza; Area del volontariato e della mutualità; Area di sorveglianza temporanea; Area dell'assistenza primaria; Presa in carico dei pazienti cronici e degenza infermieristica.
Resta, comunque, in molti ferentinesi - specie queli che da soli o riuniti in associazioni - l'amarezza per la mancata attuazione di quanto previsto della delibera di consiglio comunale del 22 dicembre 2015 in quanto i servizi sanitari richiesti in consiglio e proposti dal Comitato cittadino "Riprendiamoci la Sanità" non sono stati considerati.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Una delegazione del comitato "Riprendiamoci la Sanità" di Ferentino, costituita dal presidente Annarosa Celardi, dal consigliere comunale Maurizio Berretta, da Amedeo Mariani e Daniele Bondatti, ha incontrato - venerdì 4 marzo - il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e l'assessore regionale Mauro Buschini. Il comitato ha rappresentato al Presidente la situazione della Sanità locale, in particolare della Casa della Salute, focalizzando l'attenzione sui futuri servizi sanitari; il presidente Zingaretti ha rassicurato i quattro rappresentanti sullo stato di avanzamento, inoltre si è reso disponibile ad un incontro con la delegazione ferentinate, presso gli uffici della presidenza della Regione Lazio. L'assessore Mauro Buschini si renderà promotore di un incontro tra lo stesso comitato di Ferentino ed i vertici Asl locali nella persona del Commissario Macchitella. Oltre all’avvenuta consegna a mano della documentazione sulla sanità di Ferentino, della lettera d’intenti sottoscritta da diverse associazioni, comitati locali e consiglieri comunali, della delibera di consiglio comunale n.60/2015 sulla Casa della Salute, Annarosa Celardi, a nome di tutto il Comitato “Riprendiamoci la Sanita’”, ha donato al Presidente Zingaretti, un quadro dell’artista ferentinate Vincenzino Ludovici.
Apertura tra le polemiche per la casa della Salute di Ferentino che ieri pomeriggio - giovedì 27 luglio - è stata inaugurata alla presenza del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, del presidente della Provincia di Frosinone e sindaco di Ferentino Antonio Pompeo e dal commissario straordinario dell'A.S.L. di Frosinone dott. Luigi Macchitella.
Sanità, mancano medici nei Pronto soccorso, 2000 in meno. Il consigliere provinciale Gianluca Quadrini si appella al presidente Nicola Zingaretti e al Ministro della Salute: ”servono rinforzi”
Sanità. Ospedale di Anagni, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti risponde ad anagnia.com: "anche Anagni ha beneficiato e beneficerà ancora sia di investimenti pubblici che di assunzioni: bisogna avere fiducia"
"Il lavoro del Presidente Zingaretti e della direttrice Mastrobuono, sta portando la sanità provinciale, dal baratro in cui era stata gettata dalle gestioni del passato, finalmente a livelli accettabili. La strada è ancora lunga e difficile, ma le premesse per una sanità all'altezza delle attese della nostra comunità ci sono tutte."