Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Sanità, riunione a Frosinone tra le associazioni per organizzare iniziative in difesa del diritto alla Salute

2 settembre 2014

Una riunione per fare il punto della situazione ed organizzare le iniziative a difesa della sanità ciociara al rientro dalle vacanze. A partire, ma non solo, dalla situazione dell’ospedale di Anagni. È quella che si è tenuta ieri sera a Frosinone tra gli esponenti del Coordinamento provinciale della sanità. Due le iniziative in cantiere: una manifestazione in programma a Frosinone il prossimo 11 settembre: una seconda manifestazione in preparazione per il sabato successivo, approfittando della platea concessa dall’incontro tra i sindaci della provincia e la Mastrobuono. “ L’obiettivo non è solo la difesa dell’ospedale di Anagni- hanno detto gli esponenti del Coordinamento- ma la salvaguardia di tutto un territorio che è gravemente messo in difficoltà dalla direzione generale del’Asl nelle sue politiche sanitarie”.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Schiaffo ai sindaci della provincia di Frosinone, il TAR del Lazio dà ragione ad Isabella Mastrobuono: deve essere reintegrata; riprenderà il posto ora occupato dal commissario straordinario della Sanità ciociara Macchitella. Dubbi sulle sorti dell'ospedale di Anagni
Il via libera all'apertura - avvenuta oggi stesso - delle sale operatorie dell'ospedale di Anagni non ha convinto Fausto Bassetta, primo cittadino, a concedere la fiducia all'operato di Isabella Mastrobuono, general manager della Sanità ciociara, bocciata da 55 sindaci della provincia di Frosinone, in rappresentanza di oltre 350mila abitanti, su 60 presenti all'assemblea che si è tenuta questa mattina a Frosinone all'interno della struttura di via Armando Fabi. Soltanto quattro sono stati i sindaci che hanno espresso parere favorevole: Boville Ernica, Ceprano, Ferentino e Pontecorvo, in rappresentanza di 51.500 abitanti. L'unico astenuto è stato il sindaco di Rocca D'Arce Rocco Pantanella. La decisione di andare al voto è stata presa sulla base delle mozioni congiunte presentate da Pasquale Ciacciarelli in rappresentanza del Comune di San Giorgio a Liri e di Enrico Pittiglio sindaco del comune di San Donato Val Comino.
Dal comitato “Salviamo l’ospedale di Anagni” e dal coordinamento provinciale della Sanità, riceviamo questo comunicato che riproponiamo di seguito integralmente: continua a leggere....
Il Coordinamento a difesa dell-assessore comunale alla Sanità Fabio Roiati per "chiarimento in merito all'atto aziendale definitivo".
Una riunione per fare il punto della situazione, dopo le modifiche all’atto aziendale. La speranza è ovviamente che tali modifiche possano essere recepite anche dalla Regione. È quella che si è tenuta nel pomeriggio di martedì 24 gennaio ad Anagni tra il sindaco Fausto Bassetta e le associazioni cittadine a difesa della sanità locale.