Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Domenica 23 giugno a Colleferro la commemorazione dei 40 anni dalla morte di Gianni Conti, sergente dell'Aeronautica morto annegato in circostanze misteriose

18 giugno 2019

Domenica 23 giugno alle ore 10.30 presso i giardini Angelo vassollo di Piazza Italia, saranno commemorati i 40 anni dalla morte di Gianni Conti, sergente dell'Aeronautica, morto annegato nella piscina dell'aeroporto di Vicenza, inspiegabilmente nel mezzo di un ricevimento d’ufficiali e d’ospiti illustri, nella notte tra il 22 ed il 23 giugno del '79.

La cerimonia voluta dall'ANAVAFAF, sorta a Roma nel 1983 su ispirazione della signora Concetta Conti Proietti, madre di Gianni Conti, è organizzata dall’amministrazione comunale di Colleferro e fortemente voluta dal Sindaco Pierluigi Sanna.

Le perplessità della famiglia, mai sanate, nacquero dal fatto che il giovane aveva una personale avversione per i bagni in mare e in piscina, addirittura nella vasca da bagno, per un trauma ricevuto da un episodio infantile.

Non s'è mai spiegato, dunque, come d'improvviso avesse scelto di tuffarsi in quella piscina aeroportuale.

La mamma di Colleferro non volle rassegnarsi al paternalismo gerarchico, che tentava di attenuarle il gelo dovuto ad un antiquato regolamento che imponeva, in ogni caso, la segretezza agli eventi intestini.

Nella disperata ricerca di testimonianze, di un tangibile soccorso politico e d'adesione dei media, ovvero dell'opinione pubblica, s'accorse che non era una tra le poche a piangere un figlio scomparso oltre le invalicabili mura delle caserme; ne radunò un sodalizio e sotto l'insostituibile guida di Falco Accame, già attivista democratico, avviò una battaglia sociale in nome di tutti i figli caduti e che lo stato insisteva a porli frettolosamente nel dimenticatoio, senza un decoroso riconoscimento.

Quel riconoscimento che sta a significare come una nazione civile non può dimenticare coloro che l'avevano servita in pace, per il mantenimento della sicurezza e la difesa delle istituzioni democratiche, privo di quella abusata  retorica, sovente rigurgitante, che accompagna i figli della patria caduti in battaglia.

Alla cerimonia sono state invitate le autorità militari, civili ed ecclesiastiche, il Presidente dell’ANAVAFAF Falco Accame, il Ministro della difesa On.le Elisabetta Trenta.

 

 



TI POTREBBERO INTERESSARE

Il Consiglio dei ministri su proposta del Ministro della difesa Roberta Pinotti, ha conferito l'incarico Capo di stato maggiore dell’Aeronautica militare, al generale di squadra aerea Enzo VECCIARELLI, già insignito delle Onorificenze di Commendatore al Merito della Repubblica, della Medaglia Mauriziana, della Medaglia NATO per le operazioni nella Ex-Jugoslavia. Con grande soddisfazione, ha affermato il Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna, ho appreso la notizia della nomina del nostro concittadino ad una carica così prestigiosa, porgo a lui ed alla sua famiglia le mie congratulazioni e quelle dell’amministrazione comunale ed i nostri più sinceri auguri di buon lavoro.
Questa la composizione del nuovo consiglio comunale di Colleferro dopo il trionfo al ballottaggio per Pierluigi Sanna:
Con oltre il 65% dei voti Pierluigi Sanna, 27enne, è il nuovo sindaco di Colleferro; Sanna, sostenuto dalla coalizione di centrosinistra, l-altro candidato del centrodestra Silvano Moffa. La notizia è arrivata poco dopo la mezzanotte. A congratularsi con Pierluigi, appena saputo della notizia, il Senatore Bruno Astorre, Daniele Leodori (presidente del consiglio regionale) e l’On. Renzo Carella. Davanti ad una folla festante che ha atteso i risultati a piazza Aldo Moro, il neo-primo cittadino ha dichiarato: "dopo tanto seminare, oggi raccogliamo i frutti". Buon lavoro al nuovo sindaco, dunque.
Colleferro. Maltempo, frana un costone in via A. Manzoni: evacuata una palazzina; il sindaco Pierluigi Sanna: " non ci sono feriti; spostamento in albergo degli abitanti è a solo scopo precauzionale"
Nuovo corso per la Farmacia Comunale di Colleferro che ha riaperto i battenti sabato scorso 22 ottobre con l'inaugurazione della nuova sede all'interno del Centro Commerciale Coop, lungo la via Casilina; la struttura, nata nel 1964, è stata un pezzo fondamentale della città, come ha spiegato lo stesso Pierluigi Sanna, sindaco di Colleferro. Per lo stesso Sanna, il ritorno alla Coop è un gesto simbolico: "perché è il segnale che fa capire come questa scelta sia stata oculata e funzionale: un locale che ha tutte le carte in regola e con articoli di qualità, anche autoprodotti, a un prezzo minore rispetto ad altri".