Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Gavignano. Entra furtivamente in una ditta e ruba quello che può: arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Colleferro

15 maggio 2019

Nella giornata di ieri, un 22enne bosniaco, senza fissa dimora e con precedenti di polizia specifici, è stato arrestato dai militari della Stazione di Gavignano dopo essersi introdotto, scavalcando e tagliando una recinzione, in una ditta locale dove, a causa della presenza di numerose persone, ha scelto di focalizzare l’attenzione su una pertinenza della stessa. All’interno materiale per il “soft-air” del proprietario come caschetti, tute, maschere dal valore complessivo di duecento euro. Scattato l’allarme lanciato proprio dal proprietario, i Carabinieri di Gavignano hanno bloccato il malfattore recuperando la refurtiva e restituendola al legittimo proprietario. Sulla persona dell’arrestato invece una coltello con lama di 12 centimetri per scardinare porte e recinzioni. Il 22ene è stato trattenuto in caserma e l’indomani, all’esito del rito direttissimo presso il Tribunale di Velletri è stato condannato ad un anno di reclusione con pena sospesa.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Un uomo di 88 anni residente a Colleferro è morto questa mattina dopo essere precipitato a terra dal piano del reparto di Ortopedia dell'ospedale di Colleferro; la dinamica di quanto accaduto è ora al vaglio dei Carabinieri della locale Compagnia coordinata dal ten. Ettore Pagnano che sta cercando di capire cosa sia esattamente accaduto. L'uomo - stando alle prime informazioni - era ricoverato al reparto di Medicina dello stesso ospedale. La morte non è stata istantanea: accortisi di quanto era appena accaduto, alcune persone hanno immediatamente allertato i soccorsi giunti sul posto dopo pochi secondi. L'uomo è stato subito trasportato all'interno del pronto soccorso con ferite e fratture multiple su tutto il corpo ma è spirato poco dopo.
Giù dal balcone per diversi metri: ragazza di 28 anni perde la vita nel centro di Colleferro. Vani i tentativi dei medici di salvarla
Nei giorni addietro i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Colleferro coordinati dal cap. Emanuele Meleleo, in collaborazione con i colleghi della Stazione di Gavignano, hanno arrestato due volte in tre giorni un cittadino italiano, 42enne, già noto per altre vicende giudiziarie, poiché sorpreso inizialmente con dello stupefacente e poi per evasione dagli arresti domiciliari, imposti dal Giudice dopo la convalida del primo arresto.
Sabato sera a Colleferro, i Carabinieri della Stazione di Gavignano con l’ausilio di quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile, durante uno dei servizi predisposti al controllo dei comuni di Colleferro e Gavignano, sono riusciti a bloccare e arrestare un campano di 33 anni, poiché responsabile di furto in un’abitazione di Gavignano. Il giovane si era introdotto nell’abitazione di una donna 85enne con il pretesto di proporle la stipula di un nuovo contratto di energia e durante la fase illustrativa dell’offerta commerciale approfittando di un momento di distrazione dell’anziana donna si è intrufolato nella sua camera da letto e per rubargli una collana d’oro e delle banconote per un valore complessivo di circa 400 euro.
160 gr. di cocaina e 200 gr. di marijuana. Questa è la quantità di droga rinvenuta e sequestrata dai Carabinieri della Stazione di Colleferro nei confronti di un ragazzo di 20 anni di Gavignano, incensurato, arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, nel corso di uno dei quotidiani servizi di controllo alla circolazione stradale, hanno fermato il giovane nel centro di Colleferro, mentre era alla guida della propria auto.