Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Colleferro. Baby-pusher arrestato dai Carabinieri

28 marzo 2019

Continuano senza sosta i servizi dei Carabinieri della Compagnia di Colleferro finalizzati alla prevenzione e alla repressione del fenomeno dello spaccio di droga, soprattutto tra i giovani.

I militari della Stazione di Colleferro hanno arrestato un 17enne del posto, con precedenti, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri hanno controllato il baby pusher nei pressi di una fermata degli autobus e, dalle sue tasche, sono spuntate sei confezioni di hashish - per un peso complessivo di 130 grammi – e un bilancino di precisione tascabile.

La droga è stata sequestrata e il 17enne, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato a Roma, nel Centro di Prima Accoglienza per Minori di via Virginia Agnelli, dove rimane in attesa delle decisioni dell’Autorità Giudiziaria per i Minorenni.



TI POTREBBERO INTERESSARE

Un uomo di 88 anni residente a Colleferro è morto questa mattina dopo essere precipitato a terra dal piano del reparto di Ortopedia dell'ospedale di Colleferro; la dinamica di quanto accaduto è ora al vaglio dei Carabinieri della locale Compagnia coordinata dal ten. Ettore Pagnano che sta cercando di capire cosa sia esattamente accaduto. L'uomo - stando alle prime informazioni - era ricoverato al reparto di Medicina dello stesso ospedale. La morte non è stata istantanea: accortisi di quanto era appena accaduto, alcune persone hanno immediatamente allertato i soccorsi giunti sul posto dopo pochi secondi. L'uomo è stato subito trasportato all'interno del pronto soccorso con ferite e fratture multiple su tutto il corpo ma è spirato poco dopo.
Importante operazione messa a segno dai Carabinieri della Compagnia di Colleferro che, seguendo le direttive della Procura della Repubblica di Velletri, hanno posto fine a una serie di prevaricazioni, minacce ed aggressioni nella cittadina a sud di Roma. L’indagine “lampo” condotta dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Colleferro, supportati da quelli della locale Stazione, ha permesso di arrestare tre uomini, di età compresa tra 23 e i 38 anni, in esecuzione di ordinanza cautelare in carcere con l’accusa, in concorso, di tentata estorsione reiterata e pluriaggravata, violenza privata, detenzione e porto abusivo di arma da fuoco e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Beccato mentre vendeva droga. Inevitabilmente sono scattate le manette. Ad Anagni, i carabinieri della Compagnia locale e quelli della Stazione di Morolo, hanno arrestato un 21enne del luogo per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
I Carabinieri della Compagnia di Colleferro, a conclusione di un’articolata attività info-investigativa, hanno arrestato un giovane di 21 anni, già conosciuto alle Forze dell’Ordine, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’operazione, scattata in località Colle Spina, nei pressi di Labico, ha consentito ai militari di sequestrare complessivamente 900 grammi di hashish, suddivisi in panetti. Al sequestro i militari sono giunti a conclusione di un’attività durante la quale sono stati ricostruiti i movimenti del giovane grazie a servizi di osservazione e pedinamento iniziati dopo aver avuto sentore della sua attività illecita.
Continua l’attività di contrasto allo spaccio di droga dei Carabinieri della Compagnia di Colleferro. Nel corso di mirati servizi, i Carabinieri della Stazione di Labico hanno arrestato un 40enne italiano, con precedenti, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.