Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Valmontone. I Carabinieri della Compagnia di Colleferro hanno arrestato un 31enne di Lanuvio, con precedenti per reati contro il patrimonio, con l’accusa di furto aggravato all’interno del centro commerciale

2 marzo 2019

I Carabinieri della Compagnia di Colleferro hanno arrestato un 31enne di Lanuvio, con precedenti per reati contro il patrimonio, con l’accusa di furto aggravato all’interno del centro commerciale di Valmontone.
Il taccheggiatore, approfittando del notevole afflusso di clienti, è entrato in azione facendo razzia in un negozio di abbigliamento e calzature sportive. Grazie ai servizi di controllo predisposti e alla proficua collaborazione con il personale di vigilanza dell’outlet, unito alla tempestiva segnalazione dei responsabili dell’esercizio commerciale, che lo avevano notato aggirarsi con fare sospetto tra gli espositori, i Carabinieri della Stazione di Valmontone lo hanno immediatamente bloccato.
Nel suo zaino e sotto i suoi indumenti, il ladro aveva occultato numerosi capi, già privi del dispositivo antitaccheggio, del valore di oltre 300 euro.
La refurtiva è stata recuperata e restituita ai responsabili del negozio.
L’arrestato, a seguito del rito direttissimo, è stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione in caserma. I Carabinieri della Stazione di Valmontone gli hanno anche notificato il divieto di ritorno nel Comune per 3 anni.


TI POTREBBERO INTERESSARE

I Carabinieri della Compagnia di Colleferro coordinati dal Cap. Emanuele Meleleo hanno portato a termine un servizio di controllo del territorio nei comuni di Colleferro, Valmontone e Artena. Nel corso delle attività di controllo, a Colleferro, i militari della locale Stazione hanno arrestato un italiano di 49 anni poiché durante un controllo al fine di evitare l’identificazione ha provato ad opporre resistenza al personale operante.
I Carabinieri della Compagnia di Colleferro proseguono in via continuativa l’attività di prevenzione e repressione nei confronti dei reati contro il patrimonio. Ieri pomeriggio, i Carabinieri della Stazione di Valmontone hanno arrestato due cittadini italiani, uno di Valmontone e l’altro di Artena e con numerosi precedenti, per tentato furto su autovettura.
Nella tarda serata di domenica 4 giugno i Carabinieri della Stazione di Valmontone hanno arrestato un 48enne di Colleferro, già conosciuto alle Forze dell’Ordine.
I Carabinieri della Compagnia di Colleferro hanno arrestato due conviventi originari di Valmontone - 42enne e con precedenti di polizia il marito, 46enne ed incensurata la moglie - con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari delle Stazioni di Valmontone e Labico hanno effettuato un’attività certosina che ha permesso, attraverso un lungo servizio di osservazione, di arrestare in flagranza di reato gli spacciatori, considerati nelle cittadine romane punto di riferimento per l’acquisto di cocaina.
Martedì pomeriggio i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Colleferro agli ordini del cap. Emanuele Meleleo hanno tratto in arresto un cittadino polacco di 38 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine e residente a Paliano, con l’accusa di furto aggravato. L’uomo è stato sorpreso da una pattuglia dei Carabinieri mentre, dopo aver forzato la porta d’ingresso di un ristorante-pizzeria di Valmontone, stava asportando dalla cella frigorifera vari prodotti alimentari per ingente valore. La merce è stata interamente recuperata e restituita al legittimo proprietario. L’arresto è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria che poi ha disposto la sua custodia cautelare presso la casa circondariale di Velletri.