Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Colleferro. Fugge per evitare l'etilometro: 31enne originario di Gorga arrestato dai Carabinieri di Gavignano

28 febbraio 2019

Rimane alta l’attenzione dei Carabinieri della Compagnia di Colleferro sul territorio di competenza, soprattutto nell’arco orario notturno. Gli obiettivi primari delle attività svolte dai militari sono l’identificazione di soggetti di interesse operativo, il controllo della circolazione stradale, la prevenzione e – laddove necessario – la repressione dei reati contro il patrimonio e contro lo spaccio di droga.

In questo contesto operativo, i Carabinieri della Stazione di Gavignano hanno arrestato un 31enne originario di Gorga (RM), già conosciuto alle forze dell’ordine, con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale.

I militari hanno fermato l’uomo nella zona industriale della cittadina di Colleferro, mentre girovagava a bordo della propria della autovettura in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta a qualche bicchiere di troppo.

Alla vista dei Carabinieri, il 31enne ha dato vita ad un pericoloso inseguimento lungo le vie cittadine che si è concluso nel Comune di Segni grazie anche all’intervento in supporto dei militari del Nucleo Operativo e Radiomobile.

L’uomo si è rifiutato di sottoporsi sia agli accertamenti per verificare l’assunzione di alcolici sia a quelli per gli stupefacenti.

La patente di guida gli è stata immediatamente ritirata e l’auto sequestrata.

Il 31enne è stato posto agli arresti domiciliari. All’esito del giudizio, svolto nel Tribunale di Velletri, l’attività dei Carabinieri è stata convalidata e l’arrestato ha optato per il patteggiamento ad una pena di 7 mesi di reclusione.

 

E’ di qualche notte fa, invece, l’arresto di un cittadino nordafricano di 30 anni eseguito dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Colleferro.

I militari lo hanno controllato lungo le vie del centro ed è risultato gravato da un ordine di carcerazione per reati inerenti gli stupefacenti commessi a Reggio Calabria.

Il 30enne è stato ammanettato e portato nel carcere di Velletri.



TI POTREBBERO INTERESSARE

Due arresti per droga, nella notte, per i Carabinieri della Compagnia di Anagni: un 50enne di Gorga, che per evitare i controlli ha aggredito i militari ed è stato poi trovato in possesso di cocaina e un albanese residente ad Anagni, colto in flagranza di reato mentre cedeva cocaina ad un italiano
160 gr. di cocaina e 200 gr. di marijuana. Questa è la quantità di droga rinvenuta e sequestrata dai Carabinieri della Stazione di Colleferro nei confronti di un ragazzo di 20 anni di Gavignano, incensurato, arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, nel corso di uno dei quotidiani servizi di controllo alla circolazione stradale, hanno fermato il giovane nel centro di Colleferro, mentre era alla guida della propria auto.
Oltre due ore è durato il primo incontro di educazione alla legalità, svoltosi lunedì 27 marzo, tra gli alunni della Scuola "Innocenzo III" di Gavignano, appartenente all'I.C. "Colleferro II", ed i Carabinieri della Stazione di Gavignano. Al centro i temi di più scottante attualità come cyberbullismo, droga, disagio giovanile e familiare, violenza di genere e una piccola lezione extra su come riconoscere il denaro falso, che hanno interessato e coinvolto i ragazzi, i quali hanno risposto positivamente sommergendo di domande il m.llo Remo Pizziconi, comandante la Stazione di Gavignano, ed il suo vice, il brigadiere capo Guido Lanna. Alla fine, la foto di rito davanti alla Jeep ed il permesso per i più piccoli di suonare la sirena e azionare i lampeggianti.
Nucleo dei Carabinieri Subacquei di Roma in trasferta nel fiume Sacco - tra Anagni e Gavignano - per una operazione di addestramento
Nei giorni addietro i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Colleferro coordinati dal cap. Emanuele Meleleo, in collaborazione con i colleghi della Stazione di Gavignano, hanno arrestato due volte in tre giorni un cittadino italiano, 42enne, già noto per altre vicende giudiziarie, poiché sorpreso inizialmente con dello stupefacente e poi per evasione dagli arresti domiciliari, imposti dal Giudice dopo la convalida del primo arresto.