Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Nascondeva droga sotto il sedile del SUV; i Carabinieri della Compagnia di Colleferro arrestano un 40enne di Labico

28 gennaio 2019

Continua l’attività di contrasto allo spaccio di droga dei Carabinieri della Compagnia di Colleferro.

Nel corso di mirati servizi, i Carabinieri della Stazione di Labico hanno arrestato un 40enne italiano, con precedenti, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Avuto sentore della sua attività illecita, i Carabinieri si sono messi sulle sue tracce dando vita ad un pedinamento nelle strade della cittadina labicana. Il pusher, controllato a bordo di un Suv, aveva nascosto sotto il sedile del veicolo due panetti di hashish da 100 g ciascuno, oltre ad un bilancino di precisione. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso ai Carabinieri di recuperare altre dosi di “fumo” e appunti riconducibili alla sua attività di spaccio.

L’uomo è stato portato nel carcere di Velletri.

L’Autorità Giudiziaria, dopo aver convalidato l’attività dei Carabinieri della Stazione di Labico, ha confermato per il 40enne la permanenza in carcere.



TI POTREBBERO INTERESSARE

Un uomo di 88 anni residente a Colleferro è morto questa mattina dopo essere precipitato a terra dal piano del reparto di Ortopedia dell'ospedale di Colleferro; la dinamica di quanto accaduto è ora al vaglio dei Carabinieri della locale Compagnia coordinata dal ten. Ettore Pagnano che sta cercando di capire cosa sia esattamente accaduto. L'uomo - stando alle prime informazioni - era ricoverato al reparto di Medicina dello stesso ospedale. La morte non è stata istantanea: accortisi di quanto era appena accaduto, alcune persone hanno immediatamente allertato i soccorsi giunti sul posto dopo pochi secondi. L'uomo è stato subito trasportato all'interno del pronto soccorso con ferite e fratture multiple su tutto il corpo ma è spirato poco dopo.
Proseguono senza sosta i controlli antidroga dei Carabinieri della Compagnia di Colleferro che, ieri mattina, hanno arrestato un operaio 28enne di Labico, senza precedenti, con l’accusa di coltivazione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. A conclusione di una mirata attività investigativa, i Carabinieri della Stazione di Labico hanno perquisito l’abitazione dell’uomo, dove avevano forti sospetti che si potesse trovare droga. Nel giardino, infatti, i militari hanno rinvenuto quattro piante di marijuana in fiore, alte circa due metri.
Presenza di avventori con precedenti penali in materia di droga, reati contro il patrimonio e reati contro la persona: i Carabinieri della Compagnia di Colleferro propongono la sospensione della licenza di un bar di Labico
Labico. Non si fermano all’alt: nella loro disponibilità una pistola e alcune dosi di droga. Due persone arrestate dai Carabinieri della Compagnia di Colleferro
I Carabinieri della Compagnia di Colleferro e quelli della stazione di Labico hanno donato oltre 6000 articoli per la casa e scarpe alla Caritas di Palestrina, tramite la Parrocchia di San Andrea di Labico. Il materiale è stato consegnato al Vescovo di Palestrina Monsignor Domenico Sigalini, alla presenza del direttore della Caritas Diocesana Fabio Leggeri e del sacerdote di Labico don Antonio Fiasco. Sequestrato dai Carabinieri nel mese di febbraio di quest’anno a seguito di una operazione eseguita nel comune di Labico, lungo la via Casilina, il materiale verrà consegnato alle famiglie povere e bisognose della zona.