Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Prosegue con successo il progetto di riordino e rafforzamento dei Vigili del Fuoco di Colleferro

16 gennaio 2019

Prosegue con successo il progetto di riordino e rafforzamento dei Vigili del Fuoco di Colleferro che si basa su una serie di principi fondamentali che riguardano lo sviluppo di un modello organizzativo sulla base delle esigenze territoriali, sull’uniformità della risposta e omogeneità della distribuzione delle risorse umane in ambito territoriale e la chiarezza di compiti e funzioni.

Seguendo questi principi fondamentali il Capo Reparto Giannini Antonio ha saputo gestire, sin dagli anni 90, il buon andamento del distaccamento seguendo in prima persona le varie esigenze del personale e del buon funzionamento dei mezzi in dotazione mantenendo efficacemente l’andamento del distaccamento. Giannini proviene dal comando di Parma.

A questo si aggiunge il lavoro svolto egregiamente da Chiarucci Giovanni anche lui dal 1990 a Colleferro e proveniente dal comando di Milano.

Da molti anni Chiarucci si è battuto per avere un nuovo distaccamento a Colleferro che sarà operativo a breve anche grazie alla collaborazione dell’Amministrazione e in particolare del Sindaco Sanna.

Nel suo nuovo incarico Chiarucci avrà la responsabilità di collaborare con le aziende presenti sul territorio e che presentano rischi elevati a causa delle attività condotte, con azioni di prevenzione e informazione coordinando anche le attività di squadre specialistiche che provengono direttamente da Roma.

Il 2019 per il distaccamento dei VVFF di Colleferro sarà un anno di lavoro intenso e il loro operato è veramente importante in una città dove la presenza industriale è importante. Saranno loro i protagonisti della nostra sicurezza.

 

“Nel formulare i migliori auguri a Chiarucci e Giannino – ha detto il sindaco Sanna – colgo l’occasione per sottolineare l’imprescindibile opera svolta con competenza, professionalità e profondo senso del dovere dai Vigili del Fuoco del territorio a favore della nostra comunità.

Obiettivo primario è quello di dare continuità alla proficua collaborazione che ha caratterizzato costantemente i rapporti tra l’Amministrazione comunale e il Corpo dei Vigili del Fuoco e che ha fornito buoni risultati sia nello svolgimento delle attività quotidiane, sia nelle situazioni di emergenza.

 



TI POTREBBERO INTERESSARE

Colleferro. Maltempo, frana un costone in via A. Manzoni: evacuata una palazzina; il sindaco Pierluigi Sanna: " non ci sono feriti; spostamento in albergo degli abitanti è a solo scopo precauzionale"
Questa la composizione del nuovo consiglio comunale di Colleferro dopo il trionfo al ballottaggio per Pierluigi Sanna:
Mercoledì primo maggio alle ore 9.00 il sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna deporrà un dono floreale presso i giardini dedicati ad Angelo Vassallo, vicino Piazza Italia; a seguire, alle ore 9.30, è prevista la deposizione di un dono floreale presso la caserma dei vigili del fuoco di Via Sobrero. Inoltre alle ore 10.00 si terrà l'intitolazione ad Oreste Fontana della strada che collega Via Romana Vecchia con Via Romana Nuova (area posteriore centro commerciale COOP), mentre alle ore 10.30 sarà intitolata ad Oreste Tomei la strada che collega Via Romana Vecchia con Via Casilina (area posteriore del centro commerciale La Piazza).
Con oltre il 65% dei voti Pierluigi Sanna, 27enne, è il nuovo sindaco di Colleferro; Sanna, sostenuto dalla coalizione di centrosinistra, l-altro candidato del centrodestra Silvano Moffa. La notizia è arrivata poco dopo la mezzanotte. A congratularsi con Pierluigi, appena saputo della notizia, il Senatore Bruno Astorre, Daniele Leodori (presidente del consiglio regionale) e l’On. Renzo Carella. Davanti ad una folla festante che ha atteso i risultati a piazza Aldo Moro, il neo-primo cittadino ha dichiarato: "dopo tanto seminare, oggi raccogliamo i frutti". Buon lavoro al nuovo sindaco, dunque.
Carabinieri, Polizia di Stato e Vigili del Fuoco impegnati questa mattina, sabato 4 giugno, all'Istituto Tecnico Industriale Statale "Stanislao Cannizzaro" per una segnalazione giunta alla segreteria della scuola, poi rivelatasi infondata, che avvertiva della presenza di una bomba all'interno dello stesso istituto. Ad avvertire le forze dell'Ordine è stato il dirigente scolastico, prof. Alberto Rocchi; immediata l'evacuazione di oltre 800 studenti. Sul posto anche il sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna accompagnato dalla Polizia locale. Come detto, l'allarme si è fortunatamente rivelato infondato: probabilmente si è trattato di uno stupido scherzo.