Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Artena. Approvato il progetto definitivo del Palazzetto dello Sport e la conseguente determina a contrarre; la soddisfazione del sindaco Felicetto Angelini

2 gennaio 2019

Da Felicetto Angelini, sindaco di Artena, riceviamo la seguente nota che di seguito pubblichiamo in forma integrale e senza modifiche:

"Con l'approvazione del progetto definitivo del Palazzetto dello Sport e la conseguente Determina a contrarre, la mia mia amministrazione mette fine a questa vergogna durata più di un decennio. Il progetto prevede il consolidamento strutturale antisismico e il raddoppio dei posti a sedere oltre a varie e sostanziali migliorie, così da renderlo fruibile anche per le grandi manifestazioni sportive e non, per complessivi 850.000 euro, di cui 500.000 ottenuti a tasso zero e 350.000 da residui reperiti grazie ad una gestione sapiente e oculata delle finanze comunali. Con un impegno quindi minimo per il nostro povero bilancio, completiamo una cattedrale nel deserto costata fino ad oggi alla collettività circa 2,5 milioni di euro! Soldi buttati per una struttura inutilizzabile se non ci fosse stato il nostro intervento. Ora subito il via alla gara e l'affidamento dei lavori che contiamo di fare entro la metà di febbraio".

"A questo si aggiunge la firma della convenzione con la Società Lazio sezione Tiro con l'Arco, che costruirà a sue spese un impianto idoneo ad ospitare manifestazioni di questa bellissima disciplina di livello regionale e nazionale. Un impianto che, alla scadenza della convenzione, diventerà comunale.
Saranno queste strutture il primo concreto e plastico nucleo della Città dello Sport che intendiamo realizzare".

"Mi dispiace non tanto come Sindaco ma quanto come cittadino di Artena che alcuni dell'opposizione anche su questi progetti ci abbiano solo ostacolato, sabotato e intralciato con l'obbiettivo ignobile di impedirci di raggiungere questo fantastico traguardo. Dimostriamo con i fatti che non c'è nessuna paralisi nell'amministrazione e negli uffici comunali e che continueremo a lavorare bene curando gli interessi di Artena fino alla fine. Un doveroso riconoscimento va agli assessori che nel corso di questa consigliatura si sono impegnati anima e corpo per risolvere definitivamente questa poco onorevole vicenda e portare a termine questo progetto: Domenico Pecorari e Ileana Serangeli. Grazie di cuore".


TI POTREBBERO INTERESSARE

Dalle 16 di oggi pomeriggio, a Colleferro, Carabinieri, Polizia e Protezione Civile sono impegnati nelle ricerche di un giovane pastore residente ad Artena di cui si sono perse le tracce in località Colle d'Oro a Colleferro. Alle ricerche stanno partecipando i vigili del fuoco di Colleferro.
Continuano i controlli agli esercizi commerciali da parte dei Carabinieri della Compagnia di Colleferro. In questa direzione i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno proposto al Questore di Roma, la sospensione della licenza di un noto bar del centro di Artena.
La scorsa notte i Carabinieri della Compagnia di Colleferro, supportati nell’occasione da un’unità cinofila antidroga del Nucleo di Roma, hanno posto in essere numerosi controlli concentrati sulle arterie principali e nei quartieri periferici dei Comuni di Colleferro e Artena.
I Carabinieri della Compagnia di Colleferro hanno svolto un servizio di controllo del territorio nel comune di Artena, finalizzato alla prevenzione e repressione dei fenomeni criminosi.
Una donna di 60 anni è morta a seguito di un grave incidente stradale che si è verificato domenica tra Artena e Colleferro; la sua auto - stando ad una prima ricostruzione effettuata dai Carabinieri della Compagnia di Colleferro agli ordini del cap. Emanuele Meleleo - è andata a sbattere violentemente contro quella di un giovane di nazionalità rumena, poi risultato positivo all'alcool-test. Al momento, il giovane si trova ricoverato in prognosi riservata all'ospedale di Colleferro.