Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Corruzione, concussione, truffa aggravata e falso: due agenti della Polizia di Stato di Colleferro in manette, chiedevano soldi per non multare automobilisti e autotrasportatori

29 dicembre 2018

Avrebbero chiesto somme di denaro ad automobilisti e ad autotrasportatori per chiudere un occhio e evitare loro di farli incappare in salatissime sanzioni amministrative; sono così finiti agli arresti due agenti della Polizia di Stato del distaccamento di Colleferro con l'accusa di corruzione, concussione, truffa aggravata e falso. Le indagini, durate circa tre mesi e coordinate dalla Procura di Tivoli, hanno consentito di portare alla luce diversi episodi delittuosi dei quali si sono resi protagonisti i due agenti - 42 anni il primo, 48 il secondo - che ora si trovano in stato di fermo presso il carcere di Rebibbia. Ad eseguire l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, nei confronti dei due indagati, sono stati gli agenti della squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale di Roma, nella giornata di ieri, venerdì 28 dicembre.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Nella mattinata di venerdì 29 aprile nel corso di un servizio di vigilanza stradale allestito lungo la Casilina all'altezza del km 17 nel territorio del comune di Roma, due agenti della Polizia Stradale di Colleferro hanno proceduto all'arresto di un cittadino di nazionalità albanese, K.D. di 35 anni, che era stato colpito da un provvedimento di esecuzione emesso dal tribunale di Perugia per una pena di dieci mesi, per traffico di stupefacenti. L'uomo, che viaggiava a bordo di una automobile insieme ad altro connazionale, ha cercato di dileguarsi nel traffico, ma prontamente è stato raggiunto e fermato per un controllo di polizia dal quale si è evinto che appunto una delle persone fermate era ricercata perché destinataria di un provvedimento di arresto.
Durante la festa provinciale della Polizia Locale, tenuta questa mattina a Ceccano, gli agenti del Comando di Anagni Catia Marucci e Massimiliano Lucisano sono stati premiati per la collaborazione prestata alla Polizia di Stato, consentendo l'arresto di un giovane dopo la fuga a seguito di un incidente stradale da lui provocato. Il premio è stato consegnato dal comandante Domenico Parretta, dall'assessore comunale Alessandra Cecilia e dal consigliere provinciale Maurizio Bondatti. Ai due agenti della Polizia Locale di Anagni le congratulazioni da parte del sindaco Fausto Bassetta e dell'amministrazione comunale.
Agenti della Polizia Stradale di Colleferro e cittadini insieme per un'operazione salvataggio lungo la via Casilina, in territorio di Valmontone. Missione: catturare un cigno in difficoltà che - probabilmente stremato da un lungo volo - si era posato a terra, vicino ad una recinzione.
Si allontana dalla sua abitazione di Ariccia e vaga in stato confusionale: 76enne ritrovato e portato al sicuro dagli agenti della sottosezione della Polizia Stradale del commissariato di Colleferro
Un grosso tir che trasportava combustibile derivato da rifiuti si è ribaltato oggi pomeriggio a Colleferro, nei pressi dell'inceneritore in zona Colle Sughero. Le cause dell'incidente sono al vaglio dei Carabinieri della locale Compagnia agli ordini del cap. Emanuele Meleleo e degli agenti della Polizia di Stato del locale commissariato. Sul posto l'assessore all'Ambiente del Comune di Colleferro, che è stato avvertito di quanto accaduto dal presidente di Re.Tu.Va.Sa. Alberto Valleriani.