Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Colleferro. Servizio di controllo straordinario del territorio per i Carabinieri della locale Compagnia

14 novembre 2018

Negli ultimi giorni, i Carabinieri della Compagnia di Colleferro hanno eseguito numerosi controlli sia sulle arterie principali che nei quartieri periferici della cittadina di Colleferro. Obiettivi primari sono stati l’identificazione di soggetti di interesse operativo, il controllo della circolazione stradale, la prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio e inerenti le sostanze stupefacenti con particolare attenzione al mercato settimanale della cittadina romana.
In particolare, sul fronte dello spaccio di sostanze stupefacenti, un 19enne di origini algerine è stato segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo poiché, dopo essere stato fermato dai Carabinieri nel centro cittadino per un controllo, ha tentato di disfarsi di una modica quantità di hashish.
Nel corso dei posti di controllo attuati sul territorio di competenza, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Colleferro hanno sorpreso una 36enne di Colleferro risultata destinataria di un provvedimento di aggravamento della misura cautelare dell’obbligo di dimora nel Comune di Colleferro - a cui era sottoposta per pregresse violazioni della stessa disposizione – emesso dal Tribunale di Frosinone. La donna è stata arrestata e posta agli arresti domiciliari.  
Nell’area del mercato settimanale è stato effettuato un attento monitoraggio da una pattuglia a piedi dei Carabinieri allo scopo di prevenire eventuali furti o borseggi ai danni dei commercianti e degli avventori. In tae contesto, dopo vaiie segnalazioni pervenute al 112 su una donna che dava fastidio agli avventori, i carabinieri di Colleferro hanno applicato il foglio di via obbligatorio nei confronti di una 47enne, con numerosi precedenti per furto,  originaria di Labico:non potrà far ritorno nel Comune di Colleferro per tre anni. Nel corso del servizio, inoltre, è stato consegnato alle persone anziane un vademecum con i consigli utili finalizzati a riconoscere e sventare varie tipologie di truffa.
 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Un uomo di 88 anni residente a Colleferro è morto questa mattina dopo essere precipitato a terra dal piano del reparto di Ortopedia dell'ospedale di Colleferro; la dinamica di quanto accaduto è ora al vaglio dei Carabinieri della locale Compagnia coordinata dal ten. Ettore Pagnano che sta cercando di capire cosa sia esattamente accaduto. L'uomo - stando alle prime informazioni - era ricoverato al reparto di Medicina dello stesso ospedale. La morte non è stata istantanea: accortisi di quanto era appena accaduto, alcune persone hanno immediatamente allertato i soccorsi giunti sul posto dopo pochi secondi. L'uomo è stato subito trasportato all'interno del pronto soccorso con ferite e fratture multiple su tutto il corpo ma è spirato poco dopo.
Resistenza, rapina e truffa: arrestato ad Anagni un 64enne già censito per reati contro il patrimonio e la persona e per atti osceni
Carabinieri. A Ferentino arrestata una persona in esecuzione all’ordine di detenzione cautelare emesso dal Tribunale di Frosinone; a Piglio tre persone denunciate per truffa e sostituzione di persona in concorso
Questa mattina i Carabinieri della stazione di Ferentino hanno tratto in arresto un uomo di 48 anni residente in città, in esecuzione all-uomo deve espiare la pena di un anno e sette mesi di reclusione per truffa. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.
Finito male il tentativo di truffa di un uomo napoletano settantenne con alle spalle numerose vicende giudiziarie, arrestato l’altra sera dai Carabinieri della stazione di Valmontone con l’accusa di truffa aggravata nei confronti del gestore di un bar-tabacchi del centro di Valmontone.