Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Carpineto Romano. Centinaia di persone per l'ultimo saluto a Francesco Galeotti, ragazzo gentile. Il sindaco Matteo Battisti: "l'intera nostra comunità è attonita e costernata"

1 settembre 2018

C’era una intera comunità attonita, stretta nel cordoglio e nel conforto attorno alla famiglia di Francesco Galeotti, il ventottenne di Carpineto Romano che lo scorso martedì 28 agosto ha perso la vita in un tragico incidente stradale che si è verificato tra Segni e Montelanico; Francesco, conosciuto e stimato da tutto il paese per i suoi modi gentili e per il carattere garbato, si trovava a cavallo della sua Ducati 848 quando, per cause ancora tutte da chiarire, è andato a sbattere contro un furgone che sopraggiungeva in senso opposto. Trasportato all'ospedale di Tor Vergata, le sue condizioni si sono aggravate, fino alla sua morte. I funerali si sono celebrati oggi pomeriggio nella chiesa della Collegiata di Carpineto Romano, paese dove Francesco è cresciuto e dove abitava; alle esequie, officiate da don Fabio Massimo Tagliaferri, hanno partecipato centinaia di carpinetani ma anche tanti amici, parenti e conoscenti venuti da fuori. "Francesco - ha ricordato infatti don Fabio Massimo nella sua omelia - era un ragazzo straordinario e benvoluto da tutti". Ad accompagnarlo nel suo ultimo viaggio, anche un lungo e commosso applauso.
A Carpineto Romano, nei giorni scorsi, il sindaco Matteo Battisti, d'accordo con l'amministrazione comunale, avevadeciso di annullare tutte le manifestazioni previste. "Un atto dovuto- ha spiegato Matteo ad anagnia.com - per Carpineto Romano si tratta di una tragedia immensa. Francesco era una persona educata che ci mancherà molto. Siamo costernati, l'intera comunità carpinetana lo è, per questo ci stringiamo attorno alla famiglia in questo momento di vivo dolore". Il servizio di onoranze funebri e di accompagnamento della salma è stato reso con professionalità impeccabile dall'agenzia "La Sindone" di Carpineto Romano.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Più di cento motociclisti - quasi tutti provenienti dalla Capitale - si sono recati in visita, domenica mattina, nella città di Carpineto Romano; a fare gli onori di casa, il sindaco Matteo Battisti e Noemi Campagna, assessore. I centauri, facenti parte del gruppo Roman Village Chapter, hanno visitato i musei (la reggia dei Volsci e i cimeli di Leone XIII), il centro storico, le chiese e la bella montagna di Carpineto Romano. "Questo dimostra che le tante attività culturali, unite ad una buona promozione turistica, possono contribuire ad incrementare lo sviluppo economico della nostra città - ha affermato Noemi Campagna che ha tenuto, infine a ringraziare "tutti gli operatori culturali e le associazioni di volontariato Aprotuca e Cose Nuove".
29 anni di attività e non sentirli: ecco l’Avis di Carpineto Romano, che si festeggia con i ragazzi delle scuole primarie e medie dei Comuni di Carpineto Romano, Montelanico e Gorga in una mattinata all’insegna della solidarietà e della amicizia. Maestro di cerimonia il suo Presidente Franco Martella, che ha introdotto il Sindaco di Carpineto Romano, Matteo Battisti, l’Assessore all’Istruzione Noemi Campagna, l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Gorga, Eddy Menichelli, il Dirigente Scolastico, prof. Adriano Gioé, ed i rappresentati delle sezioni Avis sorelle dei comuni vicini. Momento clou, la premiazione dei lavori migliori degli alunni di terza media sul significato e l’importanza della donazione del sangue, letti dai medesimi autori: la soddisfazione del primo premio l’ha avuta Maria Clara Panetti, seguita da Giulia Jakubowska, Emma Massicci, Matteo Campagna, Cecilia Onorati e Simone Maroncelli. Agli alunni sono andati i complimenti del Dirigente Scolastico e del Sindaco, oltre a quelli del Presidente Martella.
Carpineto Romano ha ospitato gli alunni della Brighton Primary School di Melbourne (Australia) nell’ambito di un progetto di ospitalità e contatti tra i giovani. Continua a leggere...
Il maestro Alessandro Kokocinski ha incontrato questa mattina gli alunni del plesso di scuola media dell’Istituto Comprensivo “Leone XIII” di Carpineto Romano, alunni impegnati in un progetto di catalogazione dei Pallii di Carpineto ed in preparazione alla ricorrenza della Giornata della Memoria. Il maestro kokocinski era accompagnato dal Sindaco Matteo Battisti, dall’Assessore all’Istruzione Noemi Campagna e dai professori Paola Volpe, Manuela Falcucci, Massimiliano Fiocco e Stefano Gelsomini, autori del progetto.
Le opere di Omar Ronda, Aldo Riso, Luca Alinari, Bruno Donzelli, Franco Fortunato, Enrico Benaglia, Ennio Calabria, Daniela Romano e Orlando Gonnella saranno esposte nella mostra collettiva "Artisti del Pallio" che si inaugura giovedì 20 agosto 2015 alle ore 21,00 presso la Bottega d'arte "La Girandola". "Carpineto Romano è sempre più una città d'arte nel senso più completo del termine" dice il Sindaco Matteo Battisti "e questa collettiva di alcuni dei 23 artisti che hanno dipinto il Pallio della Carriera testimonia dell'importanza dell'investimento in cultura fatto dalla Amministrazione Comunale". "La Bottega d'arte La Girandola con questa importante mostra si afferma come uno dei perni della cultura a Carpineto Romano e nei Monti Lepini" conclude l'Assessore alla Cultura, Noemi Campagna "frutto dell'impegno profuso in questi anni del maestro Orlando Gonnella e dell'artista Valgò"