Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

A Carpineto Romano gli stati generali delle Comunità dell'Appennino; presente anche il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti

3 dicembre 2017

Gli Appennini come fabbrica del benessere del Paese, un territorio da valorizzare, un’area nella quale fare sistema e cercare, attraverso il confronto e anche il coraggio di osare, di permettere una crescita omogenea in comparti che spesso vengono dimenticati, agricoltura, turismo e ricerca tra tutti. Sono queste, in estrema sintesi, le conclusioni cui si è giunti a margine della terza edizione degli Stati Generali delle Comunità dell’Appennino, evento organizzato da Slow Food che in questa edizione si è svolto sui Monti Lepini, tra Segni, Priverno, Cori e Carpineto, grazie alla preziosa collaborazione della Compagnia dei Lepini, che ha mostrato ai circa 100 delegati, provenienti da diverse regioni d’Italia, le risorse di questo territorio ed ha coordinato insieme a Slow Food i tavoli tematici sui quali gli stessi delegati si sono confrontati. La chiusura dell’evento si è tenuta questa mattina all’interno dell’auditorium comunale di Carpineto Romano (Rm) ed ha potuto contare su un parterre d’eccezione, il presidente della Compagnia dei Lepini Quirino Briganti, il sindaco di Carpineto Romano Matteo Battisti, il presidente di Slow Food Gaetano Pascale e la vicepresidente Sonia Chellini, che hanno ricevuto nel migliore dei modi la graditissima visita del Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e dell’assessore all’Agricoltura Carlo Hausmann. Ad introdurre l’ultimo atto della terza edizione degli Stati Generali dell’Appennino Quirino Briganti, che ha spiegato: “Quella che si sta per concludere è stata una manifestazione molto importante e ringrazio Slow Food per aver deciso di realizzarla in queste aree. La collaborazione tra la Compagnia dei Lepini e Slow Food è iniziata ad Expo 2015 e sono sicuro che continuerà in futuro. Per sancire il rispetto reciproco abbiamo firmato un protocollo di intesa sottoscritto dai sindaci del territorio che pone le sue basi proprio sulla necessità di valorizzare le eccellenze presenti sul versante appenninico”. Soddisfazione per l’iniziativa che per tre giorni ha posto i Lepini al centro di un discorso che interessa un intero Paese è stata espressa anche dal Governatore del Lazio Nicola Zingaretti.    
 
 

TI POTREBBERO INTERESSARE

Carpineto Romano e “La Compagnia dei Lepini” il 20 ed il 21 ottobre saranno ad EXPO 2015 per presentare il progetto “Destinazione Lepini: strumenti di comunicazione turistica multimediale”. Il progetto propone la realizzazione di 5 produzioni video riferite alle eccellenze enogastronomiche dell’area quali: “Il Vino”, “L’Olio”, “I prodotti della Terra”, “I prodotti del Grano”, “I prodotti del Latte”; una Guida turistica in formato e-book ed una “App” gestionale dei contenuti turistici.
Striscia la notizia, noto tg satirico in onda su Canale 5, torna a Carpineto Romano per occuparsi dell'ormai divenuto famigerato stato di convivenza tra abitanti e animali che vivono allo stato brado, in particolare equini e bovini. A far visita, stavolta, allo splendido paese situato nel cuore dei Monti Lepini, è stato l'inviato Eugenio il Genio, che ha raccolto informazioni e ha sentito le opinioni di diversi residenti su quella che oramai è un'annosa questione che preoccupa non poco i carpinetani e tiene impegnato il sindaco Matteo Battisti e tutta l'amministrazione comunale da lui guidata.
In occasione della “Giornata mondiale della memoria” e per il 70° anniversario della apertura dei cancelli del campo di concentramento di Auschwitz, il Comune di Carpineto Romano e l’I.C. “Leone XIII”, in collaborazione con il Museo Civico “La Reggia dei Volsci”, hanno organizzato per il 26 gennaio un momento di studio e riflessione con Emilio Drudi, storico e giornalista de Il Messaggero. “Il ricordo e la ricerca storica” ha detto il Sindaco di Carpineto Romano, Matteo Battisti “sono il cardine sul quale gira la lotta ad ogni forma di discriminazione. La memoria è la nostra arma per un futuro di pace”.
Le opere di Omar Ronda, Aldo Riso, Luca Alinari, Bruno Donzelli, Franco Fortunato, Enrico Benaglia, Ennio Calabria, Daniela Romano e Orlando Gonnella saranno esposte nella mostra collettiva "Artisti del Pallio" che si inaugura giovedì 20 agosto 2015 alle ore 21,00 presso la Bottega d'arte "La Girandola". "Carpineto Romano è sempre più una città d'arte nel senso più completo del termine" dice il Sindaco Matteo Battisti "e questa collettiva di alcuni dei 23 artisti che hanno dipinto il Pallio della Carriera testimonia dell'importanza dell'investimento in cultura fatto dalla Amministrazione Comunale". "La Bottega d'arte La Girandola con questa importante mostra si afferma come uno dei perni della cultura a Carpineto Romano e nei Monti Lepini" conclude l'Assessore alla Cultura, Noemi Campagna "frutto dell'impegno profuso in questi anni del maestro Orlando Gonnella e dell'artista Valgò"
Sull’ipotesi della chiusura della Presidenza dell’I.C. “Leone XIII” di Carpineto Romano a favore della creazione di un'unica Scuola con Presidenza nel Comune di Segni, Matteo Battisti, Sindaco di Carpineto Romano apparse sulla stampa, dichiara: