Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Carpineto Romano. Matteo Battisti smentisce le voci della chiusura degli uffici di segreteria dell'Istituto Comprensivo "Leone XIII": "non rientra nei piani di questa amministrazione"

20 marzo 2016

Sull’ipotesi della chiusura della Presidenza dell’I.C. “Leone XIII” di Carpineto Romano a favore della creazione di un'unica Scuola con Presidenza nel Comune di Segni, Matteo Battisti, Sindaco di Carpineto Romano apparse sulla stampa, dichiara:

“In merito all’ipotesi di chiusura della Presidenza e dell’Ufficio di Segreteria dell’I.C. “Leone XIII” di Carpineto Romano a favore della creazione di un'unica Scuola con Presidenza nel Comune di Segni voglio ribadire che non rientra nei programmi dell’Amministrazione del Comune di Carpineto Romano il permettere al chiusura della Presidenza e dell’Ufficio di Segreteria a favore di una costituenda scuola unica per tutti i Comuni dei Lepini a Segni, né vi rientra quello di obbligare i cittadini di Carpineto Romano a recarsi nel Comune di Segni per svolgere le attività burocratiche inerenti alla scuola dei propri figli.

Al contrario è nostro unico e solo interesse quello di conservare la Presidenza dell’I.C. “Leone XIII” a Carpineto Romano ed in quest’ottica, e solo in questa, è stato aperto un tavolo di confronto con il Comune di Gavignano, per aggregare il plesso Innocenzo III. Una presidenza stabile è la miglior garanzia per poter avviare un dialogo costruttivo per il futuro dei nostri ragazzi. Mi piace ricordare i numerosi importanti progetti che la scuola ha svolto in questi anni e che hanno visto la collaborazione non solo dell’Amministrazione, ma anche di Associazioni culturali, Università e scuole da tutt’Italia, facendo dell’I.C. “Leone XIII” un importante centro culturale”.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Carpineto Romano ha ospitato gli alunni della Brighton Primary School di Melbourne (Australia) nell’ambito di un progetto di ospitalità e contatti tra i giovani. Continua a leggere...
Domani - giovedì 11 aprile - alle ore 17.00 nell'auditorium "Leone XIII" di Carpineto Romano si terrà il secondo convegno nazionale su Vincenzo Gioacchino Raffaele Luigi Pecci, il pontefice nato proprio a Carpineto Romano il 2 marzo del 1810 e asceso al trono di Pietro con il nome di Leone XIII. All'evento presenzieranno, tra gli altri, Claudio Gessi, incaricato Regionale Pastorale Sociale e Lavoro Lazio; Matteo Battisti, Sindaco di Carpineto Romano; Daniele Natalia, Sindaco di Anagni; Mons. Lorenzo Loppa, Vescovo di Anagni-Alatri; Mons. Vincenzo Apicella, Vescovo delegato CEL per la PSL; Quirino Briganti, Presidente Compagnia dei Lepini; il dott. Stefano Marzioli, presidente di BancAnagni. Tutti sono invitati a partecipare.
Gli spogliatoi dello stadio “L. Galeotti” di Carpineto Romano tornano perfettamente agibili dopo l’incendio che li aveva devastati nel mese di agosto
Carpineto Romano. Centinaia di persone per l'ultimo saluto a Francesco Galeotti, ragazzo gentile. Il sindaco Matteo Battisti: "l'intera nostra comunità è attonita e costernata"
Giovedì prossimo 26 maggio, nel teatro comunale di Castelnuovo (TN), si terrà la presentazione del volume "Cetto, chisti so' comme nnu! - 1916-1919: i profughi di Castelnuovo Valsugana a Carpineto Romano", in cui si narra - appunto - della profuganza di numerosi cittadini trentini durante la prima guerra mondiale. Il volume è stato realizzato dalla scuola primaria paritaria "Leone XIII" di Carpineto Romano, dalla scuola primaria statale "Tito Gozzer" di Castelnuovo (Tn) e dall'Istituto Comprensivo "Leone XIII" di Carpineto Romano. Con l'occasione verrà anche presentata la mostra "Vettura profughi pronta", realizzata con pannelli di 100x140 cm raffiguranti la riproduzione delle lettere/cartoline olografe più significative scritte dai profughi durante il soggiorno a Carpineto. La mostra prende il titotlo dalle tre parole scritte dal capostazione di Segni Scalo (oggi Colleferro) in un telegramma al sindaco di Carpineto Romano, per informarlo che i vagoni dei treni per riportare a casa i profughi erano pronti. I pannelli saranno donati al Comune di Castelnuovo assieme alla riproduzione in digitale di tutti i documenti dal sindaco Matteo Battisti e dagli studenti di Carpineto Romano.