Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Colleferro. Ospedale "Parodi Delfino": il sindaco Pierluigi Sanna chiede un intervento urgente al presidente della Regione Lazio Zingaretti e al nuovo direttore ASL De Salazar

16 febbraio 2016

La mancata apertura della nuova ala del nosocomio, che doveva avvenire a Luglio del 2015, non consente di fruire, ancor oggi, di spazi vitali per le attività ospedaliere del Parodi Delfino.
Il mancato pagamento della ditta che ha eseguito i lavori di realizzazione della nuova area non permette di utilizzare i nuovi spazi e i lavoratori della ditta sono in mobilitazione pare per non aver ricevuto il pagamento degli stipendi.
Secondo il sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna, "non si riescono a comprendere le motivazioni del mancato pagamento; chiedo al Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e al nuovo direttore della ASL  Vitaliano De Salazar, di intervenire urgentemente per poter far luce sulle cause che hanno determinato  questa incresciosa situazione. Situazione che potrebbe comportare la mobilitazione dei lavoratori e peggiorare la situazione di un Ospedale già penalizzato dal trasferimento dei reparti di Ostetricia, Ginecologia, Neonatologia a Palestrina.
Sulla sanità occorre che Regione Lazio e la ASL riaprano la fase di confronto e di pianificazione per migliorare l’offerta sanitaria di questo territorio che merita la nostra massima attenzione".


TI POTREBBERO INTERESSARE

Sulla situazione dell’ospedale di Colleferro il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti scrive al primo cittadino.
Riceviamo e pubblichiamo la nota inviataci dal comitato "A difesa dell'ospedale di Colleferro - Coordinamento territoriale"
Mercoledì pomeriggio - primo luglio - la direzione generale Asl Roma G ha disposto l-ospedale di Colleferro. A seguire i sindaci del comprensorio si sono riuniti presso il Comune di Colleferro e dopo aver tentato inutilmente di contattare i vertici della Regione Lazio, hanno firmato un documento con il quale si chiede un immediato incontro tra gli stessi Sindaci ed il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. Per protestare contro questa decisione, oggi pomeriggio - giovedì 2 luglio - alle ore 18 è previsto un sit-in di protesta davanti all'ospedale di Colleferro.
Una donna di 60 anni è morta a seguito di un grave incidente stradale che si è verificato domenica tra Artena e Colleferro; la sua auto - stando ad una prima ricostruzione effettuata dai Carabinieri della Compagnia di Colleferro agli ordini del cap. Emanuele Meleleo - è andata a sbattere violentemente contro quella di un giovane di nazionalità rumena, poi risultato positivo all'alcool-test. Al momento, il giovane si trova ricoverato in prognosi riservata all'ospedale di Colleferro.
COLLEFERRO – E’ costata cara la giornata di shopping di una 63enne di origini romene, residente nel Comune di Segni, che, benché sottoposta alla misura cautelare degli arresti domiciliari, è stata pizzicata dai Carabinieri al mercato generale di Colleferro mentre faceva compere. La donna era già stata fermata dai militari qualche settimana fa poiché sorpresa a rubare effetti personali ai pazienti dell'ospedale di Colleferro. Avrebbe dovuto trovarsi ai domiciliari poiché alcune settimane fa era stata sorpresa a rubare effetti personali ai degenti dell'ospedale di Colleferro