Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Amaseno. A 25 anni ha scelto la sua professione, quella di pastore. La storia di Luigi raccontata dai ragazzi dell'associazione Cultores Artium

12 settembre 2019

Lo scorso sabato 7 settembre si è tenuto l'evento "A piedi liberi con Luigi e le sue Capre", una giornata di incontro con il territorio della Valle dell'Amaseno e con la sua comunità. "Protagonista" dell'evento, Luigi Quinto, giovane di 25 anni che ha scelto con coraggio di restare e dare un futuro ad un lavoro antico e che ha caratterizzato per secoli la sua terra e che oggi rischia di scomparire. Luigi ha deciso di fare il pastore ed ogni giorno conduce le sue 200 caprettte a pascolare sulle cime dei Monti Ausoni, che incorniciano il borgo di Amaseno. 
L'evento è stato organizzato dall'associazione "A piedi Liberi" assieme al comitato terre alte del CAI - Club Alpino Italiano e l'associazione Cultores Artium di Ceccano, che dal 2013 collabora con l'Amministrazione Comunale di Amaseno.
L'evento ha avuto una buona partecipazione, oltre 50 persone, ed ha previsto una camminata su vallate e crinali degli Ausoni, seguendo il percorso che ogni mattina il giovane Luigi percorre assieme alle sue capre. Durante la camminata, i partecipanti hanno potuto "toccare con mano" il lavoro di Luigi, ammirare fantastici scorci naturalistici e panoramici sia su Amaseno che sulla retrostante Piana di Fondi e sul Mar Tirreno e visitare alcuni dei luoghi dell'antico confine tra Regno di Napoli e Stato Pontificio, contraddistinti dai cippi di confine eretti nella metà dell'800.
Al termine della camminata si è giunti a casa di Luigi, dove tutti i partecipanti sono stati accolti dalla sua famiglia che ha offerto una merenda a base di prodotti e formaggi a base di latte di capra ed infine una dimostrazione su come si produce il formaggio partendo dal latte.
Si legge in una nota inviata a questa redazione: "un ringraziamento sentito va a Luigi e alla sua famiglia per l'accoglienza e per la squisita disponibilità, a Fabio Marzi (curatore della pagina Amasenoonline.it) ed Umberto Venditti, all'Amministrazione Comunale ed in particolare al vicesindaco Maurizio Fadioni che ha dato il benvenuto  tutti i partecipanti, al Parco Naturale dei Monti Ausoni e Lago di Fondi, alla XIII Comunità Montana Lepini Ausoni e a Rosa Emilia Giancola, che ha condiviso con i partecipanti le iniziative che si stanno portando avanti nel contesto del contratto di Fiume Amaseno".
 
In foto, il direttivo dell'associazione Cultores Artium,
Andrea Selvini (Presidente), Sara Carallo (vicepresidente), Annaluce Liburdi (segretaria).


TI POTREBBERO INTERESSARE

Amaseno, località Campo Aceto. Incidente in montagna: precipita con l'auto in un dirupo, morto 90enne; gravissima la moglie
Dal 27 al 29 luglio Amaseno si anima per l'evento più goloso dell'estate ciociara: la XXII Edizione di “I love Bufala”
Ieri mattina 18 pellegrini a cavallo, partiti Venerdì mattina da Amaseno, dopo aver pernottato ad Anagni, sono transitati a Piglio, per raggiungere la piccola chiesa della Santissima Trinità, incastonata tra i dirupi del monte Tagliata del gruppo dell’Autore, sita a quota 1337.
E’ iniziata a Segni la terza edizione degli Stati Generali delle Comunità dell’Appennino, manifestazione ideata e realizzata da Slow Food Italia che si svolge ogni due anni (la prima edizione nel 2013 in Emilia Romagna, la seconda nel 2015 in Molise) e che riunisce agricoltori, allevatori, artigiani, rappresentanti di consorzi provenienti da tutta la fascia appenninica, per ribadire che solo con un modello di agricoltura collettiva è possibile parlare di futuro, con l’obiettivo dichiarato di rilanciare una nuova stagione di rinascita sociale, economica e di riconquista del tessuto di cultura e tradizioni dei territori della dorsale italica.
Martedì 13 marzo, alle ore 10.00, nel teatro comunale Esperia, l'Arsial (Agenzia regionale per lo sviluppo e l'innovazione dell'agricoltura nel Lazio), in collaborazione con l'assessorato all'Agricoltura del comune di Paliano, presenterà un programma di aggiornamento e informazione alle imprese agrituristiche, al fine di condividere esperienze e raccontare i nuovi trend del settore.