Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Agricoltura, Regione Lazio: approvate le linee guida del piano agricolo regionale

5 agosto 2019

Sono state approvate dalla Giunta regionale del Lazio le linee guida per la predisposizione della proposta di Piano Agricolo Regionale (P.A.R.) e le relative procedure di approvazione e revisione.
“Il Piano – dichiara l’assessore Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali della Regione Lazio, Enrica Onorati - provvederà a una ricognizione dello stato dell’agricoltura del Lazio, individuandone le diverse aree produttive e definendone le principali linee programmatiche generali di sviluppo. Abbiamo un ambizioso obiettivo di visione e programmazione, di cui oggi poniamo le prime fondamenta: avere una carta di identità dell’agricoltura laziale”
I punti principali delle linee guida del Piano Agricolo Regionale del Lazio vertono su:
  • la documentazione tecnica conoscitiva utile alla redazione e all’aggiornamento del piano stesso;
  • la cartografia;
  • le norme tecniche di attuazione;
  • gli indirizzi del piano.
Le procedure di approvazione prevedono invece: la costituzione di una specifica Cabina di Regia interna e di una Commissione tecnica propositiva-consultiva; la predisposizione della proposta di Piano Agricolo Regionale da sottoporre alla prima approvazione della Giunta; l’avvio della fase di Valutazione Ambientale Strategica; l’approvazione del P.A.R. da parte della Giunta con successivo invio alle competenti commissioni consiliari per l’espressione dei rispettivi pareri;  infine,   l’approvazione finale del Piano da parte del Consiglio Regionale. Il testo della delibera sarà pubblicato sul Burl e sul portale regionale/canale agricoltura.


TI POTREBBERO INTERESSARE

OCM Vino, Regione Lazio: oltre due milioni di euro per la ristrutturazione e la riconversione dei vigneti
Agricoltura, Regione Lazio: due milioni di euro per sostegno a formazione e innovazione
L’ondata di maltempo anomala di questi giorni, con l’improvviso e notevole abbassamento delle temperature, ha provocato gelate nei campi coltivati, con effetti negativi sulle colture, in particolare sui vigneti, frutteti e ortaggi dei campi del territorio del Cesanese del Piglio, uno vino rosso con etichetta DOCG del Lazio. Data l’eccezionalità del fenomeno, il Sindaco di Piglio Mario Felli ed il consigliere con delega all’agricoltura Domenico Franceschetti , hanno inviato ai rappresentanti regionali,
“La vicinanza e la condivisione della Regione Lazio ci confortano e sono un punto di partenza importante per quello che, tuttavia, si annuncia come un percorso lungo e impegnativo”. Così Pietro Greco, direttore delle federazioni Coldiretti di Frosinone e Latina, commenta l’esito del tavolo convocato dall’assessore regionale all’agricoltura sulle azioni da promuovere per ottenere il riconoscimento della calamità naturale a seguito degli ingenti danni causati dalle gelate alle coltivazioni, in particolare alle piantagioni di kiwi e ai vigneti.
Tre emergenze. In tre lettere. Quelle inviate dalla Coldiretti del Lazio agli assessori regionali Fabio Refrigeri, Carlo Hausmann e Mauro Buschini per aprire una vertenza sui danni all’agricoltura causati dalla siccità, sul ruolo dei consorzi di bonifica, sulla assegnazione dei contributi europei ai 1.250 giovani aspiranti imprenditori agricoli e sullo stato delle attività di bonifica nella Valle del Sacco. “Nelle campagne – spiega David Granieri, presidente Coldiretti Lazio – la pazienza è agli sgoccioli, proprio come l’acqua.