Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Disabilità: dalla Regione Lazio un milione e 800mila euro a favore dell'inclusione sociale di persone diversamente abili

16 luglio 2019

Dalla Regione Lazio 1,8 milioni di euro a favore dell’inclusione sociale delle persone con disabilità. Con delibera di Giunta, la Regione ha aderito alla sperimentazione del modello di intervento in materia di ‘vita indipendente’ e inclusione sociale delle persone disabili, ratificando il protocollo d’intesa elaborato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali. Si tratta di un bando ministeriale al quale la Regione Lazio aderisce dal 2013 coinvolgendo, a rotazione, tutti gli ambiti territoriali.
Per l’annualità 2018, al contributo ministeriale di 1 milione e 440 mila euro circa, si aggiungono 360 mila euro messi in campo dalla Regione Lazio a titolo di cofinanziamento. Il totale complessivo di 1,8 milioni di euro andrà a finanziare 18 progettualità che, seppur presentando differenze relative alle specifiche esigenze dei territori ai quali si riferiscono, hanno il comune denominatore di promuovere la piena inclusione della persona con disabilità nella società.
“Con questa delibera”- dichiara l’assessore regionale alle politiche sociali Alessandra Troncarelli -  la Regione Lazio potenzia e favorisce l’autonomia e l’indipendenza individuale, compresa la libertà per la persona disabile di compiere le proprie scelte attraverso il finanziamento di progetti che spaziano dal cohousing al trasporto disabili, dal Dopo di Noi all’assistenza domiciliare leggera, perfettamente in linea con il principio di centralità della persona su cui si fonda il Piano Sociale regionale”.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Mauro Buschini, assessore regionale: "al via bando promozione tirocini extracurriculari persone con disabilità"
Seduta di consiglio comunale diversa dal solito quella che si è svolta giovedì 7 luglio a Fiuggi, con tanto di protesta del sig. Michele Callori, padre di due ragazzi diversamente abili, che si è incatenato ad un palo della luce nei pressi del palazzo comunale. "Ovviamente si è trattato di una protesta pacifica - ha tenuto a specificare Callori - il mio obiettivo è quello di far aprire un centro diurno per i ragazzi disabili, di Fiuggi e dei paesi limitrofi: Acuto, Trivigliano, Trevi e Filettino". La richiesta di Callori, comunque, è stata perentoria: le dimissioni dell'attuale assessora ai Servizi sociali Martina Innocenzi: "ignorare i disabili significa escluderli dalla vita", ha affermato.
Per il secondo anno consecutivo a Trivigliano la manifestazione “Sport e Disabilità”: una intera giornata dedicata ai ragazzi diversamente abili
Il Comune di Fiuggi in collaborazione con Centro Nuoto Fiuggi e Comitato Quartiere Colle invita tutti a partecipare sabato 31 ottobre 2015 alle ore 11.30 presso la Piscina Comunale di Fiuggi in via Valmadonna all'inaugurazione del sollevatore per persone diversamente abili.
La famiglia Cavallo, attraverso il nostro giornale, comunica a tutti che le esequie di Giovanni, stimato concittadino e presidente dell'associazione diversamente abili di Anagni, venuto a mancare alcuni giorni fa all'ospedale di Tor Vergata di Roma si terranno sabato prossimo alle 14:30 nella cattedrale di santa Maria Annunziata ad Anagni. Per scelta della famiglia, si dispensa dai fiori; eventuali offerte possono essere destinate all'associazione dei diversamente abili di Anagni che li impiegherà per scopi sociali.