Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Frosinone. Incendio nell'azienda Mecoris, i risultati delle analisi: livelli di diossine 300 volte più bassi rispetto ad altri roghi. Anche Pm10 sotto la soglia di allerta

25 giugno 2019

In relazione all’incendio che si è verificato domenica 23 giugno nel deposito della ditta M.ECO.RI.S. nella zona industriale di Frosinone, l’ARPA Lazio è arrivata sul posto nella giornata di domenica e ha installato a breve distanza dall’area interessata un campionatore ad alto volume, strumento necessario per verificare l’eventuale presenza in aria di sostanze inquinanti come idrocarburi policiclici aromatici (IPA), PCB e diossine.
Lunedì 24 giugno il personale tecnico dell’ARPA Lazio ha prelevato il primo campione (tempo di campionamento pari a circa 12 ore) ed avviato le analisi.
Nella tabella seguente sono riportati i risultati delle analisi.

Per quanto riguarda le diossine non esiste un riferimento normativo in aria ambiente. Concentrazioni di tossicità equivalente (TEQ) in ambiente urbano di diossine e furani sono stimati (dati World Health Organization WHO nel documento Guidelines for Europe 2000) pari a circa 0,1 pg/m3, anche se è elevata la variabilità da zona a zona, mentre concentrazioni in aria di 0,3 pg/m3 o superiore sono indicazioni per fonti di emissione localizzate.
Il valore del primo campione (23-24 giugno) è inferiore al valore di riferimento di 0,3 pg/m3 individuato dall’OMS come indicativo della presenza di sorgenti.
Al fine di fornire ulteriori elementi di valutazione si segnala che in prossimità dell’incendio Eco X (Via Pontina Vecchia, Pomezia) nel 2017 i valori massimi di diossine misurate sono stati paria a 77.5 pg/m3 e quelli massimi rilevati presso l’impianto durante l’incendio del TMB (via Salaria, Roma) nel 2019 pari a 11.9 pg/m3.
Nella tabella seguente sono riportati i valori di PM10 (concentrazione media giornaliera) registrati dalle centraline della rete più vicine all’area dell’incendio a partire dal 21 giugno.


Nel periodo 21-24 giugno non si sono registrati superamenti del valore limite giornaliero stabilito dalla normativa e pari a 50 μg/m3.

per la foto, scattata stamattina 25 giugno 2019, ringraziamo Mauro Musa

 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Incendio Mecoris, il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani: "continuiamo nel monitoraggio e prevenzione"
Incendio Mecoris, la posizione della Provincia di Frosinone; il presidente dell'ente avv. Antonio Pompeo: “basta impianti impattanti sul territorio. Subito un tavolo sullo sviluppo sostenibile con Regione e Ministero”
Le centraline per il rilevamento autonomo delle emissioni tramite sistema Ancler, installate da oltre un anno dall'amministrazione comunale in collaborazione con i medici di famiglia per l’ambiente di Frosinone, che rilevano la presenza di particelle ogni tre minuti
Frosinone, dai prelievi dell'Università di Roma Tor Vergata accertata l'assenza di diossina
A fuoco un'azienda di smaltimento di rifiuti speciali nella zona industriale di Frosinone; sul posto Vigili del Fuoco e Forze dell'Ordine. Il fumo visibile a chilometri di distanza