Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Frosinone. Straordinaria partecipazione alle celebrazioni per il 205esimo anniversario della fondazione dell'Arma dei Carabinieri che si sono tenute nella Villa Comunale

consegnati numerosi riconoscimenti ai militari che si sono distinti nelle rispettive operazioni di soccorso e di salvaguardia della legalità - 5 giugno 2019

La celebrazione del 205° Anniversario della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri si è tenuta, questa mattina, alla presenza di una rappresentanza dei militari, del personale dipendente, dei Carabinieri Forestali e dell’Associazione Nazionale Carabinieri, presso la Villa Comunale di Frosinone, segno tangibile del legame straordinario tra i Carabinieri e la cittadinanza.
L’Arma dei Carabinieri festeggia, infatti, i suoi 205 anni di storia sempre caratterizzata dall’incessante, silenzioso ed umile sacrificio di donne e uomini che donano la propria vita per salvaguardare la convivenza civile, soccorrere le popolazioni e ridare loro serenità e fiducia.
Sei Compagnie, cinquantacinque Stazioni con oltre settecento uomini: il Comando Provinciale di Frosinone contribuisce in maniera significativa, giorno dopo giorno, a garantire la sicurezza e l’ordinata convivenza civile in questa meravigliosa parte del nostro Paese anche grazie all’ausilio dei Carabinieri Forestali che operano specificatamente a tutela dell’ambiente, del territorio e delle acque, nonché nel campo della sicurezza e dei controlli nel settore agroalimentare, con un Comando di Gruppo e ben quattordici Stazioni.
Dopo gli onori iniziali è stata data lettura del messaggio del Signor Presidente della Repubblica Sergio MATTARELLA.
Il Comandante Provinciale, Colonnello Fabio Cagnazzo, ha salutato con gratitudine tutte le numerose autorità civili, religiose e militari presenti, gli Ufficiali, Marescialli, Brigadieri, Appuntati e Carabinieri ed i loro familiari, i delegati degli Organi della Rappresentanza militare, nonché i rappresentanti dell’Associazione Nazionale Carabinieri. Inoltre ha rivolto un caloroso saluto agli orfani, alle vedove ed ai parenti tutti dei militari caduti, consapevoli di poter sempre contare sulla vicinanza di tutta la grande famiglia dell’Arma.
Il Colonnello Cagnazzo ha, poi, sottolineato il bilancio fortemente positivo dell’attività operativa, che conferma il vigoroso impegno del Comando Provinciale a contrastare i fenomeni e le manifestazioni criminose che incidono a vario titolo sulla sicurezza e sull’ordinata e civile convivenza, con una attività investigativa sempre più incisiva, e con una più capillare attività di vigilanza del territorio ed ha espresso a tutti i Carabinieri del Comando Provinciale il suo più vivo plauso ed il ringraziamento per il contribuito fornito con coraggio e spirito di sacrificio abnegazione
in questo anno di intenso lavoro, esortandoli a continuare al fine di rendere sempre più sicuro il nostro territorio.
In particolare, i dati relativi all’andamento della delittuosità nei primi 5 mesi del 2019 nell’ambito della Provincia di Frosinone evidenziano in linea generale una flessione dei delitti denunciati  - soprattutto quelli predatori -  3976 a fronte di 4244 dello stesso periodo del 2018 (-6%), trend confermato anche per ciò che riguarda i furti (-10%), le estorsioni (-4%), le lesioni dolose (-18%) così come le rapine (-11%). Pur in presenza di una flessione della delittuosità nel periodo in esame, l’azione di contrasto evidenzia un bilancio fortemente positivo con ben 204 persone arrestate  e 1.242 deferite in stato di libertà.
Si evidenzia altresì che le attività condotte da questo Comando Provinciale nel corso dell’anno 2018 hanno consentendo di trarre in arresto 622 persone e denunciarne in stato di libertà 3859.  
Notevole è stato il contributo fornito anche dal Comando Gruppo Carabinieri Forestali di Frosinone che, nel corso del periodo gennaio - maggio 2019, ha denunciato 145 persone (+1%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, eseguito 31 sequestri penali (+51%), elevato sanzioni amministrative per un totale di € 181.488,51 (+35%) , eseguito 9 sequestri amministrativi (+66%).
Il Comandante Provinciale ha, infine, evidenziato la costante sinergia condivisa  con le altre Forze di Polizia grazie al prezioso ed instancabile indirizzo di S.E. il Prefetto Ignazio Portelli e in particolare i rapporti di fattiva collaborazione con il Questore, Dott. Leonardo Biagioli e con il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Col. Alessandro Gallozzi. Dal punto di vista investigativo di fondamentale importanza è stata la piena sintonia con le Procure della Repubblica di Frosinone e di Cassino.
Durante la cerimonia si è proceduto alla consegna delle attestazioni di merito concesse ad alcuni Carabinieri del Comando Provinciale distintisi in attività di servizio e prescelti fra numerosi protagonisti dell’intensa attività operativa, ricca di risultati e frutto del corale impegno di tutti i Reparti.
medaglia di Bronzo rilasciata dalla Fondazione CARNEGIE per atti di eroismo CONSEGNATA DAL PREFETTO DI FROSINONE, DOTT. IGNAZIO PORTELLI ALL’APPUNTATO MARIO DE BELLIS, IN SERVIZIO PRESSO LA SEZIONE RADIOMOBILE DELLA COMPAGNIA CARABINIERI DI CASSINO: “INFORMATO CHE DUE BAMBINI ERANO CADUTI ACCIDENTALMENTE IN UN POZZO PROFONDO 15 METRI, NON ESITAVA A SOCCORRERLI. NELLA CIRCOSTANZA IL DE BELLIS, PUR NON SAPENDO NUOTARE, DOPO ESSERSI LEGATO CON UN TUBO SI CALAVA NEL POZZO, CON L’AUSILIO DI UN COLLEGA, RAGGIUNGEVA I RAGAZZI E PUNTELLANDOSI CON LE GAMBE E LA SCHIENA ALLE PARETI, LI TENEVA SOLLEVATI CON LE BRACCIA, PER CIRCA MEZZ’ORA, FINO ALL’ARRIVO DEI VIGILI DEL FUOCO.”
BAGNO A RIPOLI (FIRENZE) 29 MAGGIO 2015.
 
Encomio Semplice del Comandante Interregionale CONSEGNATO DAL PREFETTO DI FROSINONE, DOTT. IGNAZIO PORTELLI AL COLONNELLO FABIO CAGNAZZO; CAPITANO TAMARA NICOLAI; LUOGOTENENTE SALVATORE STRUSCIOLO, RISPETTIVAMENTE, COMANDANTE PROVINCIALE CARABINIERI DI FROSINONE; COMANDANTE COMPAGNIA CARABINIERI DI PONTECORVO; ADDETTO AL NUCLEO INVESTIGATIVO DEL COMANDO PROVINCIALE DI FROSINONE:      
“Comandante Provinciale, Comandante di Compagnia distaccata e Addetto a Nucleo Investigativo dando prova di elevata professionalità, notevole coraggio e lucida determinazione, avuto contezza che un uomo, al termine di un litigio con la moglie, che nel frattempo si era barricata in una stanza, aveva esploso alcuni colpi di fucile dal balcone della propria abitazione, non esitavano  ad accedere nell’appartamento, riuscendo a disarmare l’esagitato. L’operazione si concludeva con l’arresto del prevenuto e con il sequestro dell’arma, risultata carica e pronta all’uso, riscuotendo il plauso dell’opinione pubblica e contribuendo ad esaltare il prestigio dell’istituzione.
Vallemaio (Frosinone) 14 ottobre 2018.
 
Encomio Semplice del Comandante di Legione CONSEGNATO DAL PROCURATORE DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI FROSINONE DOTT. GIUSEPPE DE FALCO AL MARESCIALLO CAPO SANDRO DE ROSA; VICE BRIGADIERE DOMENICO DI FAZIO; APPUNTATO SCELTO QS ADRIANO ZENGA; APPUNTATO SCELTO LUCA TROTTA, RISPETTIVAMENTE COMANDANTE E ADDETTI ALLA STAZIONE CARABINIERI DI ACQUAFONDATA: 
Comandante di Stazione e addetti a Stazione distaccata, dando prova di elevata professionalità, notevole acume investigativo e lodevole dedizione, dirigeva, partecipandovi personalmente, conducevano complessa e delicata attività d’indagine che consentiva di trarre in arresto una persona per violenza sessuale aggravata nei confronti della nipote, all’epoca minorenne.
L’operazione, che si concludeva con il sequestro di materiale d’interesse probatorio, contribuiva ad esaltare il prestigio dell’istituzione.
Province di Frosinone e Isernia, dicembre 2017 – giugno 2018
 
Encomio Semplice del Comandante di Legione CONSEGNATO DAL SOSTITUTO PROCURATORE PRESSO IL TRIBUNALE DI CASSINO DOTT.SSA VALENTINA MAISTO AL LUOGOTENENTE C.S. GENNARO SALATO; MARESCIALLO CAPO FABRIZIO DI POFI; BRIGADIERE CAPO QS ANTONIO MICHELE AUCIELLO, IN SERVIZIO PRESSO LA SEZIONE OPERATIVA DELLA COMPAGNIA CARABINIERI DI CASSINO NONCHE’ AL MARESCIALLO ORDINARIO NICANDRO RAMPONE, ADDETTO ALLA STAZIONE CARABINIERI DI SANT’ELIA FIUMERAPIDO ALL’APPUNTATO ANTONIO DE LUCA ADDETTO ALLA STAZIONE CARABINIERI DI CERVARO E APPUNTATO DANIELE RIZZO, ADDETTO ALLA STAZIONE CARABINIERI DI CERVARO (ORA IN SERVIZIO PRESSO IL NORM DELLA COMPAGNIA DI PONTECORVO):     
Addetti a NORM di Compagnia e Stazione distaccata, dando prova di elevata professionalità, notevole acume investigativo e lodevole dedizione, conducevaNO complessa attività d’indagine che consentiva di disarticolare un sodalizio criminale responsabile di rapine in danno  di esercizi commerciali che avevano suscitato grave allarme nella popolazione.
L’operazione si concludeva con l’arresto di 4 persone, il sequestro di 4 pistole inattive, nonché materiale vario comprovante l’illecita attività, riscuotendo il plauso dell’opinione pubblica e contribuendo ad esaltare il prestigio dell’istituzione.
Provincia di Frosinone, Latina e Caserta, maggio 2017 – maggio 2018 ”.
 
Elogio del Comandante della Operation Inherent Resolve – Prima Parthica – Iraq, Colonnello Nicola Mangialavori CONSEGNATO DAL QUESTORE DI FROSINONE, DOTT.LEONARDO BIAGIOLI AL LUOGOTENENTE CS DOMENICO CARAMANICA, COMANDANTE DELLA STAZIONE CARABINIERI DI SORA:
Capo Cellula S3 della Training Unit di Baghdad della Police Task Force – Iraq, schierata nell’ambito della “Operation Inherent Resolve” per l’addestramento delle Forze di Polizia locali nel sensibile Teatro Operativo iracheno, ha svolto i propri compiti con incondizionata disponibilità, altissimo senso del dovere ed esemplare spirito di sacrificio.
Guidato da una esperienza di assoluto valore, da un’encomiabile dedizione al servizio e da sana iniziativa, ha fornito un concreto contributo alla condotta delle attività addestrative e, in particolare, a quelle di collegamento con i partener internazionali, agevolando l’operato del Comandante e della Task Force, nonché il raggiungimento dei risultati formativi prefissati.
L’apporto fornito è stato decisivo per il buon andamento della missione ed ha contribuito ad accrescere il prestigio dell’Arma dei Carabinieri nell’ambito del Contingente Nazionale e deal Coalizione Internazionale.
Baghdad (Iraq), marzo – dicembre 2018
SONO STATI CONSEGNATI INFINE NUMEROSI COMPIACIMENTI DA PARTE DEL COMANDANTE PROVINCIALE, COLONNELLO FABIO CAGNAZZO,  A MILITARI DEL COMANDO PROVINCIALE CHE SI SONO PARTICOLARMENTE DISTINTI IN OPERAZIONI DI SERVIZIO.


205° ANNIVERSARIO FONDAZIONE ARMA DEI CARABINIERI

Vai alla Photogallery

TI POTREBBERO INTERESSARE

Comando provinciale dell'Arma dei Carabinieri di Frosinone: mercoledì 5 giugno alla villa comunale di Frosinone la celebrazione del 205esimo anniversario dalla fondazione
Questa mattina - mercoledì 15 agosto 2018 - in occasione della festività dell’Assunta, il Signor Prefetto di Frosinone Ignazio Portelli ha fatto visita al Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone. Il pappresentante del Governo Territoriale, ricevuto dal Comandante Provinciale Colonnello Fabio Cagnazzo, nell’occasione ha incontrato tutto il personale presente ed ha visitato la Centrale Operativa. Il Comandante Provinciale ha ringraziato il Prefetto per la sensibilità e la disponibilità mostrata nei confronti dei militari dell’Arma impiegati nel servizio di controllo del territorio.
Compagnia Carabinieri di Anagni. Il saluto di commiato del Maggiore Camillo Giovanni Meo
Questa mattina, alle ore 11.30, nella Cattedrale di Ferentino, è stata celebrata la Santa Messa di Natale dei Carabinieri del Comando Provinciale di Frosinone.
Encomio solenne all’appuntato dei Carabinieri Luca Trotta in servizio presso la Stazione Carabinieri di Acquafondata: salvò un bambino di tre anni praticandogli un massaggio cardiaco esterno