Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK
Le foto sono del fotografo anagnino Marco Bonomo

Sul Financial Times, principale giornale economico-finanziario del Regno Unito ed uno dei più antichi, autorevoli e letti del mondo, la vicenda della Certosa di Trisulti e di Steve Bannon

Nell'articolo è raccolta la preziosa testimonianza della battagliera attivista anagnina Letizia Roccasecca - 2 maggio 2019

On-line, da oggi, e sul magazine cartaceo, da questo fine settimana, un articolo di Hannah Roberts con le foto dell’anagnino Marco Bonomo sul britannico Financial Times che parla di Trisulti e del caso Bannon. L’articolo racconta della scuola politica dell’ex stratega della campagna elettorale di Donald Trump ma soprattutto della protesta dei comitati e delle associazioni contro questa.
Tra le voci del territorio quelle di Daniela Bianchi e Marco Maddalena, gli attivisti di Comunità Solidali, Re.Tu.Va.Sa. nella voce del suo presidente Alberto Valleriani. Nella vicenda spicca anche Anagni, dove viene menzionata la voce dei nostri concittadini Saverio Coppola e Letizia Roccasecca.
É soprattutto da quest’ultima che la giornalista brillantemente articola la vicenda come una sorta di Davide contro Golia; citiamo l’incipit:

a prima vista Letizia Roccasecca sembra una figura improbabile da incontrare nel respingimento dell’estrema destra globale. La 64enne casalinga e nonna di quattro nipoti vive in una casa a due piani ad Anagni, a 40 miglia a sud di Roma, meglio conosciuta come la città natale di quattro papi.
La casa era in campagna ma, durante la sua vita, è stata inghiottita dagli agglomerati urbani. La condivide con suo marito, cinque cani e un trio di caprette, casa nella quale custodisce zelantemente i peperoncini piccanti che cresce.
Ma le apparenze possono essere ingannevoli. Per un decennio, Roccasecca ha combattuto potenti interessi mentre faceva una campagna contro lo scarico di rifiuti industriali tossici nel vicino fiume Sacco. Lo smaltimento delle tossine in questa valle è presumibilmente causa di alti tassi di tumori, anche tra i vicini di Roccasecca, e, crede, ha contribuito alla morte della sorella per cancro. Ora ha un nuovo avversario: Steve Bannon
”.

Nell’articolo la voce della nostra Letizia compare ancora ma vi invitiamo a leggerlo e tradurlo dall'articolo raggiungibile dalla home-pagne del giornale a questo link per capire meglio la vicenda del Monastero e delle ragioni delle associazioni che tanto si battono nella protesta.
Congratulazioni a Letizia e a chi coraggiosamente e rispettosamente non esita a metterci la faccia.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Con il successo di Donald Trump in America, il nostro premier prende spunto per pubblicizzare il Sì al referendum del 4 dicembre.
Trisulti di Collepardo. Imbratta con la vernice i muri di alcuni immobili poi pubblica la foto della sua "impresa" su Facebook attribuendosene la paternità: denunciato 30enne di Alatri
Una giornata speciale per la Certosa di Trisulti e Collepardo. Il 25 Marzo 2018 per la prima volta l'ingresso è stato riservato ai fedeli che hanno assistito alla Santa Messa della Domenica delle Palme celebrata dal priore padre Ignazio e ai turisti che con l'istituzione del biglietto d'ingresso (€5,00 ordinario - €2,50 ridotto) hanno potuto apprezzare con una visita guidata le bellezze artistiche e la storia della Certosa fondata nel 1204 per volontà di Papa Innocenzo III e affidata, dal 1208, ai monaci certosini.
Prosegue il successo delle rassegne prodotte dalla Industrie Sonore di Isola del Liri. Il prossimo 21 marzo, per iniziativa del Direttore Artistico Simone Fiorletta, salirà in cattedra un chitarrista di fama mondiale: Steven Siro Vai. Meglio conosciuto come Steve Vai il chitarrista è anche compositore, produttore discografico e cantante.
Da questa mattina presto non si hanno più notizie di un uomo di circa 70 anni che ora risulta disperso nel territorio compreso tra Vico nel Lazio e Collepardo, nei pressi del Pozzo d'Antullo. Continua a leggere...