Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Scuola. Regione Lazio: approvato il calendario scolastico 2019/2020: 206 giorni di lezione, dal 16 settembre all'8 giugno. Le vacanze di Natale dureranno 15 giorni

2 maggio 2019

206 giorni di lezione, a partire da lunedì 16 settembre 2019 fino all’8 giugno 2020. Sono i numeri del calendario scolastico 2019 - 2020 delle scuole primarie, secondarie di primo e secondarie di secondo grado del Lazio. Tutte le scuole di ogni ordine e grado, nella propria autonomia ed esigenze specifiche derivanti dal piano dell’offerta formativa, potranno anticipare l’apertura rispetto al 16 settembre. Solo gli istituti secondari di II grado, potranno invece posticipare la data della fine delle lezioni per permettere le attività di stage/alternanza scuola-lavoro e per gli interventi didattici successivi allo scrutinio finale per gli studenti con giudizio sospeso.
 
Le vacanze di Natale dureranno 15 giorni, dal 23 dicembre al 6 gennaio, mentre quelle di Pasqua inizieranno il 9 aprile e si concluderanno il 14. Ulteriori quattro giorni di chiusura sono previsti in occasione delle festività nazionali del 1°novembre, 25 aprile, 1 maggio e 2 giugno. Per quanto riguarda le scuole dell’infanzia, queste potranno anticipare la data di apertura mentre la chiusura è fissata al 30 giugno. Le scuole dovranno presentare alla Regione Lazio le eventuali variazioni al calendario entro metà luglio 2019 e poi pubblicare le date di inizio e fine lezioni sul sito istituzionale scolastico per contribuire a una migliore organizzazione per le famiglie, per i docenti e gli stessi alunni.  


TI POTREBBERO INTERESSARE

L'assessorato alla Pubblica Istruzione del comune di Piglio mette a disposizione degli studenti residenti in paese che nel corso del passato anno scolastico si sono distinti per impegno e costanza nello studio, una borsa di studio consistente in un assegno diversificato a seconda della scuola frequentata.
L'amministrazione comunale di Piglio assegna una borsa di studio a studenti di Piglio particolarmente meritevoli che, nel corso del passato anno scolastico, si sono distinti per impegno e costanza nello studio. Le borse di studio consisteranno in un assegno diversificato a seconda della scuola frequentata oppure in un dono consegnato dall'amministrazione comunale; queste saranno assegnate a studenti residenti a Piglio. Agli studenti che, seppur domiciliati a Piglio non abbiano qui effettiva residenza, saranno consegnati attestati di merito. La richiesta per la concessione della borsa di studio, compilata su apposito modulo reperibile presso l'ufficio Relazioni con il Pubblico e pubblicato sul sito ufficiale del comune di Piglio dovrà essere presentata entro e non oltre il giorno 9 dicembre prossimo.
Novità positive per gli studenti di Ferentino e le loro famiglie. La Regione Lazio ha infatti provveduto all'invio delle somme relative al rimborso dei libri di testo per l'annualità 2014/2015. Si tratta dei fondi destinati al capitolo del diritto allo studio che l’Ente regionale accredita ai comuni. Gli uffici comunali, a seguito del provvedimento della Regione, subito hanno provveduto ad elaborare lo schema di ripartizione per l'attribuzione delle somme ai complessivi 198 richiedenti, tra studenti delle scuole di primo e secondo grado.
Venerdì prossimo 14 dicembre l'Istituto di Istruzione Superiore "G. Marconi" di Anagni aprirà nuovamente le porte agli studenti e alle loro famiglie che avranno così modo di visitare la scuola, parlare con i docenti dei vari corsi e conoscere nel dettaglio tutte le informazioni anche dagli studenti che saranno presenti.
E’ ancora possibile richiedere la borsa di studio denominata “Welfare dello studente” istituita dal MIUR in quanto la Regione Lazio ha informato il Comune di Anagni che i termini per la consegna della documentazione richiesta sono stati prorogati al prossimo 12 aprile così da consentire l’accesso al beneficio al maggior numero di utenti interessati. Si ricorda che al beneficio possono accedere gli studenti residenti nel Comune di Anagni che frequentino le scuole secondarie di secondo grado statali e paritarie (inclusi i centri di formazione professionale) e che appartengano a nuclei familiari con un livello ISEE non superiore ai 10.700,00 euro in corso di validità o scaduta lo scorso 15 gennaio.