Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Controlli della Polizia di Stato su tutto il territorio provinciale: impiegate circa un centinaio di pattuglie nelle diverse turnazioni

30 aprile 2019

La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da notevole flusso di circolazione sul tratto autostradale di competenza nonché sulle grandi arterie che attraversano la nostra provincia collegando i grossi centri con le località montane e marine, meta privilegiata per coloro che si sono spostati per le festività succedutesi a breve distanza.
L’attività di controllo della Polizia Stradale ha subito quindi una forte sollecitazione alla vigilanza onde evitare situazioni pericolose e a tale scopo sono state impiegate circa un centinaio di pattuglie  nelle diverse turnazioni.
L’esito dei controlli ha portato alla contestazione di tre verbali con relativo fermo amministrativo di veicoli che circolavano in autostrada non sottoposti alla prescritta visita periodica di revisione. Due autoveicoli circolavano senza la prescritta copertura assicurativa e sono stati sospesi dalla circolazione.  
Perfino un veicolo industriale che trasportava rifiuti è stato sorpreso a circolare, sulla SS156 dei Monti Lepini, sprovvisto della necessaria copertura assicurativa ed è stato sequestrato.
Le pattuglie sono state impegnate per interventi e rilievi di una decina di incidenti senza gravi conseguenze su tutto il territorio di competenza evitando ulteriori conseguenze e disagi alla circolazione.
Sono stati denunciati alla competente autorità quattro automobilisti sorpresi alla guida in stato di ebbrezza alcolica, quindici conducenti non facevano uso delle prescritte cinture di sicurezza mentre venti facevano uso del telefono cellulare durante la guida, tutti sono stati contravvenzionati ai sensi del Codice della Strada.
Un importante numero di autobus è stato controllato prima della partenza per viaggi in varie località italiane senza riscontrare anomalie ai veicoli o impedimenti per le condizioni dei conducenti e sono partiti in totale sicurezza.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Frosinone: task force della Questura; controlli a tappeto in zona scalo e in zona ASI. In campo volanti, ufficio immigrazione, Polizia Stradale, Polizia Ferroviaria e unità cinofile
La condivisione dei valori accomuna da sempre la grande famiglia della Polizia di Stato che questa mattina – mercoledì 2 novembre - ha voluto ricordare i propri defunti ed in particolare i caduti in servizio affinché il loro sacrificio testimoni nel tempo lo spirito di abnegazione al dovere ed alle Istituzioni. Dopo la deposizione della Corona ed il momento di preghiera al cippo dedicato ai poliziotti della Stradale Izzo e Pontarelli morti in servizio, il Questore Filippo Santarelli ha partecipato alla solenne messa celebrata dal Cappellano della Polizia di Stato. Particolarmente toccante è stato il momento della recita della preghiera del poliziotto nel ricordo di coloro che non ci sono più. Per gli uomini e le donne della Polizia di Stato quella di oggi è stata una giornata per condividere insieme i valori della memoria e della solidarietà.
Nella mattinata di oggi - martedì 26 aprile - la Polizia di Stato ha effettuato un servizio straordinario di prevenzione, nello specifico un posto di blocco, nei pressi della S.P.277 “Asse Attrezzato” al Km.3+400, territorio del comune di Frosinone. L’attività di polizia ha visto l’impiego di pattuglie della Polizia Stradale, delle Volanti della Questura, con l’ausilio di unità cinofile provenienti dalla Questura di Roma.
Intensificati anche per quest’ultimo fine settimana i servizi di controllo del territorio delle Volanti della Questura e dei Commissariati di Cassino, Sora e Fiuggi, per contrastare il compimento dei reati predatori nonché vigilare quegli obiettivi ritenuti sensibili in abito provinciale. A coadiuvare l’attività di polizia predisposti dalla Questura pattuglie della Polizia Stradale, polizia Ferroviaria e Polizia Postale, ciascuno per i profili di competenza.
Un poliziotto in servizio nella Reggia di Caserta è rimasto vittima poco dopo le 13.30 di oggi, giovedì 24 settembre, di un grave incidente stradale verificatosi lungo la A1, in direzione Napoli, tra Anagni e Ferentino. L’auto dell’uomo avrebbe tamponato un mezzo della società autostrade.