Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Quinta edizione del corso Scuola Orafa per diversamente abili, la Fondazione Boccadamo ospita nuovi allievi

19 aprile 2019

E’ cominciato giovedì 18 aprile il quinto corso della Scuola Orafa per diversamente abili, promosso dalla Fondazione Boccadamo. Provenienti dalla provincia di Frosinone e di Latina, gli allievi speciali hanno preso posto tra i banchetti orafi e sono pronti ad imparare le tecniche di questa arte antica e preziosa.
Per l’edizione numero cinque della Scuola Orafa, la Fondazione Boccadamo ringrazia il Comitato Etico del Frosinone Calcio, che ha devoluto al progetto “Il Valore del Gioiello” il premio della prima edizione dell’Experience Solidale. I nuovi studenti hanno avuto così la possibilità di frequentare gratuitamente il corso e di vivere un’esperienza non solo formativa, ma soprattutto di vita e di socializzazione.
Le lezioni termineranno venerdì 17 Maggio, con la presentazione delle creazioni realizzate dagli alunni e la consegna degli attestati.


TI POTREBBERO INTERESSARE

La Scuola Orafa per diversamente abili della Fondazione Boccadamo inaugura a Frosinone il giardino sensoriale; colori, profumi e suoni in uno splendido angolo verde fortemente voluto da Tonino Boccadamo
Un clima di festa ha accompagnato la cerimonia di consegna degli attestati, ai ragazzi protagonisti del V corso della Scuola Orafa per diversamente abili, promossa dalla Fondazione Boccadamo.
Seduta di consiglio comunale diversa dal solito quella che si è svolta giovedì 7 luglio a Fiuggi, con tanto di protesta del sig. Michele Callori, padre di due ragazzi diversamente abili, che si è incatenato ad un palo della luce nei pressi del palazzo comunale. "Ovviamente si è trattato di una protesta pacifica - ha tenuto a specificare Callori - il mio obiettivo è quello di far aprire un centro diurno per i ragazzi disabili, di Fiuggi e dei paesi limitrofi: Acuto, Trivigliano, Trevi e Filettino". La richiesta di Callori, comunque, è stata perentoria: le dimissioni dell'attuale assessora ai Servizi sociali Martina Innocenzi: "ignorare i disabili significa escluderli dalla vita", ha affermato.
«Possiamo dire che la pace è un dono che diviene artigianale nelle mani degli uomini: siamo noi uomini, ogni giorno, a fare un passo per la pace, è il nostro lavoro”. Sono le parole di Papa Francesco, che esorta all’impegno di costruire percorsi di pace e di dialogo, ad ispirare un nuovo progetto della Fondazione Boccadamo: “Manufatti di Pace”.
La Scuola Orafa per diversamente abili, l’ambizioso progetto denominato “Il Valore del Gioiello” e curato da Tonino Boccadamo attraverso la Fondazione che presiede e di cui ispiratore, è stata ufficialmente inaugurata Venerdì 14 Luglio.