Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Frosinone. Firmato nell’aula consiliare del Comune di Frosinone, il partenariato tra l’ente di piazza VI dicembre e l'associazione internazionale "Solidarnosc" di Lublino

5 aprile 2019

 
È stato firmato presso l’aula consiliare del Comune di Frosinone, il partenariato tra l’ente di piazza VI dicembre e l'associazione internazionale "Solidarnosc" (di Lublino, nella regione centro-orientale della Polonia). Era presente una folta delegazione del Paese, guidata dal Presidente dell'associazione, Marian Krol, dal Vice Presidente Marek Watorski e dal cappellano don Zbigniew. Per il Comune di Frosinone, sono intervenuti l’assessore ai rapporti con la comunità europea, Cinzia Fabrizi, il segretario generale, Angelo Scimè, e il funzionario delegato allo Sportello Europa, Valeria Nichilò. L’accordo sottoscritto prevede l’impegno, da parte dei due enti, nella ricerca, nella scrittura e nell'attuazione di progetti comuni nel campo dell'istruzione, dello sviluppo professionale, dei tirocini e delle pratiche professionali. I sottoscrittori lavoreranno insieme, inoltre, nell’ambito dell’attivazione di scambi culturali oltre che della conservazione dei monumenti e del patrimonio storico e culturale comune, nell’ottica di permettere alla cittadinanza di entrambi i Paesi di cogliere nuove opportunità in ambito lavorativo o formativo.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Blocco dell'umido alla SAF, il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani: "rifiuti mischiati, ultima follia"
È terminata in settimana la procedura per lo stanziamento del fondo di solidarietà per i consumi del gas, introdotto dall’amministrazione Ottaviani. Saranno 410 le famiglie che, che a seguito della istruttoria definita dal servizio prestazioni sociali dell’Ente, accederanno alla ripartizione dei finanziamenti per sostenere i consumi ed il pagamento delle relative bollette per il riscaldamento civile. Il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, infatti, grazie all’accantonamento di una piccola quota sulle singole utenze attualmente allacciate sul territorio comunale,
Il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, in via precauzionale e cautelativa, ha emesso un'ordinanza che vieta l'uso delle acque sotterranee nelle fasce di terreno poste ai due lati del tratto di strada continuo che va dall'incrocio di via Agusta con via Tumuli fino all'incrocio di via Agusta con via delle Salci e, da qui, lungo via delle Salci, fino al confine con il comune di Ferentino.
Il Sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani, nella sua qualità di Presidente della Conferenza dei Sindaci sulla Sanità Provinciale, ha convocato i 91 primi cittadini della provincia per lunedì 6 ottobre, alle ore 13 in prima convocazione e alle ore 15 in seconda convocazione, nella sala teatro della Asl di Frosinone per discutere di alcune tematiche importanti e di stringente attualità. Continua a leggere...
"Invito il Sindaco di Ferentino a non criticare Nicola Ottaviani, sindaco di Frosinone, ma di prenderne esempio"; ad affermarlo è Marco Valeri, consigliere comunale di Forza Italia a Ferentino, per il quale, il sindaco di Frosinone va ringraziato per la celere emanazione dell'ordinanza comunale per combattere la prostituzione sul proprio territorio comunale. "Rispetto a Pompeo, più volte sollecitato in tale senso - spiega Valeri - Ottaviani ha avuto la prontezza di emanare subito l'ordinanza prima della pausa ferragostana spronando in questo modo i sindaci dei comuni limitrofi ad attivarsi". Pertanto, afferma ancora Valeri rivolgendosi al sindaco di Ferentino, "caro Antonio Pompeo, anche in questo caso si è notata a livello provinciale la tua inefficienza amministrativa. Se non ci fosse stato l'intervento celere di Ottaviani, chissà "manco a Natale" avremmo avuto questa ordinanza. Pertanto caro sindaco, prendi esempio da Ottaviani che "sa cantare anche senza sparito" mentre tu "stoni anche con lo spartito".