Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

La lettera di don Giuseppe Ghirelli, missionario anagnino in Etiopia, ai lettori di anagnia.com: "l'inno che i pellegrini cantano nel Santuario della Trinità di Vallepietra è risuonato per la prima volta nella Chiesa di Adaba"

5 marzo 2019

"Viva, viva, sempre viva quelle tre person divine": sabato 2 marzo il tradizionale inno che i pellegrini cantano nel Santuario della Trinità di Vallepietra è risuonato per  la prima volta nella Chiesa di Adaba in Etiopia al termine della celebrazione per la dedicazione della nuova chiesa di Adaba alla Santissima Trinità. Vi racconto come si è arrivati a questa scelta.
Lo scorso Settembre ho portato il Padre Angelo in visita al Santuario  della Santissima Trinità di Vallepietra, Diocesi di Anagni-Alatri, dove da secoli i pellegrini venerano un affresco, del XII sec, raffigurante le tre Persone Divine  benedicenti e con il Libro tra le mani. Davanti all’Immagine Sacra, il Padre Angelo ha espresso a Mons. Alberto Ponzi, Rettore del Santuario,  il desiderio di voler  dedicare la nuova chiesa del Centro Pastorale di Adaba  alla “Santissima” così da rafforzare il legame, iniziato con l’invio da parte del  Vescovo diocesano Mons. Lorenzo Loppa  del sacerdote “fidei donum” don Giuseppe Ghirelli,  tra le due chiese, quella antica di Anagni-Alatri e quella giovane di Robe.
Il Rettore del Santuario ha fatto preparare   l’immagine della Trinità su maioliche (56 mattonelle 20x20) trasportate, come bagaglio a mano, con mille precauzioni e qualche momento di trepidazione alla chiusura e all’apertura degli sportelli sull’aereo,  dal sottoscritto, da Mons. Alberto Ponzi, da don Pierluigi Nardi e don Francesco Frusone , sacerdoti della diocesi di Anagni-Alatri venuti in Etiopia per la celebrazione della dedicazione.
Sabato mattina  sono cominciati ad arrivare i fedeli delle diverse comunità della Prefettura Apostolica di Robe e alle 11,00 è iniziata, davanti alla Chiesa,  la celebrazione con le preghiere fatte dagli anziani oromo, poi tutti i sacerdoti presenti, seguiti dal  popolo, hanno benedetto le mura della chiesa. Dopo i riti iniziali , prima della liturgia della Parola, c’è stata la consacrazione dell’ambone e prima dell’offertorio la consacrazione dell’altare.
Al termine, prima della benedizione, è stata letta la lettera del Vescovo di Anagni-Alatri  che rimarrà nella Chiesa di Adaba a ricordo del legame di comunione  tra le due chiese di Anagni-Alatri e Robe.
E’ stata una bella celebrazione , semplice ma dignitosa , tutti hanno partecipato con intensità ai diversi momenti della Santa Messa. Ci siamo lasciati con il proposito di tornare ancora ad Adaba per pregare davanti all’immagine della Santissima.

don Giuseppe Ghirelli


TI POTREBBERO INTERESSARE

Un anagnino missionario in Etiopia. Domenica scorsa, nella chiesa parrocchiale di Goba in Etiopia, il Prefetto Apostolico Padre Angelo Antolini ha celebrato la messa per l’ingresso del nuovo parroco, l’anagnino don Giuseppe Ghirelli.
Venerdi 3 febbraio 2017, alle ore 18.00 nella Sala della Ragione del Comune di Anagni, si terrà l'incontro di don Giuseppe Ghirelli con la cittadinanza sul tema “Missioni, atto d'amore”.
La lettera di don Giuseppe Ghirelli, missionario anagnino in Africa, ai suoi concittadini: “è stato un Natale speciale”
Si terrà sabato 2 gennaio prossimo alle ore 21 nella splendida cornice della Cattedrale di Santa Maria Annunziata il concerto di Natale in beneficenza per la missione "Fidei Donum" di don Giuseppe Ghirelli, missionario in Etiopia. Ad intrattenere coloro che intenderanno partecipare ci sarà l'Ensemble d’Archi “Armoniche Visioni” con la partecipazione del baritono anagnino Brandon Matteo Ascenzi (foto a sinistra). Le musiche saranno quelle dei più grandi autori dei periodi barocco, classico e romantico tra cui Johann Sebastian Bach, Arcangelo Corelli, Franz Schubert, Johann Pachelbel, Johann S. Bach e altri.
Domenica 21 dicembre in collaborazione con Runner Club Anagni e Centro Giovanile Pier Giorgio Frassati si terrà una giornata missionaria durante la quale verranno raccolti dei fondi per la missione di Robe in Ethiopia, zona di missione del parroco anagnino Don Giuseppe Ghirelli.