Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Il vento forte sferza la Ciociaria: danni, crolli e disagi in tutta la provincia. Due persone perdono la vita ad Alvito; Fiuggi tra le città più colpite: crolla una porzione del tetto del Grand Hotel Palazzo della Fonte

23 febbraio 2019

Le allerte  diramate nei giorni scorsi per il pericolo di forti raffiche non hanno tradito le aspettative. Quasi senza alcuna eccezione l'intero territorio è stato spazzato da venti fortissimi come raramente  si vedono. Quattro morti, danni e disagi in tutto il Paese: questo il bilancio di un sabato di maltempo e forte vento, specialmente al centro e al sud. Due persone sono morte ad Alvito, per il crollo di un muro alto circa due metri dovuto al forte vento. La tragedia poco dopo le 10.00: quattro persone sono state investite dal crollo. Due anziani non hanno avuto scampo e sono morti sul colpo. La terza vittima a Guidonia, vicino Roma, dove un albero, anche qui in seguito alle violente raffiche, si è abbattuto su un'auto uccidendo il conducente. L'uomo, di 40 anni, è stato investito mentre era a bordo della sua Fiat Panda ed è morto in ospedale. In serata poi un 14enne a Capena, vicino Roma, è morto a causa di una caduta provocata da una fortissima raffica di vento. 
In tutta la provincia di Frosinone rami, tegole e alberi sono caduti nei centri storici e nelle periferie, con strade bloccate e auto danneggiate. Danni ingenti a Fiuggi, dove il crollo di alberi ha causato l'interruzione di diverse strade. Il forte vento ha causato anche un generalizzato forte calo delle temperature; a Piglio, oltre ai danni dovuti alla violenza del vento, si sono sviluppati anche due incendi. Sul campo Polizia Locale, Protezione Civile e Vigili del Fuoco. IN una fattoria tra Trivigliano e Torre Cajetani il crollo di una stalla ha provocato la morte di diversi ovini. In molti paesi è venuta a mancare l'erogazione dell'energia elettrica mentre in molte case del territorio, a causa del crollo di una antenna a Fumone, le trasmissioni sono state interrotte. A Valmontone outlet chiuso per vento forte. Anche per domenica 24 febbraio e per le successiva 24/36 ore si prevedono sul Lazio venti forti o di burrasca nord-orientali con raffiche fino a burrasca forte. 

foto di copertina: Patrizio Gaeta


Il vento forte sferza la Ciociaria



Il vento forte sferza la Ciociaria

TI POTREBBERO INTERESSARE

Sembra che il maltempo che in queste ore sta flagellando la città di Anagni abbia provocato nella mattina di giovedì 5 marzo un incidente sul lavoro.
La straordinaria ondata di maltempo con raffiche di vento che soffiavano anche oltre i cento chilometri orari che si è abbattuta il 23-24 febbraio su Piglio ha creato ingenti danni. Proprio a causa dei danni, il primo cittadino di Piglio Mario Felli con Delibera di Giunta comunale del 28 febbraio scorso ha chiesto alla Regione Lazio lo stato di calamità naturale, chiedendo anche un risarcimento nel momento in cui i danni verranno quantificati. "La violenza del maltempo che si è abbattuta – ha sottolineato il Sindaco Felli - ha dato vita ad uno scenario infernale, spezzando rami e piegando alberi, con ingenti danni alle aziende agricole, alle abitazioni private, ed a strutture pubbliche. Ora torniamo alla normalità facendo un resoconto dei danni causati dalle forti raffiche di vento, che hanno messo a dura prova gli uffici comunali della Protezione civile, impegnati ad affrontare l’emergenza maltempo dei giorni scorsi. Un ringraziamento ai nostri uffici, a tutti i volontari di Protezione civile, ai Vigili del Fuoco ed alla Polizia Locale”. Tutti i cittadini che hanno subito danni accertati nei giorni scorsi potranno, entro e non oltre il 13 marzo, presentare richieste attraverso i moduli prestampati disponibili presso la sede comunale, oppure è possibile scaricare il modulo sul sito istituzionale del Comune: www.comune.piglio.fr.it.
Torna il rischio maltempo ( anche) nella zona della Provincia di Frosinone.
Disagi ad Anagni, in zona San Magno, in seguito al maltempo di stanotte.
La FAI MARATHON è un evento nazionale indetto dal FAI – Fondo Ambiente Italiano ed organizzato sul territorio provinciale dal Gruppo FAI Giovani Frosinone e dalla Delegazione FAI di Frosinone, nella città di Alvito in Val di Comino. Lo scopo è quello di far sentire i partecipanti “turisti a casa nostra”, percorrendo liberamente un percorso che si snoda all'interno di 150 città italiane tra cui, anche la città di Alvito.