Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Violenza sessuale nei confronti di una 22enne diversamente abile, i lavoratori dell'azienda di trasporto pubblico GEAF precisano: "un nostro autobus inquadrato da un servizio del TG3 ma noi estranei alla vicenda"

29 gennaio 2019

Pubblichiamo integralmente, di seguito, una nota stampa inviata a questa redazione dai lavoratori dell'azienda di trasporto pubblico locale GEAF di Frosinone:
 
con riferimento al servizio andato in onda durante l'edizione serale del TG3 Lazio del 29 gennaio 2019 in cui si parlava dell'arresto di una persona ritenuta responsabile di violenza sessuale nei confronti di una 22enne diversamente abile, i lavoratori dipendenti della GEAF, azienda di trasporto pubblico locale che opera a Frosinone, ci tengono a precisare quanto segue:
 
benché nel corso del servizio sia stato inquadrato un autobus di proprietà della GEAF, onde evitare spiacevoli fraintendimenti e a tutela della nostra immagine e dell'azienda di cui facciamo parte, ci dichiariamo totalmente estranei alla vicenda che riguarda invece esclusivamente un autista di scuolabus di un altro paese della provincia di Frosinone. 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Frosinone. Aggressioni al personale sugli autobus di trasporto pubblico locale Geaf Scarl; il duro atto di condanna di Fit- Cisl e Filt-Cgil
"Arrivati i primi due licenziamenti a fronte dei sette paventati dalla Geaf, azienda di trasporto pubblico di Frosinone, che si traducono in dramma sociale di famiglie che rimangono in mezzo alla strada e in disagi per il taglio ai servizi di trasporto che invece dovrebbero potenziarsi e perciò andrebbero assolutamente impediti": sono parole forti quelle recapitate in redazione da parte di un lavoratore Geaf coinvolto direttamente dai licenziamenti.
Frosinone, trasporto pubblico: orario estivo 2018. Fino al 30 agosto, a Frosinone, sarà in vigore l'orario estivo del TPL, gestito dalla Geaf. La flotta dei veicoli è stata interamente riqualificata dall'amministrazione Ottaviani, attraverso l’adozione, esclusivamente, di autobus euro 5, euro 6, a metano e a batteria: Frosinone è, così, l’unico capoluogo dell’Italia centrale ad avere introdotto autobus tutti ecologici.
"In una società civile, fatti come quello accaduti alla nostra dipendente non devono e non possono essere tollerati; è per questo che l'azienda sarà a fianco della lavoratrice per tutelarne l'operato in tutte le opportune sedi"; a parlare - in difesa della donna-controllore che è stata minacciata ed insultata su Facebook dopo aver multato una signora che viaggiava sprovvista di titolo di viaggio - è Egidio Reali, amministratore delegato di Geaf Autoservizi, la società di trasporto pubblico che opera a Frosinone e provincia. Per Reali, quanto accaduto è "riprorevole, visto che la persona insultata e minacciata stava compiendo solo ed esclusivamente il proprio dovere. Sarà ora l'autorità giudiziaria - conclude Reali - a prendere le dovute misure".
"Ciao, gigante buono; fa' divertire gli angeli come hai fatto con tutti noi...". E' questo il commosso pensiero che i colleghi della GEAF, l'azienda di trasporto urbano frusinate, hanno rivolto all'amico Tommaso De Santis