Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Violenze e angherie nei confronti dei bambini in un asilo di Cassino: per due maestre scatta la misura interdittiva della sospensione dell’esercizio del pubblico ufficio di insegnante

10 gennaio 2019

Nella mattinata di oggi il personale della  Polizia di Stato del Commissariato di Polizia di Stato di Cassino ha dato esecuzione ad un’ordinanza di misure cautelari emessa dal Gip presso il Tribunale di Cassino dott. Salvatore Scalera nei confronti due maestre, di 54 e 63 anni, di una scuola dell’infanzia di Cassino per maltrattamenti continuati nei confronti di bambini loro affidati per cura e educazione.
In particolare è stata loro applicata la misura interdittiva della sospensione dell’esercizio del pubblico ufficio di insegnante.
Le indagini sono state avviate dagli investigatori del Commissariato di Cassino a seguito di dichiarazioni raccolte dai genitori di uno degli alunni che riferivano che loro figlio si mostrava riluttante ad andare a scuola, manifestando uno stato di ansia e disagio.
In considerazione della gravità di quanto segnalato, in quanto le vittime erano  soggetti particolarmente vulnerabili e deboli, bimbi dai 3 ai 5 anni, sono state immediatamente svolte mirate investigazioni, coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Cassino dott. Roberto Bulgarini Nomi, avvalendosi anche di mezzi tecnici.
Gli elementi emersi sono apparsi immediatamente di rilevante gravità: le maestre assumevano quasi quotidianamente nei confronti dei piccoli alunni loro affidati comportamenti violenti, spintonandoli, strattonandoli, trascinandoli con forza, in alcuni casi percuotendoli con schiaffi alla testa, costringendoli, anche con la forza, a rimanere con il capo riverso sul banco, sottoponendoli a punizioni umilianti e pericolose per la loro incolumità (ad esempio mettendoli seduti in punizione sopra un mobile), ingiuriandoli, urlandogli contro (avvicinando loro il viso a quello dei bambini) e minacciandoli (proferendo nei loro confronti frasi del seguente tenore: “ti faccio sputare io per terra, animale; ti faccio cadere tutti i denti; se fai cadere l’acqua è meglio che ti scavi la fossa; adesso vado a prendere la corda e ti lego con la corda sulla sedia”).  
Dalle indagini è emerso il connotato tipico dell’abitualità dei maltrattamenti delle due maestre il cui comportamento era caratterizzato da un atteggiamento vessatorio nei confronti dei bambini finalizzato a realizzare un metodo di educazione e apprendimento fondato sull’intimidazione e sulla violenza, psicologica e fisica, anche con ricorso ad irrisioni ingiustificate, offese e denigrazioni degli alunni, generando in tal modo un clima stabile di mortificazione.


Violenze e angherie nei confronti dei bambini in un asilo di Cassino



Violenze e angherie nei confronti dei bambini in un asilo di Cassino: per due maestre scatta la misura interdittiva della sospensione dell’esercizio del pubblico ufficio di insegnante

TI POTREBBERO INTERESSARE

Mercoledì 23 Dicembre alle ore 10.00, nella struttura dell'Asilo Nido "Zucchero Filato" in via della Sanità 80, si terrà lo spettacolo natalizio "Un Natale dai mille colori". I piccoli attori intratterranno tutti coloro che vorranno intervenire con uno spettacolo che prevede balli e canti di conosciutissime canzoni di Natale. L'asilo nido, ormai da più di 15 anni, propone sempre spettacoli di questo tipo, per creare un ambiente più stretto tra famiglie, bambini e le maestre. Al termine dello "Spettacolo", avrà luogo un rinfresco alla presenza di Babbo Natale, che consegnerà dolci natalizi ai bambini. L'asilo nido chiude la sua attività per le feste, ma riaprirà immediatamente lunedì 28 dicembre. I bambini dell'asilo augurano a tutti buone feste!

La dott.ssa Cristina Rapetti da oggi nuovo Capo di Gabinetto della Questura di Frosinone

A prendere il suo posto al Commissariato di P.S. di Cassino il Commissario Capo Dr. Nicola Donadio
Cambio ai vertici della Questura di Frosinone e del Commissariato di Cassino. Da oggi, insediamento ufficiale del nuovo Capo di Gabinetto della Questura di Frosinone, Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato D.ssa Cristina Rapetti. Un prestigioso incarico assegnato al funzionario di Polizia quale riconoscimento anche della grande professionalità ed equilibrio con cui ha diretto, da ottobre del 2014, il Commissariato di Cassino.
Tre etti di marijuana nascosti sotto al letto, in manette due nigeriani richiedenti asilo; l'operazione portata a termine dalla Polizia di Stato ad Alatri
Polizia di Stato. Dispositivo antidroga in provincia: a Fiuggi denunciati tre spacciatori. Denunce e sequestri anche a Sora e Cassino
Proseguono, a Frosinone, i controlli della Polizia di Stato per il contrasto e la repressione dei reati connessi allo spaccio delle sostanze stupefacenti. L’attività, svolta dagli agenti della Squadra Volante della Questura e dalle unità cinofile antidroga, ha portato a scovare altre dosi pronte da piazzare sul mercato. Il fiuto della pattuglia a quattro zampe, in trasferta da Nettuno, ha condotto i poliziotti ad ispezionare uno stabile che ospita cittadini richiedenti asilo.